DIARIO DI VIAGGIO ON THE ROAD: DANIMARCA – secondo giorno

“Ma dove vai bellezza in bicicletta? ” diceva una vecchia canzone. “A zonzo per Copenaghen”, risponderei io. E grazie per “bellezza”! 🙂
Oggi ci camuffiamo con i danesi, patiti delle due ruote. Ok, non essendo biondi siamo poco credibili. Però lasciatemelo credere.


Iniziamo la visita da Slotsholmen con i suoi palazzi, la biblioteca e il giardino dove un pover uomo sta raschiando le alghe dal fondo della fontana.


Continuiamo con Amalienborg, dove abita la regina. Ne approfittiamo per gossippare alle sue spalle, scoprendo la sua storia e quella della sua discendenza.
La folla all’orizzonte ci conferma che ci stiamo avvicinando alla Sirenetta, il simbolo di Copenaghen. Ok, concordo sul fatto che sia deludente. Ma allora perché si fanno tutti un selfie con lei (me incluso)?


Il giro di Copenaghen in bicicletta prosegue con lo splendido e verdissimo Kastellet. Sembra di essere in campagna (c’è pure un mulino) ma siamo in una fortezza. Meno resistente è il nostro stomaco che reclama il pranzo: un panino con un ottimo salmone!
Continuando a pedalare, eccoci al Rosenborg Slot, un romantico castello del 1600 circondato da giardini. Ormai siamo diventati dei provetti ciclisti. Chi ci ferma più? 🙂


Un po’ defilato rispetto al resto della città, ecco Cristiania. A dispetto del nome, si tratta di un quartiere indipendente dove la comunità è autogestita e dove vengono liberamente vendute le droghe leggere. Il quartiere è un mix di colori, vegetazione selvaggia degrado e villaggio caraibico.
L’odore della marijuana qui pizzica le narici. Meglio allontanarci se vogliamo rientrare in albergo sulle nostre biciclette!


Mi è piaciuto molto il murales contro le droghe pesanti. Una bella presa di posizione per definire il limite.
Una tappa veloce e un po’ deludente al NY Carlsberg Museum, dove sono raccolti reperti delle civiltà mediterranee e qialche quadro dell’800, e poi approdiamo in hotel per un po’ di relax.

Questa voce è stata pubblicata in Diario di viaggio, I miei tour. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *