COSA VEDERE A SARAGOZZA IN UN WEEKEND: itinerario di 2 giorni

Cosa vedere a Saragozza in un weekend? Ti propongo un itinerario per visitare le principali attrazioni della città in 2 giorni.

In Spagna ci sono molte città che meritano di essere visitate. Tra le più famose, e anche le più belle, ci sono Siviglia, Barcellona, Valencia e Madrid. Ma anche Saragozza si sta facendo largo tra le destinazioni spagnole perfette per un weekend.

Perché scegliere Saragozza per un weekend? Prima di tutto perché è una bella città.
In secondo luogo, perché:

  • è un viaggio low cost (il costo della vita è inferiore rispetto all’Italia)
  • è collegata da voli Ryanair con prezzi molto convenienti
  • le temperature sono spesso miti anche in inverno
  • l’ufficio del turismo (Oficina de Turismo) è ben strutturato e molto disponibile

cosa vedere a saragozza itinerario due giorni



COSA VEDERE A SARAGOZZA IN UN WEEKEND: itinerario di 2 giorni

Cosa vedere a Saragozza in un weekend? Inizio subito con il dirti che le attrazioni principali, quelle da non perdere, non sono molte. Questo è un vantaggio perché ti permetterà di vivere il viaggio o il tuo weekend più come un’esperienza che come un tour de force.

Ti propongo quindi un itinerario di due giorni con cosa vedere a Saragozza in un weekend e quali sono le sue principali attrazioni.
Due comode mappe ti aiuteranno a seguire il percorso ed a farti un’idea di come muoverti in città.

Prima di lanciarti nell’esplorazione della città preferiresti partecipare ad un tour di Saragozza di un paio d’ore? Ti suggerisco il free tour. Come funziona? Partecipi alla visita e il prezzo lo decidi tu alla fine sulla base del livello di gradimento.

cosa vedere saragozza 2 giorni expo 2008

 

COSA VEDERE A SARAGOZZA: ITINERARIO DEL PRIMO GIORNO

Questa è la mappa con l’itinerario di visita del primo giorno a Saragozza (non sono riportati i musei opzionali alla fine del tour):

 

Plaza del Pilar

Cosa vedere a Saragozza in un weekend? La visita non può che iniziare dall’immensa Piazza del Pilar che è anche il principale luogo di incontro della città.
Su di essa si affacciano i più importanti edifici pubblici e religiosi di Saragozza.

Attraversando la piazza, vi accorgerete della gran quantità di monumenti che la abbelliscono tra cui fontane e sculture (alcune anche recenti).

cosa vedere saragozza weekend piazza pilar

Basilica Nuestra Senora del Pilar di Saragozza

L’immensa basilica barocca, visibile da tutta la città, contiene la colonna (pilar) sulla quale la Vergine Maria apparve nel 40 d.C. a San Giacomo. E’ un importante luogo di pellegrinaggio e merita di essere visitata per la sua architettura grandiosa.

Cosa vedere all’interno della basilica? Non perderti assolutamente:

  • la Santa Capilla con il famoso pilastro, protetto da un involucro d’argento
  • il Retabolo Mayor, una splendida pala d’altare del XVI secolo in alabastro
  • le due opere di Goya

Ingresso gratuito.

saragozza cosa vedere 2 giorni basilica pilar

Ascensore della Torre della Basilica

Un ascensore, a cui si accede dall’interno della Basilica, permette di salire fino alla sommità di uno dei 4 campanili. Per chi volesse arrivare fino al punto più alto, è necessario salire ancora qualche rampa di scale.
Si possono vedere le maioliche colorate che ricoprono le cupole della Basilica e i tetti di tutta la città. La vista è magnifica.

Ingresso a pagamento.

saragozza cosa vedere basilica pilar ascensore 2 giorni weekend

Mercado Central

Se tanta cultura ti ha messo un po’ di fame, dirigiti al Mercato Centrale di Saragozza. E’ situato all’estremità ovest di Plaza del Pilar.
Il Mercato Centrale di Saragozza (Mercado Central), dei primi del ‘900, è stato riaperto ad inizio 2020 dopo importanti lavori di restauro. Ospita bancarelle di fruttivendoli, macellai, droghieri, panettieri e pescivendoli. Troverai sicuramente qualcosa per uno spuntino!

Ingresso gratuito.

cosa vedere saragozza 2 giorni mercato centrale

Mura Romane, Torre della Zuda e Chiesa di San Juan

Rientrando in Plaza del Pilar, osserva i resti delle Mura Romane, la Torre della Zuda (ospita uno dei punti dell’Ufficio del Turismo) e la Chiesa di San Juan de los Panetes con il suo curioso campanile inclinato.

Ingresso gratuito.

cosa vedere saragozza nel weekend itinerario 2 giorni

Lonja

Percorri nuovamente la piazza e, dopo aver superato il palazzo dell’Ayutamiento de Zaragoza (Municipio), troverai la Lonja. L’interno, spesso aperto per mostre temporanee, ha delle bellissime volte in stile gotico.

Ingresso gratuito.

saragozza cosa vedere weekend lonja

Cattedrale (la Seo)

All’estremità orientale di Plaza del Pilar si trova la Seo (Cattedrale). Seppur costruita a partire dal XII secolo, la facciata principale è barocca e un po’ anonima. Gli interni sono ricchi e di vari stili.
Imperdibile la facciata nord-occidentale in stile mudejar che, fortunatamente, è scampata ai rimaneggiamenti dei secoli successivi.

Ingresso a pagamento.

saragozza cosa vedere itinerario la seo cattedrale

Puente de Piedra

Un’altra imperdibile cosa vedere a Saragozza in un weekend è il Ponte di Pietra. E’ un antico ponte che attraversa l’Ebro, il fiume di Saragozza.
Percorrendolo si hanno bellissime vedute sulla Basilica del Pilar.

Ingresso gratuito.

cosa vedere saragozza itinerario 2 giorni ponte pietra

Ruta di Caesarugusta (resti romani)

Il passato romano di Saragozza, per gli appassionati di archeologia, lo si può leggere nel “Ruta di Caesarugusta“, un museo diffuso. Le varie location, situate quasi tutte nei dintorni della Piazza del Pilar, sono:

  • Forum
  • Porto fluviale
  • Terme pubbliche
  • Teatro di Caesaraugusta

Ingresso a pagamento.

Museo Goya

Una delle migliori collezioni di opere di Goya si trova proprio a Saragozza. Nei tre piani del museo si trovano diverse opere di uno dei pittori più amati di tutta la Spagna.

Ingresso a pagamento.

Museo Origami/ Museo de Zaragoza/ Museo del Fuego

In base al tempo a disposizione ed ai propri interessi personali, ti suggerisco uno dei seguenti musei, situati a 5-15 minuti a piedi da Piazza del Pilar:

  • Museo Origami (EMOZ): vengono esposti origami prodotti dal gruppo attivo a Saragozza e da importanti maestri di quest’arte. Ingresso a pagamento.
  • Museo de Zaragoza: l’esposizione è incentrata sui reperti archeologici, sulle belle arti e su alcune opere di Goya. Ingresso gratuito.
  • Museo del Fuego y de los Pomberos: il Museo del Fuoco e dei Pompieri piacerà molto ai bambini perché è possibile vestirsi da pompiere e salire a bordo di veri mezzi restaurati. Ingresso a pagamento. Se ti stai chiedendo cosa vedere a Saragozza con i bambini ti consiglio di cliccare sul link e di leggere l’articolo.

zaragoza cosa vedere museo del fuoco pompieri

 

El Tubo

All’ora dell’aperitivo e di cena, la zona di El Tubo si anima grazie alla gran quantità di locali e ristoranti. Le stradine strette si riempiono di gente che si accalca nei piccoli locali per un giro di tapas.

La zona di El Tubo è situata tra la via Mártires, Estébanes e Cuatro de Agosto.

cosa vedere a saragozza el tubo weekend

 

COSA VEDERE A SARAGOZZA: ITINERARIO DEL SECONDO GIORNO

Questa è la mappa con l’itinerario di visita del secondo giorno a Saragozza (non sono riportati i musei opzionali alla fine del tour):

Per l’itinerario di oggi potresti valutare anche di prendere l’autobus turistico. Il prezzo è di soli 8 euro ed è molto comodo dato che alcune tappe non sono ben servite dai mezzi pubblici della città.

Chiesa di San Paolo

Uno dei punti di maggiore interesse dell’Iglesia de San Pablo è la bella torre di mattoni in stile mudéjar. Da non perdere anche la facciata gotica a nord e la pala d’altare in legno dorato.

Ingresso a pagamento.

Castello dell’Aljaferia

Con una passeggiata di circa 15-20 minuti, raggiungerai l’imperdibile Aljaferia. Se ti stai chiedendo cosa vedere a Saragozza in un weekend, questo rientra sicuramente nelle prime tre.

Nonostante l’esterno sembri più una fortezza, l’interno presenta uno splendido cortile in stile mudéjar con archi arabeggianti davvero magnifici.
Oltre al cortile, si possono visitare anche alcune sale del castello con dei bei soffitti.

Ingresso a pagamento. Gratis la domenica mattina.

saragozza itinerario 2 giorni castello aljaferia

Acuario de Zaragoza

Attraversando il fiume Ebro tramite la Passerella del Volontario, accederai all’area dell’Expo. Dirigiti subito verso l’Acquario di Saragozza (Aquario de Zaragoza), il più grande acquario fluviale d’Europa.

La struttura è moderna e il percorso di visita, ben organizzato, ti porterà alla scoperta dei fiumi più grandi del mondo: Ebro (fiume che attraversa Saragozza), Mekong, Rio delle Amazzoni e Darling Murray.

Ingresso a pagamento.

saragozza cosa vedere bambini acquario

Expo 2008 e Parco de Agua

Prendetevi un po’ di tempo, specialmente se trovate una giornata di sole, per visitare gli spazi dell’Expo 2008. Passeggiando tra gli edifici, i giardini e le aree attrezzate per i bambini, ti accorgerai che quest’area oggi è stata prevalentemente recuperata e adibita ad usi differenti.

Dato che il tema dell’Expo 2008 era l’acqua, venne realizzato un grandissimo parco (120 ettari) dove oggi gli abitanti della città amano rilassarsi e praticare sport.

Ingresso gratuito.

saragozza cosa vedere bambini weekend expo 2008

Museo Origami/ Museo de Zaragoza/ Museo del Fuego

Se ti avanza del tempo, ti suggerisco di visitare uno di questi musei. Per maggiori dettagli ti rimando a quanto indicato nell’itinerario del primo giorno.

 

COME SPOSTARSI A SARAGOZZA CON I MEZZI PUBBLICI

Il mezzo migliore per visitare Saragozza, come tutte le città al mondo, sono sicuramente i tuoi piedi.

Buona parte delle attrazioni ruota attorno a Plaza del Pilar ma altre, come la zona dell’Expo 2008 e l’Aljaferia, si trovano fuori dal centro (circa 20-30 minuti a piedi). Se non avete voglia di camminare, la città è attraversata da una buona rete di bus e tram.

Basta accendere Google Maps, selezionare la destinazione e impostare il percorso tramite i mezzi pubblici per trovare quello più comodo.
I biglietti si possono acquistare direttamente dal conducente.

cosa vedere 2 giorni saragozza itinerario mappa

 

SARAGOZZA: COLLEGAMENTO AEROPORTO E CENTRO CITTA’

Il mezzo più comodo per raggiungere Saragozza dall’aeroporto è il bus numero 501 (arriva fino a Paseo Maria Augustin a 15 min a piedi da Plaza del Pilar). Ne parte uno ogni 30 minuti (la domenica uno ogni ora) e il viaggio ha una durata di 35-45 minuti circa.

Google Maps suggerisce anche un’altra linea ma non è così comoda.
I biglietti sono acquistabili direttamente dal conducente del bus (costo del viaggio 1.85 euro).

saragozza cosa vedere itinerario expo 2008

Share: