Aosta cosa vedere in un giorno

COSA VEDERE AD AOSTA IN UN GIORNO: itinerario nel centro storico

Cosa vedere ad Aosta in un giorno? Ti propongo un itinerario a piedi per visitare i principali luoghi di interesse del capoluogo della Valle d’Aosta.

La città di Aosta, forse perché situata nel cuore dell’omonima valle, viene spesso ignorata dai viaggiatori. In realtà nasconde dei veri e propri tesori che, uniti alle bellezze naturalistiche ed al patrimonio culturale della Valle d’Aosta, ne fanno una meta perfetta per una gita fuori porta o per un bel weekend.

Aosta, diversamente da quanto si potrebbe immaginare, non è poi così lontana da raggiungere in quanto dista un paio di ore da Milano ed è ben collegata tramite una comoda autostrada.

Questa piccola città con circa 35.000 abitanti ha origini davvero antiche ed una storia di tutto rispetto.
Proprio per questo motivo, andando alla scoperta di cosa vedere ad Aosta in un giorno, rimarrai sorpreso dalla sua bellezza e dall’importanza di alcuni siti archeologici ancora perfettamente conservati.

»» Il modo migliore per scoprire cosa vedere ad Aosta è quello di partecipare ad una visita guidata della città (clicca sul link per maggiori informazioni)!

La Collegiata di Sant'Orso nel centro storico di Aosta

La Collegiata di Sant’Orso nel centro storico di Aosta (photo credits Wikimedia Commons)

VISITARE AOSTA: storia in breve

Nonostante già in epoca protostorica qui vivessero delle popolazioni, succedute da tribù celtiche, la nascita della città di Aosta è solitamente legata all’insediamento dell’accampamento romano.
La posizione strategica ed il desiderio dei romani di proteggersi dalle popolazioni barbariche e, successivamente, di estendere i propri territori al di là delle Alpi, spinse Cesare Augusto ad inviare un esercito che, nel 25 a.C. sconfisse le popolazioni locali.

Nacque ben presto una città fortificata, su modello dell’accampamento militare romano, chiamata Augusta Pretoria Salassorum.
La ricchezza e l’importanza raggiunte all’epoca dalla città le valsero in nome di “Roma delle Alpi“.

Verso la fine del IV secolo, Aosta divenne sede vescovile e poi parte del Regno longobardo.
In queste epoche e durante il Medioevo, parte dei monumenti risalenti all’epoca romana vennero utilizzati per la costruzione di nuovi edifici tra cui chiese e torri.

Con la pubblicazione della Costituzione Italiana nel 1947, Aosta è divenuta capoluogo della Valle d’Aosta, una delle regioni a statuto speciale.
E’ curioso notare che Aosta sia l’unica provincia di tutta la regione.

Dettaglio della facciata della Cattedrale di Aosta_cosa vedere nel centro storico

Dettaglio della facciata della Cattedrale di Aosta (photo credits Wikimedia Commons)

MAPPA DI AOSTA: cosa vedere in città

Dopo aver effettuato un rapidissimo tuffo nella storia della città, è giunto il momento di andare alla scoperta di cosa vedere ad Aosta in un giorno.
Il centro storico, infatti, è piuttosto contenuto per cui potrai visitarlo tranquillamente in una giornata. Per i più rapidi, potrebbero essere sufficienti anche 3 o 4 ore.

All’interno di questa mappa di Aosta ho inserito le principali cose da vedere in città che andranno a costituire un semplice itinerario di visita.

In base a dove parcheggerai, l’itinerario a piedi di Aosta può essere percorso anche al contrario. Invece di partire dal Museo Archeologico Regionale per andare poi alla scoperta di cosa vedere ad Aosta, inizierai direttamente dall’Arco di Augusto.

COSA VEDERE AD AOSTA IN UN GIORNO: itinerario a piedi

Le principali cose da vedere ad Aosta in un giorno risalgono all’epoca romana, in cui la città era conosciuta come Augusta Pretoria, ed a quella medievale.
Un semplice itinerario a piedi nel centro storico ti permetterà di scoprire le ricche vestigia del passato di questa città circondata dalle Alpi.

MUSEO ARCHEOLOGICO REGIONALE DI AOSTA: inizio dell’itinerario a piedi

Tra le cose da vedere ad Aosta non può mancare il Museo Archeologico Regionale (MAR). Il nostro itinerario a piedi per la città inizia proprio da qui.
Ospitato nell’ex Monastero delle Visitandine, successivamente trasformato in caserma, il museo ha aperto nel 2004 ed ospita reperti dall’epoca preistorica fino all’alto Medioevo.

Chiaramente non può mancare una vasta sezione dedicata all’epoca romana con oggetti funebri, statue, vasellame e reperti provenienti dal Teatro.

Una sala del Museo Archeologico Regionale

Una sala del Museo Archeologico Regionale

CATTEDRALE DI AOSTA: una delle chiese più belle della città

Tra le cose da vedere ad Aosta in un giorno c’è sicuramente la splendida Cattedrale dedicata a Santa Maria Assunta.
Laddove esisteva già in epoca romana una domus ecclesiae del IV secolo, attorno all’anno mille il Vescovo Anselmo fece costruire l’edificio che possiamo ammirare ancora oggi.

In seguito ai rifacimenti succedutisi nel corso dei secoli, quello che oggi colpisce della facciata è l’atrio rinascimentale con statue in terracotta ed affreschi raffiguranti la storia della Vergine Maria.

L’interno della Cattedrale di Aosta è piuttosto sobrio ma vale la pena di ammirare i due mosaici sul pavimento del coro e le belle vetrate colorate.
Per chi desidera approfondire le ricchezze di questo edificio religioso, è possibile visitare anche il Museo del Tesoro.

Sul retro della Cattedrale, ma te ne accorgerai meglio proseguendo lungo l’itinerario a piedi di Aosta, potrai ammirare anche due eleganti campanili romanici.

Cattedrale di Aosta: cosa vedere nel centro storico

Cattedrale di Aosta: cosa vedere nel centro storico

FORO ROMANO E CRIPTOPORTICO FORENSE: cosa vedere ad Aosta in un giorno

Appena uscito dalla Cattedrale, scendendo di qualche gradino, potrai accede a ciò che resta dell’antico Foro romano di Aosta.
La parte più sorprendente è sicuramente il Criptoportico Forense, a cui si accede tramite una porticina che conduce sotto terra.

Qui scoprirai un doppio corridoio interamente attraversato da arcate. La ristrutturazione e l’allestimento, nella loro semplicità, ne esaltano la bellezza.

A cosa serviva il Criptoportico? Questa galleria aveva la funzione di regolarizzare il dislivello del terreno e fungeva da collegamento tra i due templi romani esistenti, dedicati uno all’Imperatore Augusto e l’altro alla triade capitolina (Giove, Giunone e Minerva).

Criptoportico di Aosta

Criptoportico di Aosta

PIAZZA EMILE CHANOUX: il centro di Aosta

Le vie del centro storico di Aosta conducono nella bella piazza dedicata ad Emile Chanoux, martire della resistenza contro i nazisti.
Circondata da eleganti edifici, negozi e ristoranti, la piazza è rapidamente divenuta il salotto della città.

Proprio qui si affacciano alcuni importanti edifici cittadini, tra le cose da vedere ad Aosta:

  • il Municipio, con la sua facciata neoclassica ed il porticato che ospita due statue che simboleggiano i fiumi che bagnano la città (la Dora Baltea ed il torrente Buthier)
  • l’Hôtel des États, del XVIII secolo, un tempo sede del parlamento cittadino (istituito nel 1536)
  • il Caffè Nazionale, uno dei locali storici di Aosta (è stato aperto nel 1815)

Al centro di Piazza Chanoux, infine, si trova l’Alpino, un monumento del 1924.

Piazza Emile Chanoux, il salotto di Aosta: itinerario a piedi di un giorno

Piazza Emile Chanoux, il salotto di Aosta (photo credits Pixabay)

TEATRO ROMANO DI AOSTA: cosa non perdere in città

Cosa vedere ad Aosta se sei appassionato di rovine romane? Sicuramente il Teatro Romano, uno dei monumenti più belli dell’antica Augusta Pretoria.

Dell’antico complesso, risalente al I secolo d.C., rimane oggi principalmente la facciata meridionale alta 22 metri che è anche uno dei simboli della città.
Passeggiando tra i resti del complesso, si potranno osservare anche altri elementi architettonici tra cui le gradinate, il proscenio e gli spazi destinati all’orchestra. Pensa che poteva ospitare fino a 4000 spettatori!

Sempre in quest’area si trovano anche i resti dell’Anfiteatro, oggi in parte inglobato nel vicino Convento di Santa Caterina.

Il Teatro Romano di Aosta: cosa vedere in un giorno

Il Teatro Romano di Aosta: cosa vedere in un giorno

PORTA PRETORIA DI AOSTA: resti dell’antica città romana

Proseguiamo poi l’itinerario di Aosta verso via Sant’Anselmo, una delle principali strade del centro storico con negozi e ristoranti.
Ti imbatterai subito nella maestosa Porta Pretoria che, un tempo, costituiva uno degli accessi alle mura romane della città.

Durante l’epoca medievale, in alcuni locali della porta risiedeva una nobile famiglia. E’ proprio qui che, oggi, si trova l’Ufficio del Turismo di Aosta.

Porta Pretoria: itinerario di Aosta

Porta Pretoria: itinerario di Aosta (photo credits Wikimedia Commons)

COLLEGIATA DI SANT’ORSO: Aosta medievale

Proseguendo lungo via Sant’Anselmo e svoltando a sinistra, si raggiunge lo splendido Complesso di Sant’Orso, una delle cose da vedere assolutamente ad Aosta in un giorno.
Il complesso monumentale comprende:

  • un bel campanile in stile romanico lombardo del XII secolo
  • la Chiesa, eretta tra il X e il XI secolo ed abbellita con alcuni elementi rinascimentali, conserva all’interno degli antichi affreschi, un bellissimo coro con un mosaico del XII secolo e la cripta
  • il Chiostro romanico del XII secolo
  • il Priorato, la residenza rinascimentale del priore eretta verso la fine del XV secolo
Chiostro della Collegiata di Sant'Orso ad Aosta

Chiostro della Collegiata di Sant’Orso ad Aosta (photo credits Wikimedia Commons)

BASILICA PALEOCRISTIANA DI SAN LORENZO: centro storico di Aosta

La Chiesa di San Lorenzo, oggi sconsacrata e destinata a spazio espositivo, nasconde un segreto. Nelle sue fondamenta si trova infatti un’antica Basilica paleocristiana del V secolo.

Sulla pavimentazione dell’antica chiesa si trovano numerose tombe tra cui la pietra tombale del vescovo Grato, divenuto poi patrono di tutta la regione.
Pensa che precedentemente fu anche un’area cimiteriale romana.

Visitare Aosta: Basilica Paoleocristiana di San Lorenzo

Visitare Aosta: Basilica Paoleocristiana di San Lorenzo

ARCO DI AUGUSTO: cosa vedere ad Aosta in un giorno

Alla fine di via Sant’Anselmo, si incontra uno dei monumenti romani più noti della città ed una delle cose da vedere ad Aosta in un giorno: l’Arco di Augusto.
Come suggerisce il nome, venne costruito per celebrare la vittoria dell’Imperatore Augusto, che diede poi il nome alla città.

In epoca romana, da questo arco passava la Via delle Gallie, la strada che collegava la città con Ivrea (l’antica Eporedia) ed il colle del Piccolo San Bernardo.

Arco di Augusto ad Aosta: cosa vedere in un giorno

Arco di Augusto ad Aosta: cosa vedere in un giorno (photo credits Wikimedia Commons)

ALTRE COSE DA VEDERE AD AOSTA: luoghi di interesse nei dintorni del centro storico

Passeggiando per il centro storico di Aosta incontrerai facilmente torri medievali e resti delle antiche mura romane.

Anche allontanandoti dal centro storico troverai altre interessanti cose da vedere ad Aosta. Se il tempo te lo permette, potresti aggiungere all’itinerario anche i seguenti luoghi di interesse:

  • la Villa urbano-rustica della Consolata, un’abitazione di epoca romana in cui si può ancora ammirare parte della pavimentazione a mosaico e dell’impianto di riscaldamento
  • il Ponte Romano, situato a poca distanza dall’Arco di Augusto, consentiva l’attraversamento del torrente Buthier
  • il Ponte Acquedotto Grand Arvue, del IV secolo, che aveva una doppia funzione: quella di attraversamento pedonale e quella di canale irriguo per i campi di Saint-Christophe
Ponte Acquedotto Grand Arvue nei dintorni di Aosta

Ponte Acquedotto Grand Arvue nei dintorni di Aosta (photo credits Wikimedia Commons)

MERCATINO DI NATALE DI AOSTA: Marché Vert Noel

Il mercatino di Natale di Aosta si chiama Marché Vert Noel ed situato in una location d’eccezione: il Teatro Romano.
Le circa 50 casette in legno sono allestite in modo curioso ed originale e vanno a costituire un piccolo villaggio con tanto di piazzette, ponticelli e sculture di legno sparse qua e là.
La mole del Teatro Romano crea un’atmosfera ancora più affascinante e fuori dal tempo.

Gli oggetti di artigianato ed i prodotti gastronomici che potrai trovare in vendita nelle casette sono quelli della tradizione locale.
Tra i vari oggetti regalo ci sono ceramiche, saponi, statuette in legno, candele, capi d’abbigliamento in lana e molto altr0.

Mercatino di Natale di Aosta

Mercatino di Natale di Aosta

COME ARRIVARE AD AOSTA E DOVE PARCHEGGIARE

Aosta, pur essendo circondata dalle montagne, è comodamente collegata con Milano da un’autostrada molto scorrevole. Le due città sono raggiungibili in meno di due ore. Se arrivi in auto dalla Lombardia o dal Piemonte, il viaggio sarà più breve del previsto.
L’unico “svantaggio” di questo tratto di autostrada è l’elevato costo del pedaggio.

In periodo di grande afflusso, come in occasione dei mercatini natalizi, potrebbe essere difficile trovare un parcheggio gratuito ad Aosta. Sarà quindi necessario allontanarsi dal centro storico per trovare un posto libero.
Ecco un elenco di alcuni parcheggi gratuiti che, pur essendo fuori dal centro, richiedono circa 10-15 minuti a piedi per raggiungere le principali cose da vedere ad Aosta:

  • parcheggio della Cabinovia per Pila
  • via Lavoratori
  • la zona tra corso Battaglione e via Chambery

In alternativa, evitando le zone ZTL, nel centro storico di Aosta si trovano diversi parcheggi a pagamento.

Campanili della Cattedrale di Aosta: cosa vedere

Campanili della Cattedrale di Aosta

DOVE DORMIRE AD AOSTA: b&b e guest house nel centro storico

Nonostante Aosta non sia una grande città, l’offerta ricettiva è molto fiorente. Per questo motivo, troverai con facilità una camera adatta alle tue esigenze.
I b&b e le guest house che ti propongo di seguito offrono tutti camere caratteristiche e sono collocati in buona posizione per visitare il centro storico di Aosta:

  • Maison Boch: questo b&b semplice e piuttosto economico è situato nel centro storico di Aosta e propone camere moderne ed arredate con gusto. Ottima soluzione per i viaggiatori attenti al portafogli ma alla ricerca di una struttura confortevole
  • Vecchio Mulino Guest House: dopo un attento restauro conservativo, il vecchio mulino ad acqua del 1768 oggi ospita camere ed appartamenti. Si trovo a poca distanza dall’Arco di Augusto
  • Domus Antica Aosta: le camere moderne di questo b&b hanno tutto il sapore e l’eleganza delle dimore di montagna. Situato nel centro storico, è perfetto per andare alla scoperta di cosa vedere ad Aosta e nei dintorni
  • Le Rêve Charmant: le camere e gli appartamenti di questa elegante struttura sono arredate con cura prestando attenzione sia alla tradizione alpina che all’atmosfera di charme. Si tratta di una struttura molto romantica, situata in centro città
Teatro Romano: una delle principali cose da vedere ad Aosta

Teatro Romano: una delle principali cose da vedere ad Aosta

COSA VEDERE NEI DINTORNI DI AOSTA: castelli e non sono in Valle d’Aosta

Dopo aver visitato Aosta ti suggerisco di andare alla scoperta di cosa vedere nei dintorni perché la regione, pur non essendo particolarmente estesa, offre molte attrazioni sia dal punto di vista culturale che naturalistico.
Ti propongo alcune delle cose da non perdere in Valle d’Aosta:

Il campanile della Colleghiata di Sant'Orso ad Aosta

Il campanile della Colleghiata di Sant’Orso ad Aosta

Share: