GITA FUORI PORTA – Ponte e acquedotto romano di Pont d’Ael (AO)

Sapevate che allontanandovi di poco dalla strada principale che attraversa tutta la Valle d’Aosta, dopo pochi minuti di auto, si incontra un incredibile ponte-acquedotto costruito dai romani nell’anno 3 a.C.? Arrivati al minuscolo villaggio di Pont d’Ael (lungo la strada che conduce a Cogne), fatto di una manciata di casette caratteristiche, qualche abbeveratoio e una chiesetta, troverete qualcosa di veramente imperdibile. Gli antichi romani si superarono quando realizzarono questa grandiosa opera in muratura e blocchi di pietra alta circa 56 metri che sovrasta il turbolento torrente Grand-Eyvia.
acquedotto romano pont d'ael aosta tusoperator
Il ponte-acquedotto è stato ristrutturato da pochissimi anni e, grazie ai lavori di recupero, è ora completamente fruibile dai visitatori che possono accedere persino all’interno. Già perché questa struttura permetteva il passaggio dell’acqua destinata alle cave di marmo al piano superiore e il passaggio di uomini e bestie al piano inferiore. Ed è proprio questo secondo passaggio ad essere stato reso nuovamente accessibile in seguito ai lavori. Varcata la soglia rimarrete a bocca aperta perché il pavimento in legno è stato rimosso ed al suo posto, con l’intento di valorizzare la struttura del ponte, è stato ricostruito in vetro. Roba da far tremare chi soffre di vertigini!
Durante la bella stagione la struttura è aperta alle visite (il passaggio superiore rimane comunque sempre aperto gratuitamente). Si tengono circa 3/4 visite al giorno durante le quali sarete accompagnati da un’archeologa (biglietto 5 euro). In alternativa, l’addetto del centro visitatori vi accompagnerà per una visita più breve ma non meno interessante (3 euro). Noi siamo stati fortunati perché la signora che ci ha guidati per circa 20 minuti è stata comunque bravissima ed esaustiva.
Vale la pena di fermarsi anche solo per una breve sosta perché il ponte-acquedotto realizzato dai romani e la location sono davvero imperdibili. Le fotografie non rendono appieno la grandiosità dell’opera.
ponte acquedotto pont d'ael aosta tusoperator

INFORMAZIONI UTILI
Orari di apertura: il ponte è tutt’oggi in uso per cui è sempre possibile vederlo ed attraversarlo durante tutto l’anno. Durante la bella stagione è inoltre visitabile l’interno della struttura (quindi il passaggio pedonale al coperto). Dal 25 marzo al 30 settembre è aperto tutti i giorni dalle 9 alle 19. Dal 1 al 31 ottobre la struttura è aperta dalle 10.00 alle 13.00 e dalle 14.00 alle 17.00 solamente nei giorni di sabato e domenica.
Costo di ingresso: 3 euro (2 euro ridotto). Se desiderate partecipare ad una visita guidata che si tiene solo a particolari orari (contattate la struttura) il costo è di 5 euro.
Come arrivare: il ponte si trova nel villaggio di Pont d’Ael, situato sulla destra della strada che da Aymavilles conduce a Cogne. Prima del piccolo abitato si trova un ampio parcheggio. Dopo una breve passeggiata di 200-300 metri troverete il ponte (vi sono dei cartelli che indicano la corretta direzione).

Per maggiori informazioni accedi alla scheda presente nel sito ufficiale del turismo della Valle d’Aosta: www.lovevda.it

ponte romano acquedotto ael aosta tusoperator(per alcune delle fotografie pubblicate si ringrazia Giorgio)
Questa voce è stata pubblicata in Gite fuori porta, Opinione, Recensioni e contrassegnata con , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *