GITE FUORI PORTA – Centrale idroelettrica ENEL di Gandellino (BG)

Caschetto bianco in testa e via… inizia la visita della centrale idroelettrica ENEL di Gandellino (BG). Situata in alta Val Seriana, questa piccola ma interessante centrale elettrica è attiva già dagli anni ’20 del secolo scorso. Solitamente rimane chiusa ai visitatori ma un paio di volte l’anno viene aperta a visite guidate gratuite condotte dai dipendenti dell’ENEL che vi lavorano.

La struttura esternamente è molto bella. Presenta quei tratti tipici dell’architettura industriale del 1920, anno in cui la società Crespi e C. la realizzò. La storia della centrale, entrata in servizio nel 1922, riprende nella seconda metà degli anni ’60 quando ENEL ne acquisisce la gestione e ne automatizza poi l’impianto di produzione (1972). Attualmente, Enel Green Power si è impegnata nello sviluppo tecnologico della centrale che sarà avviato nei prossimi mesi.

La visita guidata dura circa 45 minuti e, contro ogni aspettativa, è stata molto interessante. Ha ripercorso il tragitto dell’acqua (che viene incanalata ed effettua un salto di 100 metri) e le varie fasi di trasformazione della potenza idrica in energia elettrica.
Se siete in zona o se siete appassionati di centrali elettriche, vi consiglio di venire a Gandellino a visitarla!

INFORMAZIONI UTILI
Orario di apertura: la centrale è aperta ai visitatori solo un paio di volte l’anno in quanto è ancora pienamente funzionante. Per maggiori informazioni sulle aperture, verificate sul sito www.valseriana.eu oppure nella sezione “eventi” dei portali web dei giornali locali (bergamonews.it o ecodibergamo.it)
Costi di ingresso: l’accesso e la visita sono gratuiti
Come arrivare: raggiungere Gandellino è semplice ma se inserite la meta nel vostra navigatore lo è ancora di più! Da Bergamo sono necessari circa 50 minuti per arrivare. Google Maps segnala la centrale idroelettrica circa 50-100 metri prima della collocazione effettiva. Se non la vedete, proseguite avanti per un pezzetto e ve la ritroverete sulla destra.
Parcheggio: varcando il cancello di accesso alla centrale, subito sulla sinistra trovate un parcheggio sufficientemente ampio. Qualora fosse già pieno, cercate un posteggio nei dintorni.

Questa voce è stata pubblicata in Gite fuori porta, Recensioni e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *