C’era una volta la marca da bollo per il passaporto… ma ora non c’è più!

Addio alla vecchia marca da bollo per il passaporto. Adesso ci sono nuove regole e non si deve più comprarla ogni anno.

Cari amici viaggiatori, diciamo grazie al D.L. 24/04/2014 n. 66 convertito dalla L. 23/06/2014 n. 89 che, finalmente, ha abolito la tanto odiata marca da bollo per il passaporto!

Tale provvedimento, infatti, ha abolito la concessione governativa da 40,29 euro che doveva essere apposta annualmente sul passaporto di chiunque viaggiava verso paesi al di fuori dell’Unione Europea.

Sul sito internet della Polizia di Stato compare quanto segue: “Dal 24 giugno 2014 è abolita la tassa annuale del passaporto ordinario da € 40,29. Pertanto tuti i passaporti, anche quelli già emessi, saranno validi fino alla data di scadenza riportata all’interno del documento per tutti i viaggi, inclusi quelli extra UE, senza che sia più necessario pagare la tassa annuale da € 40,29“.

Il Decreto Legislativo ha introdotto anche altre novità in merito al passaporto che, per contro, prevedono maggiori costi in fase di rilascio del documento. Il costo del contrassegno da presentare alla richiesta del nuovo passaporto, appunto, sale a 73,50 euro a cui va aggiunto il costo del libretto che, invece, rimane fisso a 42,50 euro. Il totale insomma diventa 116,00 euro.

Per chi viaggia spesso all’estero, questa è sicuramente una bellissima notizia!

 

Per informazioni complete sul rilascio del passaporto, visita l’apposita sezione del sito internet della Polizia di Stato (clicca qui).

 

passaporto

Share: