GITE FUORI PORTA - Cornello dei Tasso e Oneta di San Giovanni Bianco (BG)

GITE FUORI PORTA - Cornello dei Tasso e Oneta di San Giovanni Bianco (BG)

Cornello dei Tasso è un paesino minuscolo. E’ un piccolo e delicato scorcio che racchiude in se tutta la storia e l’architettura dei centri abitati di montagna. E’ uno dei Borghi più Belli d’Italia ed è un piccolo gioiellino che spalanca le porte della nostra immaginazione verso la vita dei nostri nonni e delle comunità montane. Il paese è una frazione di Camerata Cornello, in Val Brembana, ed è possibile raggiungerlo solamente a piedi, risalendo tramite l’antica mulattiera lo sperone di roccia su cui è adagiato da secoli. La visita del borgo non richiede né sforzi fisici né molto tempo ma è assolutamente imperdibile, specialmente per chi, come me, vive nella bergamasca.

Passeggiando tra ampi porticati edificati sopra la via Mercantorum, l’antica strada che permetteva ai commercianti di collegare la Val Brembana con la Valtellina, tra antichi edifici che conservano ancora intatto l’impianto medievale, tra portoni antichi e rovine di palazzi e tra le mura dell’antica e affrescata chiesetta, probabilmente non incontrerete nessuno se non qualche anziano o qualche gatto che sonnecchia sotto il sole.
Sicuramente interessante è anche il gratuito Museo dei Tasso e della Storia Postale, ospitato in alcuni edifici del borgo, che raccoglie molti documenti dell’attività postale della gloriosa famiglia dei Tasso (che pare abbia inventato il moderno sistema delle poste).
Per raggiungere Cornello dei Tasso si può tranquillamente posteggiare l’auto all’inizio del paese di Camerata Cornello (ci sono dei cartelli che segnalano il borgo) e risalire a piedi la mulattiera (ci vogliono proprio 5-10 minuti).

Poco distante da Cornello dei Tasso si trova il minuscolo borgo di Oneta di San Giovanni Bianco (da non confondere con il Comune di Oneta). Anche questo conserva un impianto medievale ma la sua attrazione principale è la Casa di Arlecchino. La leggenda vuole appunto che il furbo Arlecchino lavorasse proprio come servitore in questa quattrocentesca casa nobiliare. Il museo è piccolo ma presenta una bella sala completamente ricoperta di affreschi. Se non ricordo male l’ingresso è libero e si può lasciare una piccola offerta all’uscita.
Trovare parcheggio qui è ancora più semplice perché, proprio fuori dal centro abitato, vi sono diversi posti dove lasciare l’auto.

Se avete voglia di una bella passeggiata, la Via Mercatorum collega Cornello dei Tasso e Oneta. Si tratta di una bella passeggiata, adatta a tutta la famiglia, lungo un’antica mulattiera che attraversa chiesette, malghe e ruscelli. Il percorso dura circa 30 minuti ma per maggiori informazioni, clicca qui per il mio articolo dettagliato.

Per maggiori informazioni vi riporto alcuni utili link:

CORNELLO DEI TASSO
sito internet Museodeitasso.com
sito internet Brembana.info
sito internet Borghitalia.it
ONETA DI SAN GIOVANNI BIANCO
sito internet Arlecchino.biz
sito internet Brembana.info (museo)
sito internet Brembana.info (borgo)

DSC_0424+



Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *