castelli calepio cosa vedere nel borgo

IL BORGO DI CASTELLI CALEPIO: cosa vedere

La visita al borgo di Castelli Calepio, in provincia di Bergamo, ti porterà alla scoperta delle tracce del suo passato medievale del suo castello. Ecco cosa vedere e come visitare il borgo.

Il piccolo borgo medievale di Castelli Calepio, in provincia di Bergamo, ruota attorno al suo antico castello.
Ma le sue origini sono molto più antiche. Resti e vestigia romane e longobarde sono, infatti, disseminati nel suo territorio.

Il territorio è circondato da viti da cui viene prodotto il Valcalepio, uno dei vini più conosciuti della bergamasca.

Castelli Calepio è in realtà costituito da quattro centri abitati (Tagliuno, Calepio, Cividino e Quintano) ma noi ci concentreremo sul borgo di Calepio e sulle sue principali cose da vedere.

Castello di Castelli Calepio_cosa vedere a Bergamo

La cinta muraria del Castello di Calepio

CASTELLI CALEPIO: storia in breve

Le origini di Calepio risalgono all’epoca dei romani ma il borgo si sviluppò principalmente nell’Alto Medioevo.
Il nome deriva probabilmente dalle parole greche “kalon” (bello/buono) e “èpion” (terra del buon vino).

Attorno all’anno 1000 venne costruito un primo castello da quelli che poi divennero i Conti di Calepio.
Nel XV secolo, Trussardo di Calepio si schierò dalla parte della Serenissima Repubblica di Venezia e fece ricostruire il castello. Le sue gesta contro i Visconti gli permisero di guadagnare il beneficio feudale sulla vallata.

E’ interessante ricordare che, all’inizio del Cinquecento, Ambrogio da Calepio scrisse il primo dizionario multilingue chiamato appunto “Calepino”.

vigneti della valcalepio

Vigneti della Valcalepio (photo credits Wikimedia Commons)

COSA VEDERE NEL BORGO DI CASTELLI CALEPIO

La nostra visita si concentrerà sul piccolo borgo di Calepio, quello in cui più facile leggere le vicissitudini e le grandiosità del passato di Castelli Calepio.
Tra l’altro, il nome del paese è legato alla presenza di due castelli: uno a Calepio e l’altro a Tagliuno, costruito dai conti Marenzi.

Tra le principali cose da vedere nel borgo di Calepio ci sono:

  • le due torri fortificate del XII e XIII secolo
  • la contrada edificata nel XV secolo
  • la chiesa intitolata a San Lorenzo, edificata in stile gotico lombardo e ricostruita per volere di San Carlo Borromeo verso la metà del Cinquecento. All’interno si trovano tele di Gian Paolo Cavagna e Jacopo Palma il Giovane
Torre difensiva del borgo_visite guidate di Castelli Calepio

Torre difensiva del borgo di Castelli Calepio

IL CASTELLO DI CALEPIO: cosa vedere a Castelli Calepio

Il castello medievale di Castelli Calepio è la principale attrazione del borgo. Esso domina la vallata, fatta di dolci colline e campi coltivati prevalentemente a vite.
Varcato il portone di ingresso, si accede ad un mondo antico fatto di battaglie, nobildonne e cavalieri.

L’edificio attuale venne costruito nel 1430 da Trussardo di Calepio con precise finalità militari e difensive.
Tra il XVII e il XVIII secolo, il conte Orazio da Calepio diede invece l’avvio ai lavori di trasformazione che resero il maniere una residenza nobiliare. Vennero aggiunte nuove stanze, gli spazi vennero ammodernati secondo le mode del momento e vennero realizzati i giardini.

Nel 1842, con la morte dell’ultimo discendente della famiglia, il castello venne donato all’Ente Ospizio Calepio che si occupava delle ragazze dei paesi limitrofi in difficoltà.
Verso la metà del secolo scorso, con il venir meno delle necessità per cui era stato costituito, l’Ente avviò i lavori di recupero e valorizzazione del castello. Oggi l’Ente è divenuto Fonazione Conti Calepio.

Le principali cose da vedere nel castello di Castelli Calepio sono:

  • la cinta muraria con le torri difensive
  • il bellissimo giardino all’italiana affacciato sulla vallata
  • la cappella del XVII secolo con le spoglie di San Celestino Martire trasportate fino a qui da Roma
  • le stanze decorate in stile rococò (XVIII secolo) ed in stile neoclassico (XIX secolo) con stucchi ed affreschi
  • la statua del fondatore del castello, Trussardo da Calepio, collocata al centro del cortile

VISITA GUIDATA AL CASTELLO DI CALEPIO: Fondazione Conti Calepio

Il castello di Castelli Calepio è aperto solo periodicamente ai visitatori.
La Fondazione Conti Calepio organizza periodicamente visite guidate al castello della durata di 90 minuti circa. Il costo è di 10 euro.

Per maggiori informazioni ti suggerisco di visitare il sito www.fondazioneconticalepio.it

Giardini all'italiana del Castello di Castelli Calepio

Giardini all’italiana del Castello di Calepio con vista sulla Valcalepio

COSA VEDERE NEI DINTORNI DI CASTELLI CALEPIO

Cosa vedere nei dintorni di Castelli Calepio, in provincia di Bergamo? Sia che tu preferisca attrazioni culturali o una passeggiata nella natura, il territorio offre molte opportunità essendo poco distante dal Lago d’Iseo. Ecco qualche esempio:

statua di trussardo di calepio_cosa vedere_Castelli Calepio

Statua di Trussardo di Calepio

Share: