SCOPRIRE PORTO IN 2 GIORNI

SCOPRIRE PORTO IN 2 GIORNI

Potrebbe sembrare riduttivo ma Porto, una delle più belle città del Portogallo, può essere visitata in soli due giorni. E non serve nemmeno essere superman per riuscire nell’impresa!
Nell’articolo troverete quali sono le principali attrazioni della città e l’itinerario che vi suggerisco di seguire.

Porto mi ha letteralmente sorpreso. Mi aspettavo una città caotica, sporca e poco attraente. Invece mi sono completamente ricreduto!

La città non ha dei monumenti particolarmente rilevanti ma ha un’anima tutta sua. Per le strade del centro storico si respira un’atmosfera particolare e si percepisce un fascino che la rendono unica, differente dalle altre città che ho finora visitato.

La bellezza di Porto l’ho trovata nelle sue case rivestite di ceramiche, nel suo rapporto intenso con il Duoro (il fiume che attraversa la città), nell’opulenza delle sue chiese barocche, nel profumo delle pasteis de nata ancora calde, nei bellissimi azulejos (le piastrelle bianche e azzurre) e in un bel bicchiere di porto.

Come accennavo in premessa, la città può essere tranquillamente visitata in 2 giorni.
Nel primo giorno concentrerei le attrazioni più storico-culturali. Sarà una giornata intensa e anche un po’ faticosa (la città è in salita!) ma ricca di bellissime scoperte.
Il secondo giorno, dopo una prima giornata culturale, vi suggerisco di trascorrerlo in modo più lento e piacevole. Le principali destinazioni saranno l’oceano Atlantico e Vila Nova de Gaia.

 

PRIMO GIORNO

1) PALACIO DE BOLSA

Iniziamo la visita della città da questo bellissimo palazzo del XIX secolo. L’esterno, in stile neoclassico, pare poco interessante ma vi invito ad acquistare un biglietto per visitare gli interni (10€). La visita guidata, in lingue diverse sulla base all’orario del tour, dura circa 30 minuti e vi mostrerà le bellissime sale di questo palazzo, in cui si teneva anche la borsa di Porto. Sono sicuro che anche voi rimarrete a bocca aperta quando entrerete nel salone decorato in stile arabo!

2) IGREJA DE SAO FRANCISCO

La Lonely Planet l’ha definita la chiesa più bella di Porto e, in effetti, ha ragione. Gli interni sono di uno sfavillante ed opulento barocco dorato. L’ “effetto wow” è garantito.
Il biglietto d’ingresso è però eccessivo (7.50 €). Bella la chiesa ma la cripta e il museo di arte sacra, ricompresi nel ticket, sono ampiamente evitabili. Lascio a voi la scelta se entrare o meno.
La chiesa si trova proprio accanto al Palacio del Bolsa e dalla sua scalinata parte il tram storico n. 1 che arriva dritto all’oceano (che vi suggerisco di prendere il secondo giorno).

3) IGREJA DA MISERICORDIA E MUSEO

Tappa da evitare a meno che non siate amanti di edifici religiosi. Io, ovviamente, ci sono entrato (con poca gioia dei miei compagni di viaggio). Il biglietto di ingresso (5€) permette l’accesso al museo di arte sacra (evitabile) e alla chiesetta ricoperta internamente di azulejos (sono le tipiche ceramiche bianche e azzurre di Porto).
Se acquistate il tiket combo di 15€ per Palacio de Bolsa + Torre dos Clerigos + Igreja da Misericordia, l’ingresso a quest’ultima è praticamente “gratuito”.

4) TORRE DOS CLERIGOS

Dove si può ammirare uno dei panorami più belli di Porto? Sicuramente dal campanile della chiesa dei Clerigos (5€). Allert: bisogna salire molti scalini e non c’è alcun ascensore!
La salita comunque è meno faticosa del previsto e, seppur lo spazio sulla sommità sia molto ristretto, la vista sui tetti della città è molto piacevole.

5) LIVRARIA LELLO

Conoscete già questa libreria? E’ legata in qualche modo ad Harry Potter e questo l’ha resa celebre in tutto il mondo.
Inutile dire che, per entrare, è necessario pagare 5€ (un po’ troppo anche se l’importo verrà scalato da eventuali libri che vorrete acquistare) e sgomitare tra la folla.
Con l’eccessivo sfruttamento turistico, la libreria ha in parte perso la sua atmosfera. Ad ogni modo, l’elaborata scalinata in legno che conduce al piano superiore è davvero strabiliante.

6) IGREJA DO CARMO E IGREJA DAS CARMELITAS

Le due chiese si trovano una accanto all’altra e sono separate da uno strettissimo edificio largo poco più di un metro. L’accesso agli edifici religiosi è gratuito e gli interni, piuttosto simili, sono in stile barocco.
Merita però un po’ d’attenzione la bellissima parete laterale dell’Igreja do Carmo, interamente ricoperta di azulejos. Favolosa!

7) AVENIDA DOS ALIADOS

Ci si sposta, adesso, lungo il boulevard di Porto che ricorda un po’ città come Budapest e Buones Aires. La visuale prospettica degli imponenti edifici che lo costeggiano culmina nella facciata del palazzo del Municipio.

8) CAPELA DAS ALMAS

Tagliando per stradine secondarie, raggiungete la Capela das Almas. Ancora una chiesa? Si, ma non perdetevela perché non potrete che innamorarvi di questa piccola cappella di Rua Santa Catarina. Per quale motivo? Ovviamente per gli esterni interamente ricoperti di azulejos bianchi e azzurri.
A mio avviso è una delle immagini più caratteristiche della città.

9) RUA SANTA CATARINA

Questa bella via pedonale dello shopping è piena di negozi, bar e bei palazzi d’epoca. E’ perfetta per una passeggiata più rilassata dopo l’intensa visita della città.

10) MAJESTIC CAFE

Lungo Rua Santa Catarina troverete anche lo storico (e costoso) Majestic Cafe dove pare che la Rowling abbia scritto il primo libro della saga di Harry Potter.

11) STAZIONE FERROVIARIA DI SAO BENTO

Perché mai, dopo una giornata intensa, dovremmo visitare pure la stazione dei treni di Porto? Entrando in questo bell’edificio ve ne renderete subito conto: il salone principale è interamente rivestito di azulejos. L’effetto, tra i binari e i pannelli con gli orari dei treni, è davvero curioso e di grande impatto.

12) PRACA DE RIBEIRA E CAIS DA RIBEIRA

Non siete ancora del tutto stanchi? Vi va un aperitivo? Vi consiglio di scendere lungo le stradine del centro storico e di raggiungere prima il Cais da Ribeira (la passeggiata sul fiume Duoro con le caratteristiche case colorate) e poi Praça de Ribeira. Sedetevi all’aperto, rilassatevi e godetevi il via vai di persone mentre il sole volge al tramonto.

 

SECONDO GIORNO

1) TRAM N. 1 VERSO L’OCEANO ATLANTICO

Ai piedi della Igreja de Sao Francisco (che avrete visitato il primo giorno) parte il tram storico n. 1 che collega la città all’Oceano Atlantico. Si sale su questo piccolo e antico tram (il biglietto si acquista a bordo – 3.5€) e in circa 30 minuti, costeggiando piacevolmente il Duoro, si arriva alla foce del fiume.
Con una brevissima passeggiata di pochi minuti sul lungofiume, si giunge alla spiaggia e al piccolo ma suggestivo faro circondato dai gabbiani. Qui le onde sono potenti e si infrangono sugli scogli in mille spruzzi.
Se la giornata lo permette, perché non tardare qualche ora in più prendendo il sole, facendo un bagno o pranzando con vista sull’oceano?

2) SE’ (CATTEDRALE)

Riprendiamo il tour dalla Sé, la Cattedrale di Porto, che si erge imponente sulla città (se non avete voglia di camminare, potreste raggiungerla anche con Uber per soli 3-4€). Può darsi che l’abbiate incontrata anche ieri al termine del tour ma, data la concentrazione di chiese del primo giorno, ho preferito posticiparne la visita.
I panorami dalle terrazze antistanti la chiesa sono tra i più suggestivi della città ma vi invito ad acquistare il biglietto di ingresso, molto contenuto (3€), per visitare anche gli interni.
La chiesa è un mix che va dal romanico al barocco (gli altari dorati andrebbero un po’ ripuliti) ma quello che mi è piaciuto di più è il chiostro gotico con le pareti rivestite di azulejos. Se poi salite anche al piano superiore, avrete belle vedute del complesso e di alcune grandi pareti rivestite sempre dai soliti splendidi azulejos (non stancano mai!).

3) PONTE DOM LUIS I

Costruito da un allievo di Eiffel alla fine del XIX secolo, questo bellissimo ponte in ferro collega Porto a Vila Nova de Gaia su due differenti livelli (livello fiume e livello sopraelevato). Avendo visitato la vicina Cattedrale, attraversate il ponte dal livello superiore che, inutile dirlo, regala una vista spettacolare sulla città.

4) VILA NOVA DE GAIA

Questa località situata al di là del fiume Duoro va assolutamente visitata per le numerose cantine in cui degustare il porto (il celebre vino liquoroso della città), per le belle passeggiate sul lungofiume con vista su Porto e per l’interessante street art nascosta nei suoi vicoletti.
Attraversato il ponte Dom Luis I, il modo più pittoresco per scendere sul lungofiume è prendendo il Teleferico de Gaia, una cabinovia molto simpatica (6€ inclusa una degustazione di porto).
Arrivati a Vila Nova de Gaia, gironzolate tra le stradine e scegliete una cantina in cui degustare il porto. Ce ne sono tantissime e offrono tour in varie lingue (ma più facilmente in inglese). Noi siamo stati da Augusto’s. Con 5€ visiterete la cantina (circa 20 min di tour) e avrete due degustazioni.

 

AVETE A DISPOSIZIONE UN ALTRO GIORNO?

Avete ancora un giorno a disposizione? Vi consiglio di organizzare una “gita fuori Porto” (perdonatemi il gioco di parole).
Dove andare? Se siete in più persone, prendete a noleggio un’auto e visitate la bellissima cittadina medievale di GUIMARAES e, nel pomeriggio, il celebre santuario di Bom Jesus do Monte a BRAGA con la scenografica scalinata barocca.
Oppure, sempre con la vostra bella auto, poteste visitare AVEIRO (la Venezia portoghese) e le casette colorate di COSTA NOVA, vicino all’oceano.
Le mete sono raggiungibili con anche in treno e altri mezzi pubblici ma, in auto, si ha una maggiore autonomia ed una migliore gestione dei tempi.

 

COME SPOSTARSI

Porto è servita da metro, bus e tram ma vi consiglio di spostarvi prevalentemente a piedi (nonostante le strade siano in salita).
Noi abbiamo utilizzato un paio di volte UBER, la comodissima app che offre servizio di taxi a prezzi davvero contenuti (3-5€ a viaggio). Approfittatene!

 

COME SPOSTARSI DA E VERSO L’AEROPORTO

L’Aeroporto di Porto dista circa 11 km dalla città ed è direttamente collegato al centro dalla “Linha Violeta – E” della metropolitana (partenze ogni 20 minuti circa).
In base a quale sarà la vostra destinazione in città, potreste valutare anche il bus (linea 601, 602 e 604 – ticket 2€).
Vi consiglio di fare una simulazione in Google Maps per trovare la soluzione migliore.

 

COSA MANGIARE

Solitamente si parte dal salato ma a Porto mi sono innamorato delle “pasteis de nata” per cui inizio dal dolce. Questi dolcetti di pasta sfoglia, ripieni di crema cotta, sono la fine del mondo. Ne ho mangiati anche 4 al giorno!
Oltre alle varianti delle pasteis de nata, troverete anche le jesuitas, delle sfogliatine ricoperte di glassa.
Passando adesso al salato, a Porto si devono assaggiare assolutamente il baccalà e le sardine. Per uno spuntino non proprio leggero, invece, ordinate la francesinha, una sorta di panino imbottito ricoperto da una salsa arancione al formaggio e alla birra.

 

I 10 LUOGHI PIU’ INSTAGRAMMABILI DI PORTO

Porto è così bella che vi ritroverete a scattare una fotografia dietro l’altra. Volete però sapere quali sono i luoghi più instagrammabili della città? Ne ho selezionati 10 per voi. Clicca qui per leggere l’aticolo.

 



4 Comments
  1. Avete davvero visto un sacco di cose… Che meraviglia! Quanto blu! Mi chiedo: ma perchè non ci sono mai andata?? Le pasteis de nata non le conoscevo ma…cavoli! Che goduria!

    1. Se non ci sei mai stata allora devi proprio andarci! E’ stata davvero una bella sorpresa! 😉

  2. Mi piace moltissimo questa tua guida su Porto caro Fabio!

    1. Grazie mille, mi fa davvero piacere! Sei gentilissima Marilù 😉

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.