GITA FUORI PORTA – Passeggiata da Vello a Toline (Lago d’Iseo – BS)

Conoscete già a sufficienza il Lago d’Iseo da esservi ormai stancati delle solite passeggiate domenicali a Sarnico, Lovere o Iseo? Se non vi spaventa fare due passi in più, ho una bellissima proposta per voi: la passeggiata da Vello (frazione di Marone – BS) a Toline (Pisogne – BS).

Questi due piccoli paesi della sponda bresciana del lago sono collegati da una pista ciclo-pedonale che, senza alcun dislivello, costeggia scenograficamente le tranquille acque del lago. Da un lato le alte pareti verticali della montagna e dall’altro l’acqua. A rendere ancora più romantico il percorso, ci sono slarghi verdi dai quali ammirare il panorama e numerose gallerie scavate nella roccia.

La camminata tra Vello e Toline è lunga circa 5 km e percorribile in un’ora (circa 25 min in bicicletta). Dato che il percorso è piatto ed asfaltato, è adatto davvero a tutti, bambini inclusi. Calcolate che, al ritorno, dovrete ripercorrere nuovamente lo stesso tratto (quindi dovrete camminare complessivamente per 10 km).

La pista ciclopedonale, riaperta nel 2013, era un tempo la strada che collegava i due paesi. Negli anni è stata però rimpiazzata da una più ampia statale che corre alcuni metri più in alto (non disturba minimamente la camminata in quanto quasi non la si vede e non la si sente).

Per gli amanti della tintarella e dei bagni nel lago, lungo il percorso ci sono numerose spiaggette e terrazze dove fermarsi per prendere il sole.
A Vello, proprio all’inizio della passeggiata, c’è un bar con una piacevole terrazza dove ristorarsi dopo la camminata, prendere un po’ di sole e, per chi lo gradisse, rinfrescarsi con un tuffo nelle acque blu del lago.

INFORMAZIONI UTILI
Orari di apetura: il percorso è sempre aperto.
Costo di ingresso: gratis.
Quando andare durante la giornata: è preferibile percorrere la passeggiata la mattina in quanto le luci colpiscono la sponda opposta e il paesaggio si rivela in tutta la sua bellezza. Nel pomeriggio, invece, il sole colpisce direttamente la sponda bresciana su cui state camminando (quindi fa piuttosto caldo) e i colori sono un po’ più attenuati. Ad ogni modo, apprezzerete sicuramente il luccichio delle acque nelle ultime ore di luce della giornata, prima che il sole sparisca dietro le montagne.
Noleggio biciclette: nel piccolo paese di Vello, nell’unica strada principale che costeggia il lago, abbiamo incontrato un punto di noleggio biciclette. A prima vista sembrava un’attività un po’ “nostrana” (non so indicarvi gli orari di apetura) ma l’iniziativa è davvero interessante e utile per chi preferisce spostarsi sulle due ruote. Se non ricordo male, il costo orario del noleggio è di circa 3-4 euro.
Parcheggio: nei pressi del cimitero di Vello (frazione di Marone) sono presenti una decina di posti auto gratuiti. Nei pomeriggi dei giorni festivi pare però che non sia possibile parcheggiare. In alternativa troverete alcuni posti auto a pagamento (ma sono proprio pochi) lungo la strada che, oltre il cimitero, conduce all’inizio della passeggiata. Se proprio siete sfortunati, non demordete perché appena usciti dalla statale (uscita “Vello”), curvando a destra trovate una gran quantità di parcheggi a pagamento. Da lì, tramite una comoda scaletta, scenderete direttamente verso il lago dove inizia il percorso ciclo pedonale.
Come arrivare: Marone si trova lungo la statale n° 510 tra Sulzano e Pisogne, a 7 km da Sulzano e 10 km da Pisogne. Prendete l’uscita “Vello” e seguite le indicazioni per il paese oppure, più semplicemente, scendete verso il lago. Potete arrivare anche tramite i battelli che partono sia dalla sponda bergamasca (Costa Volpino, Lovere, Castro, Riva di Solto, Tavernola Bergamasca, Predore, Sarnico) sia da quella bresciana (Paratico, Clusane, Iseo, Pisogne). Verificate orari e prezzi sul sito della società Navigazione Lago d’Iseo.

ATTENZIONE: al momento della nostra visita (agosto 2017) la passeggiata si interrompeva a metà in quanto erano in corso alcuni lavori. Vale comunque la pena di andarci, specialmente se non volete fare troppi chilometri a piedi. Tenete però presente che non riuscirete a raggiungere il paese opposto.

Questa voce è stata pubblicata in Gite fuori porta, Recensioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *