GITE FUORI PORTA - Zibello (PR)

GITE FUORI PORTA - Zibello (PR)

Il visitatore che giunge a Zibello (PR) ha di certo in mente una sola cosa: il culatello. Questo famoso prosciutto, che ha ottenuto il riconoscimento D.O.P., venne definito dallo stesso Gabriele D’Annunzio come il principe dei salumi per la sua dolcezza e la morbida compattezza. Dopo aver quindi fatto scorta di culatello o delle altre prelibatezze della zona (ricordiamo i salumi vari o il parmigiano reggiano) o dopo esservi fermati a pranzo in una delle trattorie locali, potrete aver voglia di facilitare la digestione concedendovi due passi per questo minuscolo e dormiente paesino.

DSC_0047

Lungo le strade deserte di Zibello si affacciano numerosi edifici, in parte abbandonati e in parte recuperati. Ma la principale attrattiva è il bel Palazzo Pallavicino, feudo per alcuni secoli dell’omonima famiglia, risalente alla metà del ‘400 e caratterizzato da un porticato con belle cornici in cotto. Lo si trova subito in quanto collocato nel centro del paesino, di fronte al parcheggio. Nel palazzo si trova anche l’omonimo teatro e il chiostro dell’ex convento dei domenicani che non abbiamo purtroppo avuto modo di vistare.

DSC_0042+

Sempre del ‘400 è la parrocchiale dei Santi Gervaso e Protasio, edificata in forme tardo gotiche lombarde. In essa si conservano le tele di Ignazio Stern e Ferdinando Chier.

Nella chiesa di San Giovanni Battista spiccano, invece, gli stalli del coro, intagliati e intarsiati dai Biazzi (1697).
All’interno del paese è possibile visitare anche il Museo della Civiltà Contadina Giuseppe Riccardi in cui sono raccolti materiali di arti e mesteri del passato.

DSC_0050+

Non aspettatevi di trovare molto da visitare per cui, sedetevi senza fretta in uno dei pochi bar o delle trattorie e concedetevi un buon pranzetto o un gustoso aperitivi con gli squisiti prodotti della zona.



Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *