GITE FUORI PORTA – Grazzano Visconti (PC)

Di originale questo borgo medievale ha davvero ben poco. Salvo il castello e la chiesetta di sant’Anna, tutto il resto di Grazzano Visconti (PC) è un cosiddetto “tarocco storico”. Già perché si tratta in realtà di un piccolo villaggio costruito ex novo nei primi anni del ‘900 in borgo grazzano visconti albergo biscioneperfetto stile neo-gotico-rinascimentale. Ma non lasciatevi scoraggiare per così “poco” perché, nonostante le premesse, si tratta un luogo piacevole da visitare!
Andiamo per ordine. A Grazzano Visconti l’edificio di maggior interesse è di certo il castello che fu fatto costruire nel 1395 da Giovanni Anguissola per risiedervi con la moglie Beatrice Visconti, sorella di Gian Galeazzo. Passarono diversi secoli finché, nel 1870, alla morte di Filippo Anguissola che non aveva figli, la proprietà passò in eredità a Giuseppe Visconti di Modrone ed è proprio a lui che si deve l’ambizioso progetto volto a sostituire le poche modeste costruzioni esistenti attorno al castello e alla chiesa parrocchiale di Grazzano con un complesso edilizio in stile quattrocentesco.borgo grazzano visconti piazza biscione
L’antico maniero edificato nel XV secolo per ragioni difensive, trasformato poi nell’800 in residenza di campagna, fu infine oggetto di notevoli opere di ripristino e trasformazione nei primi decenni del XX secolo sotto le direttive del conte stesso e dell’architetto che decisero di introdurre, con gusto e sapienza tipici dell’epoca, elementi altamente decorativi. Fu sempre in questo contesto storico che venne realizzato anche il bel parco che circonda il castello.
Il borgo venne realizzato come perfetta cornice al maniero ma non si limitò ad essere un semplice elemento ornamentale. Esso prevedeva infatti nuovi alloggi, scuole di arti e mestieri, laboratori e botteghe artigiane.
 chiesetta grazzano viscontiVarcata una delle quattro porte che conducono al borgo sembra, in ogni caso, di entrare in un’altra epoca. Gli edifici che circondano le strade presentano affreschi ed eleganti elementi decorativi, numerose fontane e statue ornano angoli e piazzette, i merli (guelfi o ghibellini?) fanno capolino dai tetti delle case, le insegne in ferro battuto sporgono sopra le botteghe, archi e colonne ornano eleganti palazzi, il pozzo richiama alla mente antiche fiabe, le numerose chiese invitano al silenzio e alla meditazione mentre diverse botteghe vendono ogni genere di oggetto e alimento che richiami all’antico medioevo. Ogni elemento decorativo e ogni edificio sono stati sapientemente collocati in modo da creare un ambiente altamente scenografico e con un grande potere evocativo. L’edera e il glicine si arrampicano sulle mura degli edifici e il muschiobottega grazzano visconti ricopre alcuni angoli bui tra le case. Il tempo, la natura e gli agenti atmosferici hanno fornito anch’essi il loro contributo per dare a Grazzano Visconti un aspetto ancora più autentico.
Nell’aria c’è effettivamente una sensazione sospettosa, tanta perfezione fa nascere velocemente la consapevolezza che si tratti di un “tarocco storico” ma le cose curiose sono due: la prima è che il turista si trova disorientato nel pensare che tutto questo sia stato realizzato solo 100 anni prima e la seconda è che il borgo va comunque fiero di questo suo essere un “tarocco storico” (e la cosa gli fa onore!).
La Pro Loco di Grazzano Visconti è inoltre molto attiva nell’organizzazione di feste, eventi a tema, serate e manifestazioni per cui potrebbe essere interessante visitarlo in occasione di particolari iniziative.

Visite ed orari di apertura
Il castello non è visitabile internamente ma è comunque possibile partecipare ad una visita guidata alla scoperta del suo parco. Solitamente il grazzano visconti piazzaperiodo di apertura va da metà marzo a fine giugno e poi da metà agosto fino a metà novembre. Le visite si tengono il sabato pomeriggio, la domenica e i festivi (tutto il giorno) ed hanno un costo di 7 euro.
Il borgo è invece sempre aperto ed è possibile accedervi liberamente.
Attorno al paesino sono disponibili alcuni parcheggi liberi e a pagamento.

Per maggiori informazioni visita il sito www.grazzano.it

Per vedere le mie fotografie di Grazzano Visconti di ottobre 2005 clicca qui mentre per quelle di aprile 2012 clicca qui.

Nei dintorni di Grazzano Visconti si trovano molti castelli e borghi interessanti da visitare, che vi faranno calare in un medioevo molto più completo e “autentico”. Ecco alcune mie proposte all’interno della sezione: Castelli del Ducato di Parma e Piacenza

borgo grazzano visconti

Questa voce è stata pubblicata in Eventi trascorsi, Foto, Gite fuori porta. Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *