visitare San Marino: cosa vedere in un giorno

VISITARE SAN MARINO: cosa vedere e cosa fare in un giorno

In questo articolo scopriremo insieme cosa vedere a San Marino. Con una bella passeggiata, visiteremo le principali attrazioni di questo piccolo stato, situato a poca distanza dalle spiagge della Riviera Romagnola.

La Repubblica di San Marino ha sempre esercitato un certo fascino su di me. Fin da quando i miei genitori mi ci portavano durante la tradizionale settimana di vacanze sulla Riviera Romagnola, mi sono sempre chiesto come potesse esistere uno staterello così piccino all’interno di un paese come l’Italia.

Nel visitare questa piccola repubblica non bisogna quindi limitarsi alle principali cose da vedere a San Marino ma bisogna anche scoprire qualcosa della sua curiosa storia.

Il centro abitato si sviluppa sul Monte Titano dove un tempo si insediarono i primi abitanti. Proprio all’interno delle mura, si nasconde un bel centro storico con tanto di rocche medievali, chiese e palazzi.
Sei pronto a scoprire cosa fare e cosa vedere a San Marino in un giorno?

»» Per conoscere tutte le curiosità di questa piccola Repubblica c’è un bel tour guidato alla scoperta delle principali attrazioni di San Marino. Nel link troverai tutti i dettagli!

Cosa vedere nel centro storico di San Marino

Vista panoramica sul centro storico di San Marino (photo credits Pixabay)

COME VISITARE SAN MARINO: parcheggio e funivia

La zona di maggior interesse di San Marino, quella in cui si concentrano le principali cose da vedere nel borgo, si trova all’interno delle antiche mura.
Una splendida e semplice passeggiata, chiamata il Sentiero delle Streghe, permette poi di raggiungere le tre torri difensive. Questa è la mia parte preferita della visita perché il percorso, sul crinale di uno sperone roccioso, regala splendide viste panoramiche fino al mare.

Per visitare San Marino è necessario lasciare l’auto fuori dalle mura cittadine, in uno dei numerosi parcheggi che sono spesso anche piuttosto affollati.

Il mio consiglio è quello di lasciare l’auto nei pressi della funivia (parcheggio P11). In un paio di minuti, questo mezzo ti porterà direttamente nel centro storico di San Marino regalandoti già alcune belle viste panoramiche.
Il costo del biglietto andata/ritorno della funivia di San Marino è di 4,50 euro (per maggiori dettagli e aggiornamenti visita il sito www.aass.sm).

La Prima Torre, una delle cose da vedere a San Marino

La Prima Torre, una delle cose da vedere a San Marino

MAPPA DI SAN MARINO: cosa vedere nel piccolo stato

Per visitare al meglio San Marino ti sarà sicuramente utile avere sotto mano una mappa.
Qui ho inserito tutte le principali cose da vedere a San Marino in un giorno, tutte facilmente raggiungibili con un itinerario a piedi.

VISITARE SAN MARINO: cosa vedere e cosa fare in un giorno

Cosa vedere a San Marino? Di seguito ti proporrò l’elenco dei principali luoghi di interesse di questo piccolo stato.

Il modo migliore per visitare San Marino è quello di percorrerlo a piedi dato che le cose da vedere sono a breve distanza le une dalle altre. Inoltre, così avrai modo di scoprire vicoli, di curiosare tra i numerosi negozi o anche solo di riposarti su qualche panchina panoramica.

Un vicolo del centro medievale di San Marino

Un vicolo del centro medievale di San Marino (photo credits Pixabay)

BASILICA DEL SANTO: inizio della visita di San Marino

Costruita all´inizio del XIX secolo sulle fondamenta della preesistente pieve romanica, la Basilica del Santo è una delle cose da vedere a San Marino.
Tra le statue ed i quadri di pregevole fattura, merita di essere citata la statua di San Marino realizzata da Adamo Tadolini, allievo prediletto del Canova.

L’edificio è dedicato a San Marino che, secondo la leggenda, fondò questo piccolo stato. L’urna sull’altare maggiore contiene le sue reliquie.

Basilica del Santo a San Marino: cosa visitare

Basilica del Santo a San Marino

CHIESETTA DI SAN PIETRO: luoghi da non perdere a San Marino

Proprio accanto alla Basilica del Santo, ti suggerisco di visitare anche la Chiesetta di San Pietro.
Secondo la tradizione, fu proprio San Marino a fondare questo piccolo e suggestivo edificio sacro.

Entrando in chiesa e dirigiti verso l’abside. Qui sono visibili due giacigli ricavati nella pietra. Sempre secondo la tradizione, è proprio qui che riposavano San Marino e San Leo. Si narra che tali giacigli abbiano proprietà miracolose.
Scendendo nella cripta, infine, non perderti il bassorilievo raffigurante San Marino con l’orso.

Visitare la Chiesetta di San Pietro a San Marino

Visitare la Chiesetta di San Pietro a San Marino (photo credits Wikimedia Commons)

PALAZZO PUBBLICO E PIAZZA DELLA LIBERTA’: cosa vedere a San Marino

Le principali cose da vedere in Piazza della Repubblica, il cuore di San Marino, sono due:

  • il Palazzo Pubblico, in stile neogotico, è stato ricostruito nel 1894 sulle fondamenta dell’originale “Magna Domus Comunis” dall’architetto Francesco Azzurri. Alla cerimonia di inaugurazione partecipò anche il poeta Giosuè Carducci. L’edificio, visitabile anche all’interno (ingresso a pagamento), è stato recentemente restaurato dall’architetto Gae Aulenti. Da non perdere l’Aula del Consiglio dove vengono decise le sorti della Repubblica di San Marino
  • la Statua della Libertà, in marmo di carrara, donata dalla contessa Otilia Heyroth Wagener di Berlino
Palazzo Pubblico e Piazza della Libertà nella Repubblica di San Marino

Palazzo Pubblico e Piazza della Libertà nella Repubblica di San Marino

CAMBIO DELLA GUARDIA: tradizioni da non perdere

A Palazzo Pubblico presta servizio d’onore la Guardia di Rocca, un’istituzione risalente al 1754 che si occupa sia di mantenere l’ordine pubblico che di presenziare alle cerimonie nazionali.

Durante i mesi estivi è possibile assistere al cambio della guardia. Si tiene ogni 30 minuti a partire dalle 14.30.
E’ una delle cose da non perdere a San Marino!

Da notare la particolare uniforme indossata dalla Guardia di Rocca per il servizio di sentinella e per il cambio della guardia. Presenta una giacca a doppio petto di colore verde scuro con cordicelle bianche e rosse, pantaloni rossi con banda verde, il kepì (copricapo con pon-pon rosso) e ghette bianche. Per le cerimonie più importanti, la divisa viene completata con delle spalline dorate ed un elmo di cuoio con piume di struzzo bianche e rosse.

La divisa di una Guardia di Rocca di San Marino

La divisa di una Guardia di Rocca

MUSEO DI STATO: luoghi di interesse a San Marino

Uno dei musei più interessanti da visitare a San Marino è probabilmente il Museo di Stato (ingresso a pagamento), ospitato da alcuni anni in Palazzo Pergamo Belluzzi.

La sua ampia collezione (circa 5.000 pezzi) comprende dipinti, sculture, reperti storici che vanno dal Neolitico al Medioevo e monete.
Parte degli oggetti e delle opere esposte provengono da tutto il mondo e sono frutto di donazioni.

Una delle opere esposte nel Museo di Stato

Una delle opere esposte nel Museo di Stato

MUSEO PINACOTECA SAN FRANCESCO: cosa visitare a San Marino

Parcheggiando l’auto nei pressi delle mura (parcheggi P1 e P9), accederai al centro storico di San Marino direttamente da Porta San Francesco, l’ingresso principale.
Nei dintorni si trova anche il Museo Pinacoteca San Francesco, situato all’interno del chiostro dell’omonima chiesa eretta nel 1361 dai Maestri Comacini. L’ingresso è a pagamento.

Aperto da oltre cinquant’anni, il museo espone un’importante collezione di affreschi e dipinti realizzati da importanti artisti collocati tra il XV ed il XVIII secolo.
Tra i nomi più conosciuti si citano il Guercino, Gerolamo Marchesi da Cotignola e Nicolò Liberatore.

Tra le cose da vedere in questo museo di San Marino ci sono anche opere di arte sacra anticamente utilizzate dai monaci del convento di San Francesco.

Visitare San Marino: una sezione del Museo Pinacoteca San Francesco

Una sezione del Museo Pinacoteca San Francesco

MUSEO DELLA TORTURA DI SAN MARINO

Sempre nei pressi del Museo Pinacoteca San Francesco si trova anche il curioso Museo di Criminologia Medievale e della Tortora.
Come si può ben intuire dal nome, è dedicato ai metodi ed alle tecniche di tortura utilizzati nei secoli passati (ingresso a pagamento).

Museo della Tortura: cosa vedere a San Marino in un giorno

Museo della Tortura: cosa vedere a San Marino in un giorno

LA ROCCA DI SAN MARINO: cosa vedere alla Prima Torre

Percorrendo via Salita alla Rocca si raggiunge la prima delle tre torri di San Marino, tra le principali cose da vedere in un giorno.

La Rocca, chiamata anche Guaita, è il principale fortilizio della repubblica e risale a prima dell’XI secolo.
Nel corso dei secoli successivi è stato più volte ampliato e rimaneggiato, specialmente durante la guerra contro i Malatesta nel XV secolo.

Oggi è possibile accedere alla Rocca e visitarne l’interno (ingresso a pagamento). Guardando dall’alto della torre il panorama circostante, ti accorgerai facilmente di quanto strategica ed inespugnabile fosse questa fortezza.

La Prima Torre di San Marino

LA SECONDA TORRE: percorrere il Sentiero delle Streghe di San Marino

La Seconda Torre difensiva di San Marino è chiamata anche Cesta o Fratta e la si raggiunge tramite il percorso panoramico chiamato il Sentiero delle Streghe che corre lungo il crinale del colle.
La torre è stata eretta nel XIII secolo laddove un tempo esisteva un forte di epoca romana.

Ci troviamo sul picco più alto del Monte Titano ad un’altezza di 750 metri sul livello del mare. Inutile dire che la vista da quassù è spettacolare.
All’interno è stato allestito il Museo delle Armi Antiche (ingresso a pagamento).

Il Sentiero delle Streghe verso la Seconda Torre

Il Sentiero delle Streghe verso la Seconda Torre

LA TERZA TORRE DI SAN MARINO: cosa fare e cosa vedere

La Terza Torre è chiamata Montale. Si tratta della più piccola delle tre torri da visitare a San Marino.
Risale al XIII secolo ed ebbe principalmente funzione di avvistamento e di prigione. Oggi purtroppo è chiusa ai visitatori.

Si raggiunge la Terza Torre sempre tramite il Sentiero delle Streghe ma, dalla seconda torre in poi, non è più pavimentato e diventa un bel sentiero che attraversa la vegetazione (comunque facile da percorrere).

La Terza Torre di San Marino

La Terza Torre lungo il Sentiero delle Streghe

REPUBBLICA DI SAN MARINO: storia in breve

Visitare San Marino significa anche andare alla scoperta della sua storia e degli avvenimenti che le hanno permesso di mantenere la propria autonomia nonostante le piccole dimensioni del suo territorio.
Ecco perché credo sia importante raccontarti in breve un po’ della storia di questa piccola repubblica.

Secondo la leggenda, la Repubblica fu fondata da San Marino, un tagliapietre che nel III secolo d.C. arrivò qui dalla Dalmazia. Salito sul Monte Titano, fondò una piccola comunità fatta di cristiani in fuga dalle persecuzioni romane.

Durante l’epoca dei Comuni, che attraversò tutta l’Italia, anche la comunità del Monte Titano decise di creare una propria forma di governo in cui fossero gli stessi cittadini a partecipare attivamente. E’ proprio in quel periodo che nasce la “Terra di San Marino” che diventerà poi la Repubblica di San Marino.
L’organizzazione politica già prevedeva la figura dell’Arengo e del Rettore ma, solamente nel 1243, vennero introdotti anche i due Consoli, ovvero i Capitani Reggenti.

Il sogno di autonomia fu messo in pericolo per ben due volte: nel 1503 da parte di Cesare Borgia detto il Valentino e nel 1739 dal Cardinale Giulio Alberoni.
Entrambi i tentativi durarono poco e venne rapidamente ripristinata l’indipendenza.

Ecco altri avvenimenti storici molto interessanti che riguardarono la Repubblica di San Marino:

  • nel 1797, Napoleone omaggiò la repubblica offrendogli l’estensione dei suoi territori ma il popolo rifiutò saggiamente l’invitante proposta
  • Garibaldi ed i suoi 2000 soldati si rifugiarono a San Marino nel 1849 per sfuggire alle armate austriache ed a quelle di Roma
  • nel 1861, il presidente americano Lincoln scrisse: “benché il Vostro dominio sia piccolo nondimeno il Vostro Stato è uno dei più onorati di tutta la storia
  • durante la seconda guerra mondiale, la repubblica rimane neutrale e, nonostante la sua popolazione fosse di soli 15.000 abitanti, diede asilo e rifugio a circa 100.000 persone provenienti dalle cittadine italiane dei dintorni, vittime dei bombardamenti
Il Monte Titanio con una delle torri di San Marino

Il Monte Titanio con una delle torri di San Marino

DOVE DORMIRE A SAN MARINO: hotel & b&b

Alla sera, quando i gruppi di turisti lasciano la piccola Repubblica di San Marino, l’atmosfera si fa più rilassata e il borgo sembra ancora più bello.
Se hai intenzione di dormire una notte a San Marino, ti propongo queste buone strutture situate tutte nel centro storico:

  • Antica Bifora RSM: questa struttura possiede una bella suite arredata con mobili d’epoca, dove possono soggiornare comodamente fino a tre persone. Il prezzo è davvero interessante nonostante la stanza sia di 90 mq!
  • Hotel Rosa: le semplici camere di questa struttura hanno il bagno rinnovato di recente. La terrazza solarium è perfetta per rilassarsi dopo essere andati alla scoperta di cosa vedere a San Marino in un giorno
  • Hotel La Grotta: questo hotel di 3 stelle è situato in ottima posizione nel centro storico e offre camere recentemente rinnovate. Ottima base d’appoggio per visitare San Marino!
Dove dormire a San Marino e cosa vedere in un giorno

Una sala della suite di Antica Bifora RSM (photo credits Booking.com)

CURIOSITA’ SULLA REPUBBLICA DI SAN MARINO: ordinamento amministrativo

Che ne dici di scoprire qualche curiosità sull’ordinamento amministrativo e politico della Repubblica di San Marino?

L’antica istituzione dell’Arengo, originariamente la riunione di tutti i capifamiglia, delegò in seguito il suo potere al Consiglio Grande e Generale.
Oggi l’Arengo è costituito dallo stesso corpo elettorale. In sede di Arengo, attualmente convocato due volte l’anno, i cittadini sammarinesi hanno facoltà di presentare proposte e richieste di interesse pubblico al Consiglio Grande e Generale.

Il potere legislativo viene quindi esercitato dal Consiglio Grande e Generale che si compone di 60 membri eletti dalla cittadinanza ogni 5 anni.
In particolare, questo organo approva i bilanci e nomina i Capitani Reggenti, capi dello Stato e dell’esecutivo, che esercitano la loro carica per 6 mesi.

Il potere esecutivo (Governo) è esercitato dal Congresso di Stato, composto da Segretari di Stato (Ministri).

Il territorio di San Marino è suddiviso in nove Castelli che corrispondono alle vecchie circoscrizioni parrocchiali della Repubblica. Ogni Castello è amministrato da una Giunta presieduta da un Capitano, eletta ogni cinque anni.

Il Consiglio dei XII, eletto dal Consiglio Grande e Generale per la durata della legislatura, esercita invece competenze di ordine amministrativo.
Infine, due Sindaci di Governo rappresentano lo Stato in giudizio e in atti o vertenze di natura finanziaria e patrimoniale.

Visitare San Marino: Palazzo Pubblico

Palazzo Pubblico, la sede del potere di San Marino (photo credits Pixabay)

COSA VEDERE NEI DINTORNI DI SAN MARINO

Nei dintorni di San Marino non ci sono solo le bellissime spiagge della Riviera Romagnola.
Se ti piace visitare altri borghi e città, troverai qui di seguito alcune interessanti proposte:

Visitare San Marino: Torre Cesta, la Seconda Torre

Visitare San Marino: Torre Cesta, la Seconda Torre

Share: