CAPRI in barca, giocando a fare i VIP

CAPRI in barca, giocando a fare i VIP

Hai sempre sognato di visitare la bellissima isola di Capri in barca e di sentirti un VIP almeno una volta nella vita? Io no. Ma non è questo il punto. Se l’idea ti piace, non c’è niente di più facile. E non è necessario spendere una fortuna!

La Costiera Amalfitana, collocata tra Napoli e Salerno, è magnifica: paesaggi mozzafiato, una cucina da farti prendere 2 chili in 5 giorni e persone gentilissime.
Un paradiso in terra. Secondo me qualche angioletto, in visita da queste parti, si è attardato troppo nei ristoranti e non è più riuscito a volare lassù!

Ma torniamo a noi. Capri è di certo una delle perle più belle ed imperdibili di queste zone. E non parlo solamente della cittadina ma proprio di tutta l’isola.
Il modo migliore per visitarla è in barca o in gommone così che avrete la possibilità di ammirare dal mare i leggendari Faraglioni, curiosare tra le tante grotte naturali e le belle calette della costa e osservare le alte pareti di roccia che scendono in modo spettacolare verso il mare blu. Ma non solo. Dopo un bel bagno tonificante, potrai anche ritagliarvi 3 ore per salire al borgo di Capri, pranzare e fare un po’ di shopping.

La sensazione di libertà che regala la barca non ha eguali. A maggior motivo se è tutta per te!
Se te lo stei chiedendo, noleggiare e guidare un gommone non sarà un problema perché ne troverete molti da 40 cavalli, adatti anche a chi non ha la patente nautica.

Il panorama dalla terrazza della piazzetta di Capri e le acque trasparenti nei pressi dell’Arco Naturale

Ecco tutte le dritte per un’indimenticabile giornata in barca a Capri!

 

NOLEGGIO GOMMONE

Andiamo per ordine. Prima di tutto dovrai noleggiare un gommone o una barca.

Perché preferisco il gommone? Prima di tutto perché è più facile trovarne e poi per via della sua comodità: meno ansia nelle operazioni di attracco in porto (essendo morbido non si danneggia facilmente) e maggiore comodità (sia quando prendete il sole che quando vorrete tuffarvi in acqua).

Come vi accennavo prima, non devi necessariamente avere la patente nautica. I noleggiatori della zona hanno sicuramente dei mezzi da 40 cv che possono essere guidati da chiunque, anche senza la patente nautica.

Se, invece, hai la patente e vuoi noleggiare un mezzo più potente, potresti avere qualche difficoltà. In questa zona, infatti, obbligano ad avere a bordo anche un loro skipper (con conseguente aumento dei prezzi).

Ti consiglio di ritirare la barca/gommone all’estremità della Penisola Sorrentina di modo che il viaggio in mare non sia troppo lungo (e stancante). Ci sono 3-4 noleggiatori da queste parti. Inoltre, i costi dovrebbero essere più ragionevoli che non a Positano o Amalfi.

Bagno in una delle calette di Capri e i famosi Faraglioni

Noi ci siamo trovati benissimo a Cinque Mare Service, un noleggiatore poco fuori Sorrento (località Marina di Puolo). Il personale è stato molto cortese, i mezzi erano puliti e ben tenuti ed i prezzi corretti. Inoltre, c’è la possibilità di parcheggiare l’auto (a pagamento) in prossimità della struttura (che è principalmente uno stabilimento balneare). Il sito internet non è ricchissimo di informazioni ma è possibile anche prenotare in anticipo (versando una caparra).

I loro costi sono i seguenti:
– 155€ circa per il gommone da 40 cv per tutta la giornata (ci stanno comodamente 5-6 persone);
– 200€ circa per il gommone da 100 cv per tutta la giornata. Le dimensioni sono le stesse, se non erro, del gommone da 40 cv. Attenzione, questo noleggiatore è stato l’unico che ci ha affittato un mezzo superiore ai 40 cv senza necessità dello skipper.

A questo va aggiunta la benzina consumata (circa 40-50 euro ma dipende dall’utilizzo effettivo e dalla velocità di navigazione).
Se siete in 4-6 persone i costi sono sicuramente accessibili.

 

ITINERARIO

Vediamo insieme un programmino per la tua giornata in barca attorno a Capri. L’ho testato personalmente e posso garantirti che è tranquillamente fattibile (senza fretta) e davvero molto bello.

Partito dal porticciolo di buon ora (verso le 9-9.30), dirigiti subito verso l’isola di Capri. E’ impossibile non vederla o sbagliare rotta.
Dopo poco, ti troverai ad attraversare un breve tratto di mare aperto che collega la Penisola Sorrentina con Capri (circa 20-30 minuti). Non è affato impegnativo ma dipende certo dalle onde.

Arrivato all’isola di Capri, ti consiglio di effettuare un giro in senso antiorario. Ti troverai quindi subito a costeggiare il porto di Marina Grande. Poco dopo si trova la famosa Grotta Azzurra. Non è possibile entrare con il proprio mezzo per cui dovrai ancorare tra le altre barche e farti accompagnare da appositi barcaioli.
Dato che già c’erano diverse persone in attesa, per evitare di perdere troppo tempo, noi siamo passati oltre.

Il lato ovest dell’isola è davvero bellissimo. La costa è frastagliata con alte pareti di roccia, archi naturali, grotte e belle calette che sembrano uscire da qualche film di pirati. Cerca il punto che più ti piace e fatti un bel tuffo tra le acque turchesi.
Noi ci siamo fermati in un’insenatura poco prima del faro di Punta Carena. Era spettacolare ed essendo più larga delle altre, abbiamo ancorato senza troppi problemi (non si rischia di sbattere contro gli scogli in presenza di onde).

Dopo il bagno, oltrepassa il faro e ti troverai a costeggiare il lato sud dell’isola (fino a Grotta Verde). Anche qui il paesaggio è spettacolare.

I Faraglioni visti arrivando da est

Sono sicuro che rimarrai a bocca aperta quando, di lì a poco, incontrerai i famosi Faraglioni.
La zona è trafficata ma fregatene: indossa il tuo miglior slippino bianco (o bikini) e trattieni la pancia per un remake della celebre pubblicità del profumo Light Blue di Dolce&Gabbana. Immancabile!

Se non sei troppo di fretta, attraversa con la barca il Faraglione centrale a forma di arco e poi prosegui verso la punta est dell’isola.
Prima di arrivarci, quindi dopo 5-10 minuti di navigazione dai Faraglioni, troverai una cala piuttosto ampia con pareti altissime, qualche grotta e un Arco Naturale. Scegli il tuo punto preferito, getta l’ancora, fatti un altro tuffo e, se ti va, raggiungi a nuoto una delle grotte. Esperienza bellissima!

Asciugati e ricomponiti. E’ giunto il momento di sbarcare a Capri!
Raggiungi nuovamente Marina Grande ed entra nel porto. Tieni la sinistra e dopo poco  vedrai un benzinaio (per imbarcazioni). Chiedi a qualcuno dove poter attraccare (solitamente sono i pontili alla vostra sinistra). Noi per 3 ore abbiamo lasciato 20 euro (era ad “offerta libera”).

Con una passeggiatina di 15 minuti sarai alla funicolare che porta direttamente a Capri (i biglietti si acquistano sull’altro lato della strada). Troverai coda ma qui si fa così.

Sbucato fuori dalla funicolare, una luce accecante ed un panorama favoloso ti daranno il benvenuto. Sei sulla terrazza della famosa Piazzetta di Capri (piazza Umberto I). Se prima in barca ti eri sentito un vip, ora rischi di passare per pezzente. Già perché Capri è elegante, chich e molto costosa. I turisti passeggiano con abiti eleganti alla “moda amalfitana”, siedono in piazzetta per un drink o entrano nelle boutique più esclusive per lo shopping. Capri è bella vita. Ma c’è spazio per tutti, anche per chi arriva sudato e appiccicoso dopo un tuffo in mare.
Consiglio? Gonfia il petto e cammina fingendo di essere qualcuno. Funzionerà sicuramente!

La Piazzetta di Capri e uno dei vicoli del borgo

Se esci leggermente dal centro troverai un posticino in cui sederti per pranzo. Non sarà economico (credo sia impossibile) ma è giusto concedersi un momento di relax per assaporare un buon piatto. Cosa c’è di meglio di una caprese (pomodoro e mozzarella) a Capri? Qui ha tutto un altro sapore. Come la “caprese sbagliata” del ristorante D’Amore. La mozzarella viene riportata a temperatura di lavorazione, stesa, riempita di pomodorini, crostini e aromi e viene richiusa. Una cosa buonissima!

Dopo un gelato o una granita al limone, è ora di riprendere la funicolare e di tornare in barca.
Ti consiglio di dedicare le ultime ore di noleggio tornando in una delle calette che hai addocchiato durante il giro mattutino. La più vicina è quella dove hai fatto il bagno prima di sbarcare a Capri (quindi uscendo dal porto gira a destra e dirigiti a sud-est).
Trovare i punti migliori per fermarsi è facile: ci sarà sempre qualche barca ancorata. Se non c’è nessuno, un motivo ci sarà.

Il gommone dovrà essere riconsegnato indicativamente per le 18.30 quindi calcola i tempi necessari per il rientro.

Gelato al limone in Piazzetta a Capri

 

Vogliamo fare i conti in tasca? Bene, se siete in 4-5 persone spenderete circa 80-100 euro a testa (calcolando noleggio, benzina, parcheggio auto, attracco a Capri, pranzo, funicolare e gelato). Fattibilissimo per una gioranta da VIP a Capri.

 

Che ne dici? Non sembra anche a te che ci siano tutte le carte in regola per una giornata indimenticabile?
E mi raccomando… non dimenticare lo slippino o il bikini bianco per la foto di rito ai Faraglioni!

 

Davanti ai Faraglioni (la posa plastica alla Dolce&Gabbana lasciamola a qualcun altro)



Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.