Cosa vedere a Oslo in mezza giornata

Cosa vedere a Oslo in mezza giornata

Mezza giornata per visitare Oslo? Molti di voi diranno: “abominio!”. Ma se avete poco tempo a disposizione, ecco come organizzarvi al meglio.

Oslo, la capitale della Norvegia, è una città dinamica e in continuo movimento. Dal nulla crescono nuovi palazzi e monumenti e nascono attrazioni turistiche che prima non esistevano.

Mi stai chiedendo se è una bella città? Ehm… si, è carina.
Non voglio fare il blogger che “tutto è bello e imperdibile”. Siamo onesti: si tratta di una città del nord Europa con la sua bella manciata di attrazioni ma che, a mio modesto parere, non colpisce per originalità, atmosfera e spettacolarità.

Se stai leggendo queste righe vuol dire che non sei uno di quelli che si è scandalizzato per quello che ho scritto. Bene! Anche perché, in fondo, Oslo mi è comunque piaciuta.

Mezza giornata non è molto tempo, in effetti, per visitare Oslo. Ma se non hai alternative o interesse per approfondire il tour, ti lascio tutte le dritte su cosa fare in città in poche ore.

  1. Itinerario di Oslo in mezza giornata
  2. Dormire a Oslo
  3. Come arrivare a Oslo dall’aeroporto di Torp (Ryanair)




cosa vedere oslo in mezza giornataIl Municipio di Oslo visto dal Porto

 

ITINERARIO DI OSLO IN MEZZA GIORNATA

Veniamo finalmente al programma. Prima di tutto, per riuscire a visitare al meglio Oslo è sempre buona cosa avere in mente, almeno a grandi linee, la mappa della città e l’itinerario da seguire. Ecco quindi quello che fa per te:

Con mezza giornata a disposizione, non è il caso di spingersi fuori dalla zona del centro di Oslo. Quindi niente Museo delle navi vichinghe, niente Parco delle sculture di Vigeland e niente musei alternativi. Limitiamoci alle tappe imperdibili. Per le altre attrazioni… ritornaci un’altra volta!

1) Il nostro tour partirà dalla STAZIONE DEI TRENI. Non è affatto brutta ma il motivo per cui iniziamo la visita da qui è più pratico: essendo in prossimità anche della stazione dei bus, inclusi quelli che arrivano dall’aeroporto, questo è probabilmente il punto in cui arriverai ad Oslo

2) Percorrendo Karl Johans Gate, una strada pedonale piena di negozietti curiosi e qualche bell’edificio, si arriva subito al DOMKIRKE (Duomo). L’esterno, molto severo ed affascinante, non lascia assolutamente immaginare il curioso soffitto dell’interno, tutto dipinto con colori sgargianti. L’ingresso è gratuito e la porta è quasi sempre aperta. Molto curioso è anche l’edificio sul retro che, affacciato su un giardinetto, è stato risistemato ed ospita oggi ristoranti e caffè

cosa fare a osloLa guglia del duomo vista da Karl Johans Gate

3) Prosegui lungo Grensen, la strada proprio davanti all’entrata principale del Duomo e poi devia verso SPIKERSUPPA, un bel parco cittadino con monumenti e fontane. Passerai accanto al palazzo del PARLAMENTO NORVEGESE. Sul lato opposto del parco vedrete un altro elegante palazzo: è il DET KONGELIGE SLOT (Palazzo Reale). Non vale la pena di raggiungerlo perché non è nulla di sensazionale ma potrai di certo di notare che, a differenza di altri paesi, l’edificio non è circondato da cancellate!

itinerario oslo in poche oreIl Palazzo del Parlamento Norvegese

4) Pronto per una bruttura? Bene, è giunto il momento di raggiungere il RADHUSET, il Municipio di Oslo. Si tratta di un edificio realizzato negli anni ’70 del secolo scorso. Credimi, non passerà inosservato ai tuoi occhi perché è davvero bruttino (a meno che non sei amante di questo genere di architettura). Ti stai chiedendo perché ti ci ho portato? Semplice, qui si tiene la cerimonia dei Premi Nobel per la Pace. Entra nell’edificio e soffermati qualche minuto ad ammirare le decorazioni del grande salone in cui si tiene la cerimonia (ingresso gratuito)

5) Al momento della mia visita, il NATIONAL MUSEUM era chiuso per riallestimento nei nuovi spazi museali che saranno riaperti al pubblico nel 2020. Il nuovo edificio è stato spostato nei pressi del Municipio. Il motivo per cui questo museo è imperdibile è che, al suo interno, contiene il famoso Urlo di Much. Tieniti aggiornato sull’effettiva data di riapertura!

visitare oslo in mezza giornataPoster dell’Urlo di Munch

6) Subito alle spalle del Municipio si trova il PORTO di Oslo. Potresti essere incuriosito dalle numerose imbarcazioni ormeggiate o, se il tempo lo consente, sederti a bere qualcosa in uno dei tavolini all’aperto



oslo in mezza giornata tourAlcune imbarcazioni al porto

7) Sulla sinistra del porto vedrai una collina. Gli abitanti di Oslo hanno utilizzato proprio questa altura per costruire l’AKERSHUS FESTNING e l’AKERSHUS SLOT, la fortezza e il castello della città. Edificato a partire dalla fine del XIII secolo, questo ampio complesso mi ha piacevolmente sorpreso. Non sarà uno dei castelli più belli d’Europa ma a me è piaciuto molto passeggiare nel parco che circonda il castello ed ammirare dall’esterno gli edifici. L’accesso a quest’area è gratuito e gli orari di apertura sono piuttosto ampi. Non ho visitato gli spazi interni ma non credo fossero così imperdibili

cosa vedere a oslo in un giornoLa fortezza di Oslo

8) Scendendo sul versante opposto della collina, raggiungerai il DEN NORSKE OPERA & BALLET. Senza dubbio è uno degli edifici più affascinanti della città. Adagiato sull’acqua, proprio alla fine del fiordo, questo teatro dall’architettura contemporanea richiama, nelle forme e nei colori, un immenso iceberg. Sali lungo le rampe dell’edificio e raggiungi la terrazza panoramica sulla sommità (accesso gratuito e senza orari di chiusura). La vista sulla città e sul porto è spettacolare, specialmente con le luci del crepuscolo

cosa fare a oslo in un giornoIl Teatro dell’Opera e del Balletto

9) Non molto distante dal teatro dell’opera, aprirà nel 2020 anche il nuovo edificio in cui stanno trasferendo tutte le opere del MUNCH MUSEUM. Anche qui, tra le varie tele dell’artista, c’è un Urlo (Munch ne aveva realizzate alcune varianti). Io ti suggerisco di visitare o questo museo o il National Museum. Fatti almeno un urlo se vieni a Oslo!

Da qui si ritorna in pochi passi alla Stazione Ferroviaria, il punto di partenza del nostro tour ad anello della città.

 

DORMIRE A OSLO

Oslo è una grande città per cui è davvero facile trovare la soluzione più adatta a te. Ci sono hotel, appartamenti oppure ostelli.

Per il tour che ti ho suggerito appena sopra, ti consiglio l’Amerikalinjen Hotel. Si trova nel piazzale antistante la stazione ferroviaria. E’ una struttura di fascia medio-alta per cui non è sicuramente economicissima (siamo in Norvegia!). Però è un posto bellissimo: arredamento molto stiloso, personale gentilissimo, camere davvero belle (alcune hanno anche una piacevole vista) e colazione sensazionale (la migliore di tutto il mio viaggio in Norvegia).

dormire a osloUn angolo della camera dell’Amerikalinjen Hotel

 

COME ARRIVARE A OSLO DALL’AEROPORTO DI TORP (RYANAIR)

Se anche tu, come me, arrivi ad Oslo tramite un volo Ryanair, probabilmente sarai atterrato al lontanissimo aeroporto di Torp-Ekspressen. Il collegamento è garantito da Torp-Ekspressen e il viaggio, della durata circa 1.30 ore, ha un costo di costo circa 27 euro.

teatro opera oslo tourDen Norske Opera & Ballet

 

Potrebbe interessarti anche…

Al di fuori di Oslo, la Norvegia regala panorami magnifici che vi faranno innamorare del grande nord.
Sapevi che è possibile visitare la Norvegia spostandosi con i mezzi pubblici?

Per avere invece qualche consiglio sulla visita di Bergen e di Sandefjord, la cittadina vicina all’aeroporto di Torp, clicca sulle città.

 

informazioni oslo

curiosità oslo

 



Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.