MUSEO BAGATTI VALSECCHI (Milano)

MUSEO BAGATTI VALSECCHI (Milano)

Nel cuore dello shopping milanese si nasconde il Museo Bagatti Valsecchi, una curiosa casa museo in stile neo rinascimentale.

Varcate le soglie di questo nobile palazzo milanese, situato in una trasversale di via Montenapoleone, si rimane affascinati e, in qualche modo, anche disorientati. Gli interni, realizzati verso la fine dell’800, sono curiosamente in stile rinascimentale e ospitano una ricca ed interessante collezione di opere e arredi che risalgono davvero al rinascimento.

Era il 1883 quando i due fratelli Giuseppe e Fausto Bagatti Valsecchi decisero di ristrutturare il proprio palazzo milanese facendone una sorta di rievocazione dei palazzi nobiliari lombardi del cinquecento. Gli interni dell’edificio vennero quindi riarredati con pezzi d’antiquariato.
Per rendere il tutto più omogeneo, vennero però chiamati artigiani e decoratori che, sotto la guida dei due fratelli, ricrearono attorno alle opere d’arte della collezione, un’incredibile atmosfera rinascimentale.

Si tratta quindi di un finto-storico, di quelli che andavano così di moda alla fine del XIX secolo. Ma il gusto personale e le effettive competenze storice accumulate da Giuseppe e Fausto vi lasceranno a bocca aperta. L’effetto è davvero realistico nonostante la casa fosse effettivamente abitata fino alla seconda metà del secolo scorso e nonostante i più moderni comfort dell’epoca (tra cui l’illuminazione e l’impianto di riscaldamento) a cui i Bagatti Valsecchi non vollero rinunciare.

La collezione rinascimentale del museo vanta una grandissima varietà di tipologie che, oltre a bellissime opere di Giovanni Bellini, Bernardino Zenale e Giampietrino, spazia dai dipinti su tavola alle tele, dalle sculture agli arredi, dalle armi alle ceramiche, dall’oreficeria agli arazzi, dai bronzi agli oggetti di uso quotidiano.
Le molte sale che si visiteranno sono inoltre abbellite con sentenze in latino che spiegano al visitatore gli scopi e gli ideali che hanno animato Giuseppe e Fausto nella realizzazione del progetto della casa museo.

COME E’ STRUTTURATA LA VISITA

La visita è libera ma è disponibile un’audioguida comoda e ben fatta che vi aiuterà a capire l’idea alla base del progetto dei fratelli, la provenienza dei pezzi di antiquariato e le tante curiosità della casa.
Per la visita del palazzo calcolate circa 45 – 60 minuti.

È inoltre possibile prenotare visite guidate per i gruppi al costo di 80€ (da aggiungere al biglietto di ingresso).

ORARI DI APERTURA

Dal martedì alla domenica: 13.00 – 17.45
Lunedi: Chiuso

COSTI DI INGRESSO

Intero 10€
Ridotto 7€ (verifica on line le numerose convenzioni che danno diritto al biglietto ridotto)
Età 6-18 anni 2€
Età inferiore a 6 anni gratis

COME ARRIVARE

Il palazzo si trova in via Gesù n.5 a Milano. Essendo in pieno centro storico, si consiglia di arrivare con i mezzi pubblici:

  • Metro linea 3 fermata Montenapoleone
  • Metro linea 1 fermata San Babila
  • Bus 54 e 61 fermata San Babila
  • Bus 94 fermata piazza Cavour
  • Tram 1 fermata via Manzoni

Per chi preferisce o ha la necessità di arrivare in auto, sono disponibili dei parcheggi a pagamento in via San Pietro all’Orto e in via Marina

ACCESSIBILITA’

Eessendo presente un’ascensore che conduce al primo piano, è possibile l’accesso al museo anche per le persone su sedia a rotelle (larghezza massima della carrozzina 70 cm)

Per maggiori informazioni visita il sito https://museobagattivalsecchi.org/



One Comment
  1. Buongiorno, Fabio!!
    Mi piace cosi tanto il tuo blog che ti ho nominato per il Sunshine Blogger Award! Trovi tutti i dettagli sul mio blog. buona lettura!!

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.