Grand Canyon National Park: cosa vedere e come organizzare la visita

Cosa vedere e come organizzare la visita al Grand Canyon National Park nel West USA (Stati Uniti Occidentali)

Il Grand Canyon National Park, considerato una delle meraviglie dell’Ovest degli USA, è descrivibile in un solo aggettivo: immenso.

Questo parco dell’Arizona, sviluppato attorno alla gola del fiume Colorado, è stato istituito nel 1919 e si estende per quasi 5.000 kmq. Giusto per insistere un attimo sui numeri e per farvi capire quanto sia davvero grande, il canyon è lungo 443 km, ha una larghezza media di 16 km (la massima è di 27 km) e raggiunge una profondità di 1,6 km.

grand canyon 2

EMOZIONE AL GRAND CANYON

Tutte queste cifre non rendono però il concetto che ho in mente e la sensazione che vorrei trasmettervi. Bene, chiudete gli occhi ed immaginatevi una prateria piatta ed interminabile che corre da molti chilometri oltre i finestrini della vostra auto. La vegetazione è fatta quasi unicamente da cespugli bassi e tutti uguali. Poi finalmente si arriva all’ingresso del parco nazionale e la vegetazione cambia, diventa più verde e rigogliosa.

Il profumo della pineta e il sole accecante vi accompagnano lungo il sentiero che porta ad uno dei numerosi punti panoramici. Ad un certo punto, finalmente, la vegetazione sparisce, il sentiero termina e la terra che vi circondava fino a poco prima precipita nell’abisso.

Davanti ai vostri occhi spalancati, sotto un cielo azzurro interretto solamente da qualche nuvoletta bianca, si apre l’immensità del Grand Canyon con le sue sfumature di colori che vanno dall’ocra al rosso, intervallate qua e là da macchie verdi di arbusti. Ovunque vi giriate, questa grandiosità vi circonda e si mostra, nella sua fierezza, in tutto il suo splendore.

grand canyon

Quando riuscirete finalmente a chiudere la bocca e a riprendere in mano la vostra guida, scoprirete che ogni strato roccioso, che si sovrappone l’uno sopra l’altro in modo così chiaro e definito, rappresente una distinta era geologica e che non c’è altro luogo al mondo in cui la storia della terra sia così chiaramente leggibile.

 

COME VISITARE E COSA VEDERE AL GRAND CANYON

La maggior parte dei turisti che giungono al Grand Canyon National Park si limitano a visitare il South Rim, il versante sud del parco che è anche quello più turisticamente attrezzato e sviluppato e quello più comodo da raggiungere in un itinerario dell’Ovest degli USA.

Il North Rim, forse per la maggiore difficoltà ad essere raggiunto e per la più limitata ricettività, viene visitato solo da pochi turisti.

Il cuore del South Rim è il Grand Canyon Village che si trova a poca distanza dall’ingresso sud (dove i ranger vi lasceranno un’utilissima mappa del parco e un giornale informativo), raggiungibile viaggiando lungo la Strada Statale 64 dell’Arizona che sale verso nord da Williams.

Non aspettatevi un vero e proprio paesino perché qui troverete giusto gli info point, una manciata di hotel, qualche campeggio, pochi ristoranti e una decina di negozi di souvenir.

Il tutto si sviluppa principalmente lungo il Bright Angel Trail, il sentiero affacciato sul canyon che regala splendidi panorami.

grand canyon 4

Per gli amanti del trekking ci sono numerose proposte anche se è necessario prestare la massima attenzione perché è facile farsi del male o perdersi, mal interpretando le distanze e la grandezza del canyon. Se state già pensando di scendere verso il Colorado, mettete in conto un’escursione di un paio di giorni con pernottamento in tenda (scendere e risalire in giornata non è fattibile).

Molti visitatori che giungono al Grand Canyon Village sperano di trovare anche il Grand Canyon Skywalk, la celebre passerella sospesa, ma rimarranno delusi nel constatare che essa si trova a circa 2 ore di auto dal Grand Canyon Village, in direzione Las Vegas.

 

ELICOTTERO E AEROPLANO SUL GRAND CANYON

Un indimenticabile alternativa per visitare il canyon è sicuramente il volo in elicottero o in aeroplano. A Tusayan, a sud del parco, si trovano diverse strutture che offrono questo tipo di servizio (come per esempio la Papillon che abbiamo utilizzato noi).

I prezzi non sono affatto bassi (il volo in elicottero di circa 20 min costa sui 180 euro) ma l’emozione sarà sicuramente impagabile. Non avrete altro modo per veder apparire l’immensità del canyon sotto ai vostri occhi e per avvicinarvi così tanto al cuore della vallata (anche se poi il mezzo non può scendere di molto rispetto al livello del terreno).

grand canyon 1

COME VISITARE IL SOUTH RIM

Se state pianificando un viaggio da queste parti, programmate almeno un giorno per la visita del South Rim del Grand Canyon. Se amate il trekking potreste eventualmente aggiungere altro tempo ma, se come buona parte dei turisti vi limiterete a contemplare i panorami dai view point, in una sola giornata ne uscirete più che soddisfatti.

Le pareti del canyon regalano colori ed emozioni differenti ad ogni ora del giorno, specialmente di prima mattina o nei pressi del tramonto. Non scoraggiatevi quindi se dopo l’ennesimo punto panoramico vi sembrerà tutto troppo monotono.

Bright Angel Trail

Varcato l’ingresso sud del parco e raggiunto il Grand Canyon Village, dopo aver parcheggiato l’auto, concedetevi una bella passeggiata lungo il Bright Angel Trail. Calcolate circa 45 minuti tra andata e ritorno, fermandovi anche a curiosare nei negozi di souvenir e nel Kolb Studio (dove si insediarono i primi fotografi del Grand Canyon).

grand canyon 3

Hermits Rest Route

Ora dedicatevi alla Hermits Rest Route, ad ovest del villaggio, e prendete la navetta gratuita che parte nei pressi del ristorante del Bright Angel Lodge e che prosegue per 13 km toccando i seguenti punti panoramici: Trailview Overlook Maricopa Point, Powell Point, Hopi Point, Mohave Point, The Abyss, Pima Point e Hermits Rest Mohave e Hopi Point.

Il percorso in autobus dura circa 1.15 ore (andata e ritorno) senza soste. Personalmente vi consiglio di fermarvi solamente ad alcuni dei punti panoramici sopra indicati perché alla lunga, seppur si tratti di luoghi magnifici, la visita diventa troppo monotona.

Per sgranchirvi le gambe e staccarvi dalla folla, potreste valutare di percorrere a piedi un tratto del sentiero che collega tutti questi punti panoramici. Il servizio navetta è in funzione dal 1 marzo al 30 novembre, periodo durante il quale non è possibile percorrere il percorso in auto.

Se non siete ancora stanchi e se non ci siete già passati in precedenza, potreste voler visitare i punti panoramici ad est del villaggio. I primi che incontrerete, raggiungibili sulla linea dei bus Village Route, sono Mather Point (nei pressi del Centro Visitatori) e lo Yavapai Point.

grand canyon 7

Kaibab Trail Route

A questo punto non vi resta che dedicarvi ai punti panoramici della Kaibab Trail Route, la strada che conduce fino all’entrata est del parco e a Desert View. Questo percorso è visitabile sia tramite le navette gratuite che a bordo della propria auto.

Proseguendo poi oltre il parco, in un paio d’ore arriverete alla Monument Valley.

Anche sulla Kaibab Trail Route si susseguono numerosi punti panoramici ma, forse, a questo punto vi sarete un po’ stancati di tutti questi splendidi paesaggi.

Vi consiglio di soffermarvi almeno qualche minuto al Grand View Point ed al Desert View Point. In quest’ultimo troverete un punto informativo, un piccolo supermercato, la Watch Tower e una splendida vista nella quale spiccano le ripide del Colorado (che non si vede quasi mai dagli altri punti panoramici).

 

INFORMAZIONI UTILI PER LA VISITA DEL GRAND CANYON

Orari di apertura

Il parco è aperto 24 ore su 24 e 365 giorni l’anno.

Costi di ingresso

30$ per auto/ 25$ per moto / 15$ per singoli (che arrivano a piedi, in bicicletta, etc.). Nel parco viene accettato l’Interagency Annual Pass (80$ per auto), il biglietto cumulativo che permette l’ingresso in tutti i parchi nazionali degli USA.

Come arrivare

Il South Rim è situato a 100 km a nord di Williams (Arizona) da cui è raggiungibile tramite l’autostrada 64. Le entrate per chi arriva in auto sono situate subito dopo Tusayan, per chi viene da sud, e a Desert View per chi viene da est (e dalla Monument Valley).

Le linee aeree commerciali fanno scalo a Phoenix, Flagstaff e Las Vegas. Esiste un servizio aereo limitato che fa scalo a Tusayan, l’aeroporto del Grand Canyon, per i soli voli provenienti da Las Vegas nord, Nevada e Scottsdale.

E’ possibile arrivare anche tramite il treno che vi lascerà esattamente nel cuore del villaggio.

Come muoversi nel parco

Il parco è dotato di un sistema di navette gratuite che percorrono il South Rim nell’area del Grand Canyon Village. I bus percorrono tre circuiti chiusi, collegati tra loro: Kaibab Trail Route, Hermits Rest Route e Village Route.

E’ possibile salire e scendere dai bus liberamente (passano ogni 15 min circa).

Dove parcheggiare

In alta stagione sarà davvero complicato trovare un parcheggio libero nei pressi del Grand Canyon Village per cui potrebbe essere necessario farsi una bella scarpinata o lasciare il mezzo direttamente fuori dal parco e utilizzare la navetta gratuita che collega Tusayan con il villaggio.

Durante gli altri periodi dell’anno, invece, con un po’ di pazienza e fortuna riuscirete anche a posteggiare non troppo lontano dalla vostra meta (in caso contrario state certi che proprio lì vicino passerà una navetta).

Dove dormire

Soggiornare all’interno del parco è ovviamente molto costoso e, dato che le strutture sono davvero poche (consulta il sito www.xanterra.com), avrete una certa difficoltà a trovare una camera libera (specialmente nell’alta stagione).

Una buona soluzione può essere pernottare a Tusayan, proprio a 10 minuti dall’uscita sud del parco. Qui si trovano molte strutture e i prezzi sono decisamente più accettabili.

 

Stai organizzando un viaggio nel West USA? Ti propongo di dare una lettura anche al mio diario di viaggio di 15 giorni e al mio articolo con tutte le informazioni su cosa vedere e come organizzare il viaggio.

 

grand canyon 8

Share: