GITE FUORI PORTA – Centrale idroelettrica ENEL di Gandellino (BG)

Caschetto bianco in testa e via… inizia la visita della centrale idroelettrica ENEL di Gandellino (BG). Situata in alta Val Seriana, questa piccola ma interessante centrale elettrica è attiva già dagli anni ’20 del secolo scorso. Solitamente rimane chiusa ai visitatori ma un paio di volte l’anno viene aperta a visite guidate gratuite condotte dai dipendenti dell’ENEL che vi lavorano.

La struttura esternamente è molto bella. Presenta quei tratti tipici dell’architettura industriale del 1920, anno in cui la società Crespi e C. la realizzò. La storia della centrale, entrata in servizio nel 1922, riprende nella seconda metà degli anni ’60 quando ENEL ne acquisisce la gestione e ne automatizza poi l’impianto di produzione (1972). Attualmente, Enel Green Power si è impegnata nello sviluppo tecnologico della centrale che sarà avviato nei prossimi mesi.

La visita guidata dura circa 45 minuti e, contro ogni aspettativa, è stata molto interessante. Ha ripercorso il tragitto dell’acqua (che viene incanalata ed effettua un salto di 100 metri) e le varie fasi di trasformazione della potenza idrica in energia elettrica.
Se siete in zona o se siete appassionati di centrali elettriche, vi consiglio di venire a Gandellino a visitarla!

INFORMAZIONI UTILI
Orario di apertura: la centrale è aperta ai visitatori solo un paio di volte l’anno in quanto è ancora pienamente funzionante. Per maggiori informazioni sulle aperture, verificate sul sito www.valseriana.eu oppure nella sezione “eventi” dei portali web dei giornali locali (bergamonews.it o ecodibergamo.it)
Costi di ingresso: l’accesso e la visita sono gratuiti
Come arrivare: raggiungere Gandellino è semplice ma se inserite la meta nel vostra navigatore lo è ancora di più! Da Bergamo sono necessari circa 50 minuti per arrivare. Google Maps segnala la centrale idroelettrica circa 50-100 metri prima della collocazione effettiva. Se non la vedete, proseguite avanti per un pezzetto e ve la ritroverete sulla destra.
Parcheggio: varcando il cancello di accesso alla centrale, subito sulla sinistra trovate un parcheggio sufficientemente ampio. Qualora fosse già pieno, cercate un posteggio nei dintorni.

Pubblicato in Gite fuori porta, Recensioni | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

DIARIO DI VIAGGIO ON THE ROAD: DANIMARCA – quinto giorno

Il sogno di un bambino (danese) è andare a… Legoland!
Dalle bocche aperte e dagli occhi luccicanti, qualcosa mi dice che anche gli adulti non vedono l’ora di entrare in questo fantastico parco divertimenti dove tutto è costruito con i famosi mattoncini.


Il sole splende sopra Miniland dove milioni di mattoncini colorati ricreano città del nord Europa. È una meraviglia! Ci sono barche che attraversano vere chiuse, trenini con sistemi sofisticati, cittadine vere e proprie, una vegetazione perfetta e luoghi famosi. Saltelliamo tutti emozionati da un angolo all’altro. Già questo vale l’ingresso!


Essendo in Danimarca, dopo il sole ecco arrivare il diluvio. Indossiamo di nuovo le nostre mantelle mentre saliamo sulle varie attrazioni, sempre in stile lego. Continua a leggere

Pubblicato in Diario di viaggio, I miei tour | Lascia un commento

DIARIO DI VIAGGIO ON THE ROAD: DANIMARCA – quarto giorno

Il capriccioso tempo danese oggi da dimostrazione di sé. Una pioggerella insistente, infatti, torna spesso a rinfrescarci le idee.
Armati di mantelline impermeabili, eccoci varcare le soglie del Castello di Egeskov. Non si tratta “solo” di un castello.


L’attrazione principale è il bellissimo palazzo della metà del ‘500 costruito su un laghetto e che conserva ancora l’arredo originale.
Come se questo già non fosse sufficiente per venire fin qui, il parco attorno al castello è pieno di attrazioni per tutta la famiglia: l’immensa esposizione di veicoli d’epoca (inclusi aerei, camper e mezzi di soccorso) per la gioia dei papà, un piccolo museo di ricchi abiti nobiliari per le mamme e un’infinità di giochi per i bambini (alcuni tanto belli che ho rimpianto di non avere più 10 anni). Ad un certo punto non abbiamo più resistito e ci siamo arrampicati anche noi a 15 metri dal suolo dove, tramite ponti traballanti, abbiamo attraversato un boschetto.

C’erano una volta la Sirenetta, il brutto anatroccolo, il soldatino di piombo, la piccola fiammiferaia e molti altri. Continua a leggere

Pubblicato in Diario di viaggio, I miei tour | Lascia un commento

DIARIO DI VIAGGIO ON THE ROAD: DANIMARCA – terzo giorno

Aspettative altissime per la prima tappa fuori Copenaghen. Avevo letto che il castello di Frederiksborg a Hillerod era uno dei più belli d’Europa. “Ooooh! Esagerati!”, mi sono detto.
Poi arrivi davanti a questo immenso castello di mattoni rossi e guglie in rame e rimani a bocca aperta. Le torri, i laghetti che circondano il castello, i giardini barocchi perfettamente disegnati. A me viene subito un formicolio. Di quelli che mi capitano raramente quando mi trovo in un luogho perfetto e immortale.


Non che gli interni siano da meno: mobili, stucchi e dipinti riempiono le belle sale. Ma gli ambienti più belli sono la cappella, carichissima di angioletti paffuti e dorati, e la Sala delle Udienze dal soffitto sontuoso.
Come si fa a concepire tanta magnificenza?


Nel pomeriggio ci spostiamo a Roskilde dove, una cinquantina di anni fa, sono state riportate alla luce cinque navi vichinghe del XI secolo. La cosa più curiosa è dove le hanno recuperate: direttamente dal fondo del mare! Continua a leggere

Pubblicato in Diario di viaggio, I miei tour | Lascia un commento

DIARIO DI VIAGGIO ON THE ROAD: DANIMARCA – secondo giorno

“Ma dove vai bellezza in bicicletta? ” diceva una vecchia canzone. “A zonzo per Copenaghen”, risponderei io. E grazie per “bellezza”! 🙂
Oggi ci camuffiamo con i danesi, patiti delle due ruote. Ok, non essendo biondi siamo poco credibili. Però lasciatemelo credere.


Iniziamo la visita da Slotsholmen con i suoi palazzi, la biblioteca e il giardino dove un pover uomo sta raschiando le alghe dal fondo della fontana.


Continuiamo con Amalienborg, dove abita la regina. Ne approfittiamo per gossippare alle sue spalle, scoprendo la sua storia e quella della sua discendenza. Continua a leggere

Pubblicato in Diario di viaggio, I miei tour | Lascia un commento

DIARIO DI VIAGGIO ON THE ROAD: DANIMARCA – primo giorno

Da che parte si inizia un viaggio? Io non ho dubbi: dalla prima panetteria che si incontra usciti dalla stazione della metropolitana. “Due paste danesi (che qui chiamano viennesi) al cioccolato, please”. Una meraviglia di sfoglia, burro, cannella e cioccolato. Bene, che il viaggio in Danimarca abbia inizio!

Il nostro hotel a Copenaghen (CPH Living) è una grande chiatta galleggiante con un’ampia finestra sul fiume. Slotsholmen e gli altri quartieri del centro cittadino sono proprio davanti ai nostri occhi. Il cielo è grigio ma non piove. Pronti, partenza… via! Iniziamo a visitare la città! Ma senza troppa fatica.


Eccoci quindi sullo splendido canale di Nyhavn (l’immagine da cartolina della città) a cercare un tour in battello.
Mentre la barca, bassa e tozza, scivola sull’acqua, davanti ai nostri occhi scorre la città fatta di campanili curiosi, antiche navi, edifici in mattoni rossi, canali e strutture super moderne. Ricorda un po’ Amsterdam (ma non regge il confronto).


Dopo pranzo passeggiamo lungo lo Stroget, la via dello shopping cittadino. Negozi di abiti firmati, il Lego Continua a leggere

Pubblicato in Diario di viaggio, I miei tour | Lascia un commento

TOUR DELLA DANIMARCA… pezzo dopo pezzo!

Molti dei viaggiatori che partono alla scoperta della Danimarca si fermano alla sua capitale, Copenaghen. Noi però ci spingeremo un po’ oltre, per vedere cosa c’è oltre le spalle della celebre statua della Sirenetta che, silenziosa, se ne sta nei pressi del porto cittadino.

Questo è il mio programma in formato pdf con tante informazioni su hotel, luoghi da visitare, durata degli spostamenti, costi di ingresso e molto altro: Programma tour in Danimarca_Tusoperator

Il nostro tour di 5 giorni toccherà le seguenti tappe:

  • la dinamica città di Copenaghen

 

 

 

 

 

  • il fiabesco castello di Frederiksborg a Hillerod

Continua a leggere

Pubblicato in I miei tour | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento

GITA FUORI PORTA – Promontorio di Portofino (GE)

Almeno una volta nella vita va fatto. Prendete carta e penna e, nella listra dei viaggi da fare, segnatevi il Promontorio di Portofino.
L’eleganza cromatica di Portofino, la magia dell’Abbazia di san Fruttuoso che pare emergere dal mare, le scogliere con il faro, il lusso degli yatch e delle ville di inizio ‘900, la natura selvaggia che domina sull’uomo e il sapore di un bel piatto di spaghetti allo scoglio gustati in riva al mare.
Credetemi, almeno una volta nella vita dovete venire qui e contemplare la bellezza di queste acque color Tiffany. Già, perfino la tonalità del colore richiama il lusso. Ma è un lusso accessibile a tutti, basta tuffarsi in questo mare incredibile!

Il modo migliore per visitare queste zone è noleggiare una barca a motore (se non avete la patente nautica provate a chiedere la disponibilità di mezzi da 40 cavalli) o prendere i traghetti che partono periodicamente da Camogli o Santa Margherita Ligure.
Muoversi con la propria barca è sicuramente la soluzione migliore perché permette una maggiore elasticità. Potrete cambiare itinerario a vostro piacimento, avvicinarvi alle splendide ville o ai paesi affacciati sul mare o semplicemente fermarvi quando più vi pare per fare un tuffo nelle bellissime acque attorno al promontorio di Portofino.

Continua a leggere

Pubblicato in Senza categoria | Contrassegnato , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , | Lascia un commento