VILNIUS: cosa vedere in poco tempo o in un giorno

Cosa c’è da vedere a Vilnius, la piccola e deliziosa capitale della Lituania? Se hai poco tempo a disposizione o al massimo un giorno, ecco cosa non devi perdere.

Certo, ogni guida turistica parla del suo centro storico barocco, protetto dall’Unesco, decantando la bellezza dei suoi palazzi, delle vie acciottolate e delle numerose chiese. Ma è ovvio che le guide parlino bene di ciò per cui sono state fatte.

cosa vedere a Vilnius Lituania

 

VILNIUS VALE IL VIAGGIO?

La mia domanda, alla quale non avevo avuto una risposta prima di partire, era: “Vilnius vale effettivamente la pena di essere visitata?“. Ecco la mia opinione dopo esserci stato!

Non è un caso che in pochi sappiano dove si trovi. Forse qualcuno sa che è la capitale della Lituania, una delle repubbliche baltiche. Ma in pochi ci sono stati e una buona parte di questi, probabilmente, rientra in un genere di turismo tutt’altro che culturale.

Bisogna ammettere che la piccola Vilnius non potrà mai reggere il confronto con città come Parigi, Londra o Berlino. Se siete alla ricerca di una capitale spettacolare ed indimenticabile, probabilmente questa non fa per voi. Vilnius, invece, è una meta perfetta per coloro che sono alla ricerca di un weekend diverso dal solito, alla scoperta di qualcosa di ancora poco inflazionato, di una meta economica e con una cultura diversa dalla nostra.

cosa vedere a Vilnius Lituania




Vi sorprenderete di come la città sia stata visibilmente tirata a lucido negli ultimi anni. La nomina a Capitale Europea della Cultura di alcuni anni fa e una più matura coscienza culturale hanno dato il via a lavori di recupero di numerosi palazzi, alla ristrutturazione di edifici di interesse, alla riqualificazione di alcune aree e al fiorire di piccole attività legate al turismo.

Il centro di Vilnius è quindi bello, pulito e pronto per accogliere il turismo di massa (ma per la fortuna di noi piccoli turisti questo ancora stenta ad arrivare).

La capitale lituana può essere visitata tranquillamente in un giorno (senza troppi sforzi) ma se volete setacciarla tutta con calma, prendetevi pure un paio di giorni e non ne rimarrete delusi.

Il mio consiglio, già che vi siete spinti fino a qui, è di aggiungere ancora qualche giorno e, magari noleggiando un’auto, visitare il bel Castello di Trakai (raggiungibile anche con i mezzi pubblici dato che si trova a 30 minuti da Vilnius) e la suggestiva Collina delle Croci di Siauliai (a circa 3 ore di auto dalla capitale).

cosa vedere a Vilnius Lituania

 

COSA VEDERE A VILNIUS IN POCO TEMPO

La principale attrazione di Vilnius è sicuramente il suo bel centro storico barocco. Visitarlo è piuttosto semplice perché è sufficiente passeggiare lungo il percorso pedonale che dalla Cattedrale porta alla Porta dell’Aurora per toccare l’80% delle principali tappe cittadine.

Ecco cosa vedere a Vilnius, suddiviso per zone:




DINTORNI DELLA CATTEDRALE

il punto di riferimento principale di questa zona è sicuramente la Cattedrale di Vilinius. Costruita nel XIII secolo e rivisitata nel corso dei secoli, si presenta oggi in un semplice e pulito stile neoclassico. Nella grande piazza svetta il Campanile, un tempo una delle torri della cinta muraria cittadina. Appena dietro si trovano alcuni musei e la funicolare che conduce alla collina del Castello. Oltre ai resti del castello ed al museo ospitato nella torre, si può godere di una magnifica vista sulla città.

Elenco delle attrazioni (prezzi e orari posso variare nel tempo):

  1. Piazza della Cattedrale
  2. Campanile
  3. Cattedrale di Vilnius (orario invernale 7-19, ingresso gratuito)
  4. Palazzo Reale (orario invernale 10-18, costo €2.90)
  5. Collina di Gediminas (aperta dall’alba al tramonto, ingresso gratuito)
  6. Museo del Castello Superiore (orario invernale 10-17, costo 2, accesso tramite funicolare €1.5)
  7. Museo Nazionale Lituano, Museo delle Arti Applicate.

 

cosa vedere a Vilnius Lituania

CITTA’ VECCHIA (dalla Cattedrale al Municipio)

Tra le cosa da vedere a Vilnius c’è sicuramente la città vecchia. Il cuore barocco della città, con le sue antiche vie acciottolate, le infinite chiese e gli edifici ristrutturati batte proprio qui. Percorrendo Pilies Gatve, la via principale, si incontra l’Università, con i suoi numerosi cortili interni, la Chiesa dei Santi Giovanni (sempre nel perimetro dell’Università) e numerosi negozi e ristoranti.

Poco distante merita assolutamente di essere visitata la Chiesa di Sant’Anna, la più bella della città, interamente costruita con mattoni rossi.

Elenco delle attrazioni (prezzi e orari posso variare nel tempo):

  1. Pilies Gatve
  2. Università di Vilnius e cortili (orario invernale 9.30-17.30)
  3. Chiesa dei Santi Giovanni (orario invernale 10-17)
  4. Palazzo Presidenziale
  5. Museo Galleria dell’Ambra (orario invernale 10-19)
  6. Chiesa di S. Anna

2015-12-08 09.54

AUSROS VARTY GATVE (dal Municipio alla Porta dell’Aurora)

L’ampia piazza del Municipio, con i suoi eleganti negozi di abiti firmati, è un altro punto di riferimento della città.

Lungo una bella via pedonale, sulla quale si affacciano numerosi edifici religiosi (tra i quali la bella chiesa ortodossa dello Spirito Santo), si giunge fino alla Porta dell’Aurora. Sopra di essa si trova una piccola ma preziosa cappella nella quale è conservata la miracolosa immagine della Vergine Maria Madre della Misericordia.

Elenco delle attrazioni (prezzi e orari posso variare nel tempo):

  1. Municipio
  2. Chiesa di S. Casimiro (orario invernale 16-18.30)
  3. Porta di S. Basilio
  4. Chiesa Ortodossa dello Spirito Santo (orario invernale 10-17)
  5. Chiesa di S. Teresa (orario invernale 7-12 e 16-19.15)
  6. Porta dell’Aurora
  7. Cappella della Beata Vergine (orario invernale 6-19)

cosa vedere a Vilnius Lituania

CITTA’ NUOVA

Per chi ha un po’ più di tempo per visitare la città, anche fuori dal solito itinerario turistico si possono trovare alcune interessanti attrazioni. Su tutte il Museo Vittime del Genocidio, che mostra le sofferenze patite dal popolo lituano negli anni di occupazione sovietico, e il quartiere bohémien di Uzupis. Anche questa zona è tra le cose da vedere a Vilnius.

Elenco delle attrazioni (prezzi e orari posso variare nel tempo):

  1. Gedimino Prospektas
  2. Museo Vittime del Genocidio (orario invernale 10-17, costo €4)
  3. Statua di Frank Zappa
  4. Torre della Televisione
  5. Chiesa dei Santi Pietro e Paolo
  6. Quartiere di Uzupis

 

2015-12-08 08.24

 

STORIA DI VILNIUS

La leggenda vuole che Vilnius venne fondata nel 1320 dal Granduca Gediminas che interpretò un lupo apparsogli in sogno (“che ululava con la forza di cento lupi”) come il chiaro segno della volontà di far costruire una nuova città. La storia, invece, è ben diversa. Pare infatti che la zona fosse abitata già mille anni prima di tale evento.

Tra vicissitudini varie, nel XVI secolo Vilinius fu una delle principali città dell’Europa nord-orientale. E’ proprio in questo periodo che i monarchi lituani, che regnavano allo stesso tempo sulla Polonia, la abbellirono con palazzi tardo gotici e, successivamente, rinascimentali.

Nel XVII e XVIII secolo iniziò un periodo di decadenza dovuto alle numerose guerre, alle pestilenze e alla siccità. Fu quindi devastata durante la prima guerra mondiale e durante la successiva guerra tra bolscevichi russi, lituani e polacchi.

Gli eventi più drammatici della seconda guerra mondiale sono invece legati allo sterminio degli ebrei, così radicalmente inseriti nella popolazione da costituire uno dei più grossi centri di cultura ebraica del mondo. Al termine della guerra, la Lituania entrò a far parte a tutti gli effetti dell’unione sovietica dalla quale dichiarò l’indipendenza nel 1990.

Da allora Vilnius ha sempre più preso i caratteri di una città dell’Europa Occidentale. Molti palazzi antichi sono stati restaurati e, nel 2009, la città è stata nominata “Capitale europea della cultura”.

2015-12-08 08.26

 

INFORMAZIONI UTILI PER VISITARE VILNIUS

Clima

E’ una via di mezzo tra il clima continentale e quello oceanico. La temperatura media annuale è di 6,1 °C (a gennaio scende a -4,9 °C mentre a luglio sale a 17 °C).

La media delle precipitazioni è, all’incirca, di 661 mm all’anno. Le estati possono essere calde, con temperature diurne anche di 30 °C. Durante l’estate, caratterizzata da giornate molto lunghe, Vilnius assume un aspetto quasi mediterraneo, con una vita notturna movimentata.

Gli inverni, per contro, possono essere molto freddi, con il termometro che raramente riesce a superare lo zero (in gennaio ed in febbraio, possono registrarsi anche temperature inferiori ai -25 °C). Negli inverni più freddi, i fiumi di Vilnius ghiacciano, come i laghi che circondano la città.

2015-12-07 16.59

Come arrivare a Vilnius

Dall’Italia vi sono numerosi voli diretti a Vilnius, alcuni dei quali offerti da compagnie low cost come Ryanair. L’aeroporto di arrivo (Ryanair compresa) è direttamente quello della capitale, situato a pochi chilometri di distanza dal centro. I collegamenti da e per l’aeroporto sono garantiti da treni, bus e taxi (la corsa costa circa 10-12 euro e dura 15 minuti in orari di traffico ridotto).

Come muoversi in città

Pur non essendo presente la metropolitana, la città è attraversata da numerosi bus e filobus.

Il centro storico, in buona parte pedonale, non è accessibile nemmeno ai mezzi pubblici ma, per raggiungerlo, è sufficiente scendere ad una delle fermate delle linee che corrono parallele alla diagonale Cattedrale-Porta dell’Aurora e percorrere pochi passi a piedi.

Le principali cose da vedere a Vilnius sono comunque tutte raggiungibili a piedi.

Moneta

Da gennaio 2015 è entrato in vigore l’euro.

lituania tusoperator vilnius

Dove mangiare

Con prezzi così convenienti, per noi italiani mangiare a Vilnius non è un problema. Anche nei ristoranti di media-alta categoria si cena spendendo circa 15 euro a persona. Quasi tutti i locali hanno il menu in inglese e riportano delle fotografie con i piatti che vengono serviti. Data la varietà delle pietanze proposte (non tutte sono così “strane” come ci si potrebbe aspettare), troverete senza fatica qualche piatto che fa per voi.

Dove dormire a Vilnius

Ce ne sono molti, adatti ad ogni tipo di tasca. I prezzi in genere non sono molto elevati ma, se siete alla ricerca di una buona struttura di 4-5 stelle, potreste spendere cifre molto simili ad hotel di pari categoria in Italia.

Souvenir e oggetti regalo

I negozi lungo il tratto pedonale che va dalla Cattedrale alla Porta dell’Aurora vendono ogni tipo di souvenir per turisti ma l’oggetto onnipresente in ogni vetrina è sicuramente l’ambra. Con questa pietra, come potrete verificare, vengono realizzati un’infinità di gioielli.

Durante la bella stagione troverete anche molte bancarelle con tele, oggetti in legno ed altri souvenir. In inverno, invece, ce ne sono molte meno e vendono principalmente capi in lana (sciarpe, calzettoni, mantelle e berrette).

2015-12-08 09.57

Mercatino di Natale a Vilnius

Non lasciatevi ingannare dai luccicanti volantini che reclamizzano i mercatini natalizi di Vilnius perché non sono nulla di esilarante. Davanti alla Cattedrale si trovano una quarantina di piccole casette in legno che vendono dolci e oggetti di artigianato locale.

I prodotti non sono affatto male e i prezzi sono decisamente più accessibili rispetto ai nostri ma andare a Vilnius solo per il mercatino natalizio non ne vale assolutamente la pena.

Se visitate la città nel periodo natalizio, il mercatino è sicuramente una delle cose da vedere a Vilnius.

 

Stai organizzando un viaggio in Lituania?
Potrebbero esserti utili anche questi miei articoli:

  1. Diario di viaggio in Lituania
  2. Castello di Trakai
  3. Collina delle Croci
  4. Museo etnografico di Rumsiskies

 

2015-12-08 09.36

vilnius dalla collina tusoperator

Share: