ALBEROBELLO: visitare la capitale dei trulli in poco tempo

ALBEROBELLO: visitare la capitale dei trulli in poco tempo

Cosa c’è da vedere ad Alberobello? La risposta è semplice: i trulli.

Alberobello, la capitale dei trulli, è inconfondibile. Situato nelle Murge, in Puglia, è caratterizzato dalla presenza di circa 2.000 trulli che ne fanno uno dei borghi più caratteristici e pittoreschi del Sud Italia.

Come dici? I trulli li hai già visti e rivisti su cartoline, documentari e calamite? Hai ragione. Ma venire ad Alberobello è tutta un’altra cosa. Questi edifici caratteristici sono ovunque e sono uno più bello dell’altro. Preparati a riempire la memoria del tuo cellulare di fotografie (che poi usciranno tutte più o meno uguali).

alberobello cosa fare

Il fatto che sia una tappa imperdibile nella tua esplorazione della nostra bella penisola è avvalorata dal riconoscimento come patrimonio mondiale dell’Umanità dall’UNESCO (1996), dalla bandiera arancione dal Touring Club Italiano e dall’inserimento tra i Borghi più belli d’Italia. Insomma, è comprovato che Alberobello sia appunto “bello” (come dice il nome) e che vada visitato!
In questo articolo vedremo insieme:

  1. Quanto tempo serve per visitare Alberobello
  2. Cosa vedere ad Alberobello
  3. Curiosità sui trulli
  4. Come arrivare ad Alberobello




itinerario alberobello

 

QUANTO TEMPO SERVE PER VISITARE ALBEROBELLO

E’ importante che tu sappia che Alberobello lo si visita in poco tempo. Bastano davvero un paio di ore.
Si può certamente dedicare più tempo visitando tutte le attrazioni del paese ma non credete a quelli che vi propongono di dedicarci un’intera giornata.
Il bello di Alberobello è gironzolare tra i trulli. La visita dei musei, come il Trullo Sovrano e il Museo del Territorio – Casa Pezzolla, la consiglio solamente a chi vuole approfondire qualche tematica sulla vita all’interno dei trulli.
Tieni presente che molti trulli sono adibiti a negozi o sono aperti al pubblico per cui riuscirai comunque a farti un’idea di come sono fatti all’interno.

alberobello cosa fare in mezza giornata

 

COSA VEDERE AD ALBEROBELLO

Il modo migliore per visitare Alberobello è quello di andare a zonzo lungo i suoi vicoletti baciati dal sole.
Le zone più prettamente turistica sono il Rione Monti, quello più animato e affollato, e il Rione Aia Piccola, tranquillo e ancora abitato.

Ho preparato un itinerario perfetto se avete un paio di ore a disposizione o, comunque, non tutta la giornata.
Puoi seguirlo facilmente su questa mappa:

1) ovunque avrai lasciato l’auto, la visita di Alberobello parte da Largo Martellotta. Entra nel Rione Monti da Via Monte San Gabriele, una delle stradine in salita tutte fiancheggiate da trulli. Questa è probabilmente la più turistica e affollata. Ogni trullo è stato trasformato in negozi di artigianato e souvenir ed è spesso possibile entrare per curiosare come sono fatte queste strutture all’interno

itinerario alberobello



2) lungo la salita, non particolarmente impegnativa, ti consiglio di fare tappa alla Pasticceria Martinucci (la incontrerai sulla destra). Qui preparano dei fantastici pasticciotti, uno dei dolci tipici di queste zone. Sono monoporzioni di pasta frolla ripiene di crema pasticcera ma ci sono numerose varianti con amarene, pistacchi, cioccolato, etc.

3) sulla sommità del colle si trova la Chiesa di Sant’Antonio, realizzata ad inizio ‘900 ed è un mega trullo. Non è imperdibile ma è sicuramente caratteristica. Poco prima della chiesa, alla tua destra, non perderti Vicolo G. D’Annunzio, caratteristico e sempre pieno di fiori, e la sfilza di bellissimi trulli con i famosi simboli sul tetto

4) ritorna a Largo Matteotti cambiando strada. Io ti consiglio di percorrere Via Monte San Gabriele (parallela di Via Monte San Michele) e di deviare ogni tanto dal percorso curiosando tra le stradine. Troverete angoli davvero caratteristici e poco frequentati

curiosità alberobello

5) se il vostro tempo è davvero poco, a questo punto avrete avuto un assaggio più che soddisfacente di Alberobello. Sarebbe però un peccato andarsene senza aver risalito le ripide scalette che partono da Largo Matteotti fino alla Chiesa di Santa Lucia. State entrando nel Rione Aia Piccola. Subito accanto alla chiesa si trova la celebre Terrazza Santa Lucia, uno dei punti panoramici più belli sul Rione Monti

6) il Rione Aia Piccola è decisamente più tranquillo e autentico. Si incontra subito il Museo del Territorio – Casa Pezzolla ma, se non sei interessato, prosegui per le stradine e divertiti a scattare centinaia di fotografie

alberobello trulli puglia

7) volendo, puoi proseguire verso Casa d’Amore, un trullo costruito dall’allora sindaco (si chiamava Amore di cognome), e ancora oltre fino al Trullo Sovrano. Si tratta di un grande trullo che accorpa diverse strutture e che è stato adibito a museo

 

CURIOSITA’ SUI TRULLI

Cosa sono i trulli?

Sono delle piccole abitazioni realizzate in pietra, senza finestre o con una piccola apertura. Gli edifici sono tutti di colore bianco con il tetto a cono realizzato in pietra grigia (le “tegole” sono chiamate chiancarelle).
I trulli costruiti senza cemento, ma con malta e pietra locale calcarea.

Durante l’inverno, i trulli venivano riscaldati tramite un camino posto nello spazio interno. Ad ogni modo, grazie alla loro conformazione e al caminetto, nei trulli si stava caldi in inverno e freschi in estate.

trulli alberobello

Perché i trulli sono stati costruiti così?

Per evitare di pagare le tasse! Già tutto nasce con una legge che prevedeva il pagamento di tributi al viceré di Napoli per l’edificazione di un centro abitato. Per raggirare la legge, gli abitanti iniziarono la costruzione di queste abitazioni a secco, facili quindi da smontare in caso di sopralluogo e da rimontare successivamente.

cosa vedere a alberobello

 

COME ARRIVARE AD ALBEROBELLO

Aereo: i due aeroporti più vicini si trovano a Bari e Brindisi.

Auto: è il mezzo più comodo ed elastico per visitare queste zone. Per chi proviene da Bari, dall’autostrada A14 uscire a Bari Nord oppure a Gioia del Colle e poi proseguire per Alberobello lungo la Statale SS 172 denominata “Dei Trulli”.

Nave: se sei a bordo di una crociera, potresti arrivare ai porti di Bari o Brindisi.

Treno: Alberobello ha una propria stazione ferroviaria. Partendo da Bari devi prendere il treno della linea Sud-Est per Putignano dove ci sono le coincidenze per Alberobello. Se parti invece da Taranto, prendi il treno per Martina Franca dove si cambia poi treno per Alberobello.

alberobello tour poche ore

 

Potrebbe interessarti anche…

Alberobello dista circa un’ora di auto da Matera, la bellissima città dei Sassi. Ti propongo un itinerario per la visita della città che tocca le 15 cose da non perdere.

Se hai qualche giorno in più da spendere in Puglia e stai pianificando di visitare i dintorni di Bari, ti sarà utile il mio diario di viaggio. Tra le varie tappe, ho toccato le Grotte di Castellana, Ostuni, Alberobello, Locorotondo, Matera, Altamura e il castello di Federico II di Svevia.

curiosità trulli alberobello

8 Comments
  1. Vedi un po’ cosa ci si inventa per non pagare le tasse:) però che risultato! Direi che ne vale la pena.. spero di visitare questo borgo di persona al più presto.

  2. Sai che io ci sono cresciuta in un trullo? E i miei ci vivono tutt’ora 🙂 In realtà il fatto che li smontassero per evitare di pagare le tasse è una leggenda neanche troppo veritiera secondo me. Se si assiste alla ristrutturazione di un trullo ci si rende conto di quante centinaia di chili di pietra ci siano dentro…è davvero un lavoraccio. Però la leggenda narra proprio questo in effetti.

    1. Avevo lo stesso dubbio… la pietra non è proprio il materiale più veloce da smantellare! 🙂

  3. Nonostante siano ovunque come dici, mi hanno sempre affascinata i trulli, e l’effetto che fanno in foto sembrano una distesa di abitazioni nate così vicine per favorire la condivisione e i rapporti di buon vicinato. La storia delle tasse non la conoscevo mica, poi dai commenti ho letto la smentita di Anna e mi fido

  4. I trulli mi affascinano molto e spero di riuscire ad organizzare presto un viaggetto qui ad Alberobello!

    1. Alberobello tutta la zona attorno è davvero bella, soprattutto fuori stagione 😉

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.