Cosa vedere a Crema e dintorni

CREMA: cosa vedere in un giorno in città e nei dintorni

Sei pronto a scoprire cosa vedere a Crema? Il centro storico di questa piccola e bella città della Lombardia è perfetto per essere visitato con una gita fuori porta.

Inizio con una triste comunicazione: il nome di questa deliziosa cittadina della provincia di Cremona non è legato a qualcosa di dolce. Nessuna crema pasticcera o gusto di gelato ha avuto a che fare con l’etimologia di Crema (che resta comunque incerta).

Per fortuna ci sono moltissime belle notizie, tra cui il fatto che Crema sia una città davvero molto interessante da visitare. Antichi palazzi, scorci caratteristici, piazze e chiese barocche si susseguono lungo tutto il centro storico che è miracolosamente scampato alle brutture edilizie del secolo scorso. Questo fa di Crema un’interessante destinazione per una gita fuori porta in Lombardia (la si può raggiungere anche in treno!).

Alcune tra le cose da vedere a Crema sono “nate” di recente e sono riconducibili alle location del film “Call me by your name” (Chiamami col tuo nome), girato in buona parte nel territorio cremasco.

In questo articolo ti proporrò un semplice itinerario per visitare Crema in un giorno. Sei pronto a scoprire le principali attrazioni del centro storico e dei dintorni della città?

Chiostro del Museo Civico di Crema

Chiostro del Museo Civico Cremasco

MAPPA DI CREMA: dove si trova e cosa visitare

Prima di proporti un itinerario a piedi nel centro storico della città, è doveroso rispondere alla domanda “Dove si trova Crema?“.
Crema è una cittadina di circa 35.000 abitanti situata nella provincia di Cremona. Data la sua collocazione geografica nel cuore della Lombardia, si trova a poca distanza dalle province di Brescia, Bergamo e Lodi.

Il centro storico di Crema è piuttosto contenuto per cui è perfetto da visitare a piedi.
Negli ultimi anni, grazie anche al successo del film “Call me by your name”, sono nati diversi itinerari in bicicletta che toccano sia le location del film che le principali attrazioni della città di Crema e dei dintorni.

All’interno di questa mappa ho inserito sia l’itinerario tra le principali cose da vedere a Crema (zumma la cartina per vederlo meglio) che alcuni luoghi di interesse nelle zone limitrofe alla città.

COSA VEDERE A CREMA IN UN GIORNO: i luoghi di interesse del centro storico

Delle sue origine longobarde non rimane molto ma Crema ha saputo preservare abilmente il suo bel centro storico, così tranquillo e prezioso. Pur non essendoci edifici famosi, sono certo che amerai moltissimo passeggiare lungo le vie principali tra negozi, caffè e botteghe.
Spostandosi appena fuori dall’asse principale, si scoprono splendidi palazzi e scorci davvero pittoreschi che fanno subito capire il motivo per cui Luca Guadagnino, regista di “Call me by your name” (2017), decise di ambientare proprio qui il suo famoso film.

Teatro in Piazza Trento e Trieste a Crema

Il teatro in Piazza Trento e Trieste a Crema

PORTA SERIO: inizio dell’itinerario a piedi di Crema

Il nostro itinerario alla scoperta di Crema inizia da Porta Serio, l’accesso orientale della città. Il nome deriva dal fiume Serio che scorre qui vicino. L’arco venne costruito in stile neoclassico all’inizio dell’Ottocento, in sostituzione di una precedente porta cittadina.
La stazione dei treni, comoda per raggiungere la città, si trova a soli 5 minuti a piedi da qui.

Itinerario a Crema: Porta Serio

Inizio itinerario a Crema: Porta Serio

VIA GIUSEPPE MAZZINI: la via dello shopping di Crema

Via Giuseppe Mazzini, insieme a Via XX Settembre che incontreremo più avanti, è una delle principali arterie della città di Crema. Inizia in prossimità di Porta Serio ed arriva fino a Piazza del Duomo.
La strada è pedonale ed è fiancheggiata da una gran quantità di negozi, caffè e botteghe. Ecco perché è diventata la via dello shopping della città!

Via Giuseppe Mazzini: la via dello shopping di Crema

Via Giuseppe Mazzini: la via dello shopping

BIBLIOTECA CLARA GALLINI: visitare Palazzo Benzoni

Il centro storico di Crema è disseminato di splendidi palazzi nobiliari, ancora oggi abitati. Fa eccezione Palazzo Benzoni che è stato adibito a Biblioteca Comunale (dedicata a Clara Gallini).
La facciata è caratterizzata da un elegante portone che permette di accedere agli spazi interni, ricchi di stucchi e affreschi. Durante gli orari di apertura della biblioteca potrai quindi approfittarne per visitare le sale del palazzo aperte al pubblico.

Cosa vedere a Crema: Palazzo Benzoni e biblioteca

Palazzo Benzoni che ospita la biblioteca di Crema

PIAZZA DEL DUOMO: cuore della città e location di Call me by your name

Piazza del Duomo è il cuore pulsante di Crema ed è qui che si trovano gli edifici più belli ed importanti della città.
Bisogna ammettere che la forma della pizza è piuttosto anomala perché, da un lato, il Duomo si allunga dividendola quasi in due parti.

La piazza è comparsa chiaramente nel film “Call me by your name”, nella scena in cui i due protagonisti sono seduti ad un tavolino.
Tra i caffè ed i locali, cerca anche l’ufficio della Proloco che si trova sotto ai portici, di fronte all’ingresso del Duomo. Potrai ritirare alcune informazioni sulla città ed una mappa con le principali location del film di Guadagnino.

Piazza del Duomo: location a Crema di Call me by your name

Piazza del Duomo a Crema

CATTEDRALE DI SANTA MARIA ASSUNTA: il duomo della città

Impossibile non notare la Cattedrale di Santa Maria Assunta dato che occupa una generosa sezione della piazza centrale della città.
L’esterno è sobrio ed elegante e presenta le tipiche linee del gotico lombardo. Solo all’interno rimangono delle tracce della preesistente chiesa romanica, distrutta da Federico Barbarossa.

L’interno, riportato al suo aspetto trecentesco durante il XX secolo, lascia un po’ spiazzati per la sua semplicità. Ci sono alcuni bei dipinti (come quello di Guido Reni) ed alcune tracce di affreschi ma, nel complesso, risulta spoglio.

Visitare Crema: Cattedrale di Santa Maria Assunta

Facciata della Cattedrale di Santa Maria Assunta

ARCO DEL TORRAZZO: cosa vedere a Crema

L’Arco del Torrazzo è uno dei simboli della città e, pertanto, una delle cose da vedere nel centro di Crema. Costruito e rimaneggiato più volte tra il Quattrocento ed il Cinquecento, l’arco fa parte del complesso del Palazzo Comunale.
Ricordati di guardarlo in entrambe le direzioni, sia quella verso Piazza Duomo che verso via XX Settembre, perché sono molto differenti tra di loro.

Cosa vedere a Crema in un giorno: Arco del Torrazzo

Cosa vedere a Crema: Arco del Torrazzo

COMUNE DI CREMA, PALAZZO PRETORIO E PALAZZO VESCOVILE: luoghi di interesse di Crema

Proprio di fronte al Duomo si trova il Palazzo Comunale, dai cui portici potrai accedere all’ufficio della Proloco. L’edificio venne costruito nella prima metà del XVI secolo, in pieno Rinascimento, per sottolineare il potere della Repubblica di Venezia. Sulla facciata si trovano gli stemmi dei podestà.

Il lato nord della piazza è incorniciato da altri edifici:

  • la Torre Guelfa, un torrone medievale con, ben visibile, il Leone di Venezia
  • Palazzo Pretorio, la residenza dei podestà dalla metà dal Cinquecento
  • Palazzo Vescovile, un sobrio ed elegante palazzo rinascimentale che, un tempo, fungeva da collegio di notai, mercanti e giuristi (poi donato al vescovo per farne la propria residenza)
Torre Guelfa e Palazzo Pretorio: cosa visitare a Crema in Lombardia

Torre Guelfa e Palazzo Pretorio a Crema

PORTA DI CALL ME BY YOUR NAME: una location del film a Crema

In Via Marazzi n.1, a fianco di Piazza Duomo, si trova un portoncino in legno pieno di scritte e graffiti. E’ qui che, nel film “Call me by your name”, Oliver sussurra ad Elio: “Ti bacerei se potessi”.
Cerca la frase, come anche il titolo del film, tra le varie scritte.

Location del film Call me by your name a Crema

Location del film Call me by your name a Crema

VIA XX SETTEMBRE: una delle vie principali del centro di Crema

Quasi il proseguimento naturale di Via Giuseppe Mazzini, anche Via XX Settembre è piena di negozi, gelaterie e bei palazzi.
La strada è delimitata dall’Arco del Torrazzo e da Porta Ombriano.

Città di Crema: Via XX Settembre

Via XX Settembre a Crema

CHIESA DELLA SANTISSIMA TRINITÀ: cosa visitare a Crema

Nonostante in quest’area nell’XI secolo ci fosse già un edificio religioso, l’attuale Chiesa della Santissima Trinità risale alla prima metà del Settecento.
Lo stile roccocò è ben visibile sia all’esterno che all’interno dove, tra affreschi e cappelle, si trovano anche delle belle tele.

Interno della Chiesa della Santissima Trinità: visitare Crema

Interno della Chiesa della Santissima Trinità

PORTA OMBRIANO: ingresso occidentale alla città di Crema

Anche l’attuale Porta Ombriano è frutto del rifacimento ottocentesco, dovuto alla nuova funzione ricoperta dalle porte di accesso alla città che non avevano più scopi militari ma fungevano da punto di riscossione dei dazi. La porta prende il nome dal quartiere situato al di là da essa.

Porta Ombriano: cosa vedere nel centro storico di Crema

Porta Ombriano: cosa vedere nel centro di Crema

SANTUARIO DI SANTA MARIA DELLE GRAZIE: ammirare l’interno barocco

All’interno del Santuario di Santa Maria delle Grazie viene venerata l’immagine della Madonna del Torrione, inizialmente posta in prossimità di Porta Ombriano. Dati i miracoli e la venerazione dei cremaschi, venne costruita all’inizio del XVII secolo una chiesta in cui ospitare il sacro affresco.

L’esterno dell’edificio è decisamente semplice ma ti suggerisco di visitarne l’interno. Il soffitto è stato splendidamente affrescato da Roberto Longhi, pittore barocco, che realizzò uno spettacolare gioco prospettico.

Esterno del Santuario di Santa Maria delle Grazie

Esterno del Santuario di Santa Maria delle Grazie

PALAZZO PREMOLI: tra storia, musica e pellicole cinematografiche

Palazzo Premoli presenta un’elegante facciata in cotto e venne costruito all’inizio del Settecento. Il nome completo sarebbe Patrini Premoli Pozzali, che tiene conto dei vari proprietari che si sono susseguiti nel tempo.
In un appartamento del palazzo vive il maestro Solci, compositore e direttore d’orchestra, che impartì alcune lezioni di pianoforte a Timothée Chalamet. Nella pellicola di “Call me by your name” vediamo infatti l’attore intento a strimpellare un piano. Anche l’esterno del palazzo compare nel film.

Palazzo Premoli: tra musica e location di Call me by your name

Palazzo Premoli: tra musica e location di Call me by your name

CHIESA DI SAN GIOVANNI BATTISTA: gli affreschi dell’oratorio

Se sei fortunato e riesci a trovarla aperta, la Chiesa di San Giovanni Battista merita almeno una breve sosta durante l’itinerario tra le cose da vedere a Crema. L’oratorio sorge dove un tempo viveva Caterina degli Uberti, la donna a cui apparve la Madonna e che generò il culto del Santuario di Santa Maria della Croce (vedi più avanti).
All’interno, il soffitto presenta un prezioso ciclo di affreschi di epoca barocca.

Chiesa di San Giovanni Battista: visitare Crema

Chiesa di San Giovanni Battista: visitare Crema

PIAZZA TRENTO E TRIESTE: Mercato Austroungarico, Teatro San Domenico e Palazzo Benzoni – Donati

Su Piazza Trento e Trieste si affacciano alcuni edifici di grande interesse:

  • Mercato Austroungarico: realizzato nell’Ottocento per celebrare la visita dell’imperatore Francesco I d’Austria, fungeva da mercato dei grani e del lino
  • Teatro San Domenico: oggi ospita un teatro ma un tempo, come si può intuire dalla facciata, era una chiesa
  • Palazzo Benzoni – Donati: un bel palazzo del XVI secolo che ospitò anche Francesco Bernardino Visconti (a cui Manzoni si ispirò per il personaggio dell’Innominato nei Promessi Sposi)
Mercato Austroungarico in Piazza Trento e Trieste a Crema

Mercato Austroungarico in Piazza Trento e Trieste

PALAZZO BONDENTI – TERNI DE GREGORJ: cosa vedere a Crema in un giorno

Tra le cose da vedere nella città di Crema va menzionato anche Palazzo Bondenti – Terni de Gregorj. Si tratta di un elegante e curioso edificio, in stile barocchetto, costruito all’inizio Settecento.
La famiglia Bondenti diede il via ai lavori per celebrare lo status nobiliare recentemente ottenuto.

Palazzo Bondenti - Terni de Gregorj a Crema

Palazzo Bondenti – Terni de Gregorj a Crema

MUSEO CIVICO DI CREMA E DEL CREMASCO: cosa vedere

Non potrai lasciare Crema senza aver visitato il bellissimo Museo Civico di Crema e del Cremasco, ospitato nell’ex Convento di Sant’Agostino del XV secolo. L’ingresso è gratuito e potrai ammirare una collezione eterogenea che comprende principalmente le seguenti sezioni:

  • Archeologia, con reperti dalla preistoria al periodo longobardo
  • Pinacoteca
  • Arte contemporanea

All’interno del complesso si possono inoltre visitare i chiostri del convento ed un interessante spazio che ospita la ricostruzione di una casa cremasca della fine dell’Ottocento.
La ciliegina sulla torta di questa visita è costituita dal refettorio dove sono presenti due grandi affreschi con “L’ultima cena” e “La crocefissione” di Pietro da Cemmo, un importante artista del Rinascimento bresciano. Sono davvero molto belli e, da soli, valgono il viaggio.

Museo Civico di Crema e del Cremasco: affresco di Pietro da Cemmo

Museo Civico di Crema e del Cremasco: affresco di Pietro da Cemmo

DINTORNI DI CREMA: cosa vedere vicino alla città

Senza allontanarsi troppo dal centro storico, si possono visitare alcuni luoghi interessanti. Quelli riportati nel dettaglio in questo paragrafo sono raggiungerli sia in auto che con una bicicletta a noleggio.
Spostandosi invece un po’ oltre la periferia, potrai visitare anche il Castello di Soncino, scoprire cosa vedere a Cremona o nel borgo di Pizzighettone.

Ecco di seguito le principali cose da vedere negli immediati dintorni di Crema.

SANTUARIO DI SANTA MARIA DELLA CROCE: meraviglia del Rinascimento cremasco

Tra le prime cose da vedere nei dintorni di Crema va sicuramente citato lo splendido Santuario di Santa Maria della Croce. Là dove la Madonna comparve a Caterina degli Uberti, nel 1490 iniziarono i lavori di realizzazione di uno straordinario edificio rinascimentale.

La struttura circolare, ispirata alle opere del Bramante, conferisce alla chiesa una caratteristica davvero insolita. Ma anche all’interno il santuario è una sorpresa, pieno com’è di affreschi e di tele interessanti (tra cui alcune dipinte da Antonio e Bernardino Campi).

Santuario di Santa Maria della Croce: cosa vedere nei dintorni di Crema

Santuario di Santa Maria della Croce: dintorni di Crema

MOSCAZZANO: Villa Albergoni, la location di Call me by your name

La bella Villa Albergoni, a poca distanza dal centro di Crema, è di proprietà privata e, pertanto, è chiusa al pubblico. Il motivo per cui forse vorrai arrivare comunque nel paese di Moscazzano è che questo palazzo è stato una delle principali location del film di Luca Guadagnino “Call Me by Your Name”. E’ proprio questa la villa in cui Elio e Oliver si conoscono.
Il portoncino a fianco del cancello, una delle poche parti visibili dall’esterno oltre al giardino, compare in una scena del film.

Villa Albergoni a Moscazzano: location film call me by your name

Cancello di Villa Albergoni a Moscazzano

PIEVE DI SAN MARTINO A PALAZZO PIGNANO: cosa vedere nei dintorni di Crema

La Pieve di San Martino si trova a Palazzo Pignano e può vantare più di 1000 anni storia. L’edificio attuale, in stile romanico, risale al 1090 ma diverse tracce rimandano ad una chiesa preesistente.
All’interno della pieve si trovano ancora tracce di affreschi mentre, nelle immediate vicinanze, si possono osservare i resti di una villa romana (con alcuni pavimenti a mosaico).

Cosa vedere vicino a Crema: Pieve di San Martino

Cosa vedere vicino a Crema: Pieve di San Martino

LAGHETTO DEI RIFLESSI: pic nic tra le location del film

Diventato famoso anch’esso grazie al film “Call me by your name”, il Laghetto dei Riflessi è una piccola oasi di tranquillità dove potersi riposare e fare un pic nic. Per chi arriva in auto, lo si raggiunge in pochi minuti a piedi dal parcheggio.
Nonostante nel film gli attori vi facciano il bagno, il laghetto non è balneabile.

Laghetto dei Riflessi location di Call me by your name

Laghetto dei Riflessi location di Call me by your name (photo credits Wikimedia Commons)

DOVE DORMIRE A CREMA: hotel e b&b

Se stai organizzando un weekend in Lombardia, fermarsi a dormire a Crema potrebbe essere una buona idea in quanto la città è un’ottima base d’appoggio per visitare le province e le città dei dintorni.
Di seguito alcuni hotel e b&b in cui dormire a Crema:

  • B&B San Clemente: le camere recenti e luminose di questo b&b, situato in pieno centro a Crema, sono perfette per riposarsi dopo aver visitato la città. Molto bella anche l’ampia terrazza comune
  • Hotel Ponte di Rialto: situata nei pressi di Porta Serio, la struttura fungeva già da avamposto all’epoca della dominazione di Venezia. Camere semplici ma funzionali
  • Albergo Antica Hostelleria: a pochi chilometri dal centro si trova questo hotel ricavato dalla ristrutturazione di una sezione del complesso di Villa Lorenza
B&B nel centro di Crema: dove dormire

Una stanza del b&b San Clemente a Crema (photo credits Booking.com)

LA PARENTESI DI MISTER G: i tortelli di Crema

Cosa non può mancare sulla tavola di un cremasco? I tortelli! Sono loro i veri protagonisti dei pranzi della domenica in famiglia nonché i colpevoli di accese rivalità sulla migliore ricetta.
I tortelli di Crema, serviti con burro fuso e formaggio, hanno la particolarità di avere un sapore dolciastro in quanto il ripieno contiene anche uva passa ed amaretti.

Tra gli altri piatti tipici della cucina cremasca ci sono l’immancabile polenta, il formaggio Salva e la torta Bertolina (ripiena di uva e frutta cotta).

Tortelli di Crema: cosa mangiare in città

Tortelli di Crema (photo credits Wikimedia Commons)

Share: