Gita al Castello Carmagnola di Clusane (Brescia): cosa vedere e come visitarlo

DeCosa c’è da vedere al Castello Carmagnola di Clusane, in provincia di Brescia? Come visitarlo? In questo articolo trovi informazioni per la visita di questo castello sul Lago d’Iseo.

Avete mai avuto la possibilità di godere della splendida veduta sul lago d’Iseo dalle antiche sale del Castello Carmagnola di Clusane (BS)? Non è facile potervi accedere perché il castello viene aperto solo di rado alle visite guidate ma, forse, avrete avuto la possibilità di gironzolare per le sue stanze in occasione di qualche ricevimento.

La struttura, infatti, è stata recentemente recuperata ed è attualmente utilizzata come location per banchetti e matrimoni.

_20150604_082859

BREVE STORIA DEL CASTELLO DI CLUSANE

L’edificazione del, le cui prime origini risalgono al IV secolo, avvenne nel XI secolo. L’ampliamento e le ristrutturazioni successive seguono i dettami rinascimentali, grazie al passaggio di proprietà alla famiglia Sala.

In quel periodo venne aperto il loggiato e le pareti esterne vennero affrescate con temi laici (ne rimangono ancora delle tracce visibili nella parte più alta dell’edificio).

Già dalle sue origini, il palazzo passò di mano in mano a diversi proprietari e, nel corso del XV secolo, entrò nelle proprietà dello stesso Carmagnola a cui il nome del palazzo fa ancora richiamo.

_20150604_082832

COSA VEDERE E COME VISITARE IL CASTELLO DI CARMAGNOLA DI CLUSANE

Con i secoli a venire, il castello è stato diviso in due proprietà e l’architettura dell’edificio lo attesta tutt’oggi.
I lavori di ristrutturazione dell’ultimo decennio permettono di visitare solo alcuni spazi riaperti in occasione di cerimonie. Il recupero dell’altra parte, invece, è limitato e permette di evitare il cedimento delle strutture (non è aperta al pubblico).

La visita guidata, organizzata dai giovani del luogo (ingresso 2,50 euro), è molto semplice ma permette di ammirare e apprezzare il giardino, quello che un tempo era il fossato difensivo, alcune sale interne, il cortile centrale e la cantina.

Degli interni, la stanza più bella è di certo il salone dei ricevimenti, in parte rifatto nel corso del XIX secolo, che conserva ancora affreschi rinascimentali e tracce di pitture medievali.

Sedetevi per un attimo sui sedili in pietra alle finestre, là dove le dame si accomodavano per dedicarsi alla lettura e al ricamo, e osservate il panorama. La vista sul lago è davvero superba!

_20150605_172249

OPINIONE SUL CASTELLO DI CLUSANE

Il castello di Clusane non offre moltissimo ai suoi visitatori. Il tour è piacevole ed interessante ma non aspettatevi di trovare dei tesori nascosti.

Il motivo è dovuto alle vicende storiche che lo hanno caratterizzato, all’incuria e di rimaneggiamenti avvenuti durante il XX secolo. In questo periodo si decise di suddividere il castello in più appartamenti affidati alle famiglie povere del paese.

Se passate in zona in uno dei rari giorni di apertura al pubblico, valutate comunque di visitarlo. Magari abbinandolo ad una piacevole passeggiata del borgo storico di Clusane, affacciato sul lago. E, perché no, ad un bel pranzetto in uno dei numerosi ristoranti che, proprio qui, offrono la celebre tinca al forno (pesce di lago).

Per maggiori informazioni visita il sito del ristorante che gestisce i ricevimenti al castello (www.rosmunda.it) e la scheda di Wikipedia dedicata a Clusane (it.wikipedia.org)

_20150604_082802

Share: