Cosa visitare a Napoli in un giorno con un itinerario a piedi

COSA VEDERE A NAPOLI IN UN GIORNO: itinerario a piedi

Cosa vedere a Napoli in un giorno? Si può fare davvero? Assolutamente sì. In questo articolo ti propongo un itinerario a piedi che ti permetterà di vedere alcune delle principali attrazioni della città e di coglierne lo spirito.

Napoli è una città antica, molto estesa e con un patrimonio culturale non indifferente. Sembrerebbe quindi difficile pensare di visitarla in un solo giorno.
In effetti è così e sarebbe un vero peccato non fermarsi un po’ di più per scoprire le sue mille sfaccettature.

Se hai poco tempo a disposizione o hai prenotato un volo in giornata verso la città partenopea, posso garantirti che c’è comunque un itinerario che ti permetterà di farti un’idea delle bellezze di Napoli. E non solo. Ti farà anche immergere, per qualche ora, nell’atmosfera tipica di questa città, nel suo caos, nei suoi sapori tradizionali e nei suoi vicoli brulicanti di vita.

Se sei pronto per scoprire cosa vedere a Napoli in un giorno, non ti resta che seguirmi passo dopo passo. Non te ne pentirai!

»» Se hai solo qualche ora a disposizione per visitare Napoli, ti suggerisco di partecipare ad un free tour della città. E’ una visita guidata il cui prezzo lo deciderai tu in base al gradimento dell’esperienza. Ricordati di prenotare!

Un vicolo dei Quartieri Spagnoli: cosa vedere a Napoli

Un vicolo dei Quartieri Spagnoli

MAPPA DI NAPOLI: itinerario a piedi di un giorno

Napoli è una città piuttosto estesa in quanto si sviluppa tra il mare ed i suoi quattro colli.
Le principali cose da vedere a Napoli sono concentrate nel centro storico e si trovano a poca distanza le une dalle altre.

Va detto che, per poter vedere buona parte dei luoghi di interesse di Napoli, è necessario farsi una bella camminata di circa 12-15 chilometri.
Sembrano tanti ma, credimi, sono distribuiti nell’arco di una giornata e non te ne renderai nemmeno conto dati i continui colpi di scena, gli scorci ed i monumenti che incontrerai lungo il percorso.
Anche la mia nipotina di 5 anni ce l’ha fatta senza mai lamentarsi (anzi era super entusiasta!).

Per visitare Napoli in un giorno e per seguire il mio itinerario avrai bisogno di circa 8-10 ore.

In questa mappa troverai il mio itinerario a piedi con indicate tutte le cose da vedere a Napoli in un giorno.

Il Chiostro di Santa Chiara: cosa vedere a Napoli

Il Chiostro di Santa Chiara: cosa vedere a Napoli

COSA VEDERE A NAPOLI IN UN GIORNO: le attrazioni da non perdere

Vediamo adesso quali sono le principali cose da vedere a Napoli in un giorno. Te le riporterò qui di seguito nell’ordine in cui le incontrerai durante l’itinerario a piedi del centro storico.

DUOMO DI SANTA MARIA ASSUNTA: inizio dell’itinerario di Napoli

Il nostro itinerario alla scoperta di Napoli non può che iniziare dal Duomo, dedicato a Santa Maria Assunta.
L’edificio venne completato nel 1313 ma si possono facilmente leggere le modifiche apportate nei secoli successivi (alcune effettuate in seguito ai danni causati dai terremoti).

Da non perdere, all’interno del Duomo, i due edifici religiosi che vennero inglobati durante la costruzione:

  • la Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro, con le reliquie di San Gennaro tra cui anche il famoso sangue che periodicamente torna miracolosamente in forma liquida. Clicca qui per acquistare il biglietto di ingresso
  • la Basilica di Santa Restituta con un antichissimo battistero (a pagamento solo l’ingresso a quest’ultimo)
Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro: cosa vedere a Napoli

Reale Cappella del Tesoro di San Gennaro

LA MADONNA CON LA PISTOLA DI BANKSY: street art a Napoli

La “Madonna con la pistola” è un’opera di Banksy che si trova, protetta da una teca, in piazza Gerolomini.
Se ci farai caso, sopra la testa di una Madonna dallo sguardo afflitto, lo street artist inglese ha disegnato un revolver. Il significato è da ritrovare nel forte legame tra la criminalità organizzata napoletana e la religione.

»» Ti piace l’arte di strada? C’è un bel tour specifico alla scoperta della street art di Napoli (clicca sul link per maggiori informazioni)

Banksy a Napoli: cosa vedere in un giorno

“Madonna con la pistola” di Banksy

SAN GREGORIO ARMENO: la via dei presepi

Tra le cose da vedere a Napoli in un giorno va sicuramente citata la famosa strada dei presepi: via San Gregorio Armeno.
Lungo questo vicolo, durante tutto l’anno, si trovano numerosissime botteghe e negozi che espongono statuette ed oggetti di ogni tipo per presepi.

Curiose le statue di personaggi famosi e di politici che sicuramente troverai tra Madonne, Re Magi e pastori.

Vale la pena di entrare anche solo qualche minuto ad ammirare la bella Chiesa di San Gregorio Armeno dai ricchissimi interni barocchi.

San Gregorio Armeno: cosa vedere a Napoli

San Gregorio Armeno: cosa vedere a Napoli

SPACCANAPOLI: passeggiare nel centro storico di Napoli

Spaccanapoli è una lunga strada, prevalentemente pedonale, che divide in due la città di Napoli.
All’epoca degli antichi romani, questo era il decumano inferiore.

Percorrere il suo chilometro di lunghezza significa immergersi nell’atmosfera tipica di Napoli, sedersi a sorseggiare un caffè (con almeno un babà o una sfogliatella) ed ammirare i numerosi monumenti e palazzi storici che qui si affacciano.

Spaccanapoli: cosa visitare a Napoli in un giorno

Lo Spaccanapoli in un insolito momento di tranquillità

IL CRISTO VELATO NELLA CAPPELLA SANSEVERO: cosa non perdere a Napoli

A pochi passi dallo Spaccanapoli si trova la Cappella Sansevero, una delle cose da non perdere durante la visita di Napoli.
Si tratta di un piccolo scrigno, fatto realizzare dai principi di Sansevero, con all’interno marmi, sculture, affreschi e due curiose Macchine Anatomiche (pare che uno dei principi avesse una certa predisposizione per l’alchimia e l’esoterismo).

Il pezzo forte è il Cristo Velato, una scultura realizzata nel 1753 da Giuseppe Sanmartino. L’opera è tanto bella che il corpo di Gesù sembra quasi vero, così come il velo che lo ricopre.
Altri due capolavori, la Pudicizia e il Disinganno, mostrano l’abilità raggiunta dagli scultori dell’epoca nella lavorazione del marmo.

Ti consiglio di prenotare in anticipo il biglietto di ingresso perché spesso c’è una lunga coda.

Particolare del Cristo Velato nella Cappella Sansevero

Particolare del Cristo Velato nella Cappella Sansevero (photo credits Wikimedia Commons)

CHIOSTRO DI SANTA CHIARA: cosa vedere a Napoli in un giorno

Passeggiando lungo lo Spaccanapoli, ecco un’altra meraviglia da visitare a Napoli: il Chiostro di Santa Chiara.
La chiesa è stata pesantemente danneggiata dai bombardamenti della seconda guerra mondiale ma il chiostro, ricoperto di splendide maioliche colorate, si è miracolosamente conservato (ingresso a pagamento).

Dopo aver visitato il piccolo museo, gli scavi archeologici, il presepe napoletano e l’antica biblioteca, siediti qualche minuto a riposare all’ombra del chiostro ammirando le maioliche, gli archi e gli affreschi del XVII secolo.

Le maioliche del Chiostro di Santa Chiara a Napoli: da non perdere

Le maioliche del Chiostro di Santa Chiara a Napoli

PIAZZA DEL GESU’ NUOVO: una delle più belle di Napoli

Su Piazza del Gesù Nuovo, una delle più belle di Napoli, si affacciano i seguenti monumenti:

  • l’Obelisco dell’Immacolata, di metà Settecento, in marmo bianco
  • la grande e barocca Chiesa del Gesù Nuovo, in parte ricostruita dopo la seconda guerra mondiale. La facciata, decisamente insolita, apparteneva un tempo a Palazzo Sansevero (poi confiscato e trasformato in edificio religioso)
  • palazzi nobiliari barocchi ed edifici religiosi
Piazza del Gesù Nuovo a Napoli con l'obelisco

Piazza del Gesù Nuovo a Napoli con l’obelisco

VIA TOLEDO: shopping e stazione della metropolitana

Lasciamo a questo punto lo Spaccanapoli per immetterci in via Toledo, l’arteria dello shopping napoletano.
Lungo la strada pedonale, si susseguono i negozi delle grandi catene internazionali.

Vale la pena di scendere nella spettacolare stazione Toledo della metropolitana, votata come una delle più belle di tutta Europa. Per visitarla sarà necessario acquistare un biglietto dei trasporti pubblici napoletani.
Realizzata nel 2012 dall’architetto Oscar Tusquets, è un susseguirsi di mosaici che invitano a scendere sempre più in profondità dove si trova infine la magnifica “galleria del mare”.

Fermata della metro in Via Toledo a Napoli

Fermata della metro in Via Toledo (photo credits Wikimedia Commons)

QUARTIERI SPAGNOLI: street art e Napoli autentica

E’ arrivato il momento di entrare nei Quartieri Spagnoli, una delle zone più caratteristiche della città. Ormai anche i turisti possono percorrerli senza problemi.
Ho preparato un itinerario con le cose da vedere nei Quartieri Spagnoli (clicca sul link) ma noi avremo poco tempo a disposizione. Ci concentreremo quindi su:

  • Vico Totò, un vicolo in cui si trovano numerose opere di street art dedicate al celebre Antonio De Curtis, il “principe della risata”
  • Murales di Maradona, realizzato nel 1990 quando il Napoli vinse il secondo scudetto grazie proprio a Diego Armando Maradona. Dopo la sua morte, è stato allestito anche un piccolo altare. Nello stesso slargo si trova anche il murales della Pudicizia, un omaggio alla scultura visitabile nella Cappella Sansevero

Lungo la passeggiata non lasciarti sfuggire le numerose edicole votive, i panni stesi ad asciugare, i motorini che sfrecciano tra la gente, le botteghe ed i numerosi altri murales. Anche questo rende così unici e speciali i Quartieri Spagnoli.

»» Esiste anche un tour di Napoli dedicato proprio a Maradona!

Cosa vedere a Napoli in un giorno: murales di Maradona nei Quartieri Spagnoli

Murales di Maradona nei Quartieri Spagnoli

DOVE MANGIARE LA VERA PIZZA NAPOLETANA nei Quartieri Spagnoli

Se avrai iniziato la visita di Napoli in un giorno verso le 8.30-9 del mattino, a questo punto sarà ora di pranzo ed avrai una certa fame.
Quale miglior posto dei Quartieri Spagnoli per mangiare una bella pizza in un posto sincero?

Lungo i vicoli si incontrano molte pizzerie da asporto ma, se vuoi sederti con calma, ti suggerisco questi ristoranti:

  • Da Attilio
  • Antica Pizzeria e Trattoria al 22
  • Antica Pizzeria Prigiobbo
  • A’ Quartrian’
La pizza di Napoli: cosa mangiare

La pizza napoletana nella pizzeria A’ Quartrian’

GALLERIA BORBONICA O NAPOLI SOTTERRANEA: cosa vedere

Non si può dire di aver visitato Napoli senza essere scesi alla scoperta dei suoi sotterranei.
Nel sottosuolo della città si nasconde un reticolo di cunicoli, acquedotti, rifugi antiaerei, depositi abbandonati e cisterne.

In questa zona della città sono due le strutture che propongono visite guidate: la Galleria Borbonica, la più spettacolare a mio avviso, e La Napoli Sotterranea.
I tour, effettuati da preparatissimi ed avvincenti volontari, sono a pagamento. Partono regolarmente durante l’arco della giornata e durano circa 1-1.30 ore. Durante i periodi di maggior afflusso turistico, ti suggerisco di prenotare anticipatamente la visita.

»» Puoi acquistare i biglietti per Galleria Borbonica e La Napoli Sotterranea cliccando direttamente sui link

Il percorso de La Napoli Sotterranea

Il percorso de La Napoli Sotterranea

UN CAFFE’ DA GAMBRINUS O DAL PROFESSORE: Napoli in una tazzina

Ritornato in superficie avrai sicuramente bisogno di un bel caffè.
Ti consiglio di prenderlo in uno di questi locali, situati quasi uno accanto all’altro in Piazza Trieste e Trento: Gran Caffè Gambrinus e Il Vero Bar del Professore.

Sul lato opposto della piazza si trovano anche il celebre Teatro San Carlo, il più antico teatro d’opera in Europa, e la Galleria Umberto I di fine XIX secolo.

Un caffè a Napoli: rituali imperdibili

Un caffè a Napoli: rituali imperdibili

PIAZZA DEL PLEBISCITO E PALAZZO REALE: luoghi di interesse di Napoli

Lo sapevi che Piazza del Plebiscito è una delle più grandi d’Italia? Ha una superficie di 25.000 metri quadri e venne realizzata attorno al 1600 in occasione della costruzione del Palazzo Reale (che richiese però altri 250 anni per essere ultimato).
In questa residenza storica, vissero i viceré spagnoli della casata dei Borbone e poi, dopo l’Unità d’Italia, anche i Savoia. Gli interni, sontuosi e bellissimi, sono visitabili ma noi purtroppo non avremo tempo per farlo (ingresso a pagamento).

Sul lato opposto di Piazza del Plebiscito si trova la Basilica di San Francesco di Paola, edificata a metà del XIX secolo, con il suo monumentale colonnato.

Piazza del Plebiscito a Napoli: cosa vedere in un giorno

Piazza del Plebiscito a Napoli: cosa vedere in un giorno

LUNGOMARE E CASTEL DELL’OVO: cosa visitare a Napoli in un giorno

Non potevamo dire di aver visitato Napoli in un giorno senza aver visto il mare. Già perché fino ad ora avremo passeggiato nel centro storico da cui non è possibile vederlo.
Un bel Lungomare, che costeggia via Nazario Sauro, permette di raggiungere in 15 minuti a piedi Castel dell’Ovo. Indimenticabili i panorami sul Golfo di Napoli e sul Vesuvio ma riuscirai anche a scorgere il Maschio Angioino (o Castel Nuovo).

La fortezza che possiamo ammirare oggi a Castel dell’Ovo, a cui si può accedere gratuitamente, venne costruita dai Normanni nel XII secolo.
Proprio qui, circa 2700 anni fa, sbarcarono i Cumani che fondarono la città di Parthenope.

Castel dell'Ovo: conclusione dell'itinerario a piedi di Napoli

Castel dell’Ovo: conclusione dell’itinerario a piedi di Napoli

COME RAGGIUNGERE NAPOLI DALL’AEROPORTO: taxi e navette

L’aeroporto di Napoli (Capodichino) è ben collegato con il centro storico della città.
Avendo a disposizione un solo giorno per scoprire cosa vedere a Napoli, è importante però non sprecare troppo tempo con gli spostamenti.

Ti consiglio tre mezzi per raggiungere velocemente il centro città:

  • il bus navetta Alibus (5 euro), della compagnia ANM, che parte proprio fuori dall’aeroporto e che raggiungono il centro in 35 minuti circa
  • i taxi collettivi o taxi sharing che raggiungono specifici punti della città (6 euro a persona)
  • i taxi da 4 posti (circa 20-25 euro) o da 7 posti (circa 35-40 euro). Costano poco di più ma permettono una maggiore elasticità e ti lasceranno proprio di fronte al Duomo da cui partirà il nostro itinerario alla scoperta di cosa vedere a Napoli in un giorno
La Galleria Umberto I a Napoli

La Galleria Umberto I a Napoli

DOVE DORMIRE A NAPOLI: b&b nei Quartieri Spagnoli

Credo che dormire nei Quartieri Spagnoli, oltre ad essere una soluzione low cost, sia un’ottima esperienza per vivere appieno la città.
Qualora dovessi fermarti una notte per visitare Napoli in un giorno ti suggerisco questi bed & breakfast:

  • Napolide: realizzata di recente e poco distante da Via Toledo, questa struttura propone camere vivaci ad un buon prezzo
  • B&B Ruffo nel Cuore di Napoli: questo b&b è situato lungo Vico Totò ed ha camere semplici ma prezzi adatti ai viaggiatori low cost
  • Toledo Relax: la calda accoglienza di questo nuovo b&b e le sue belle camere ti faranno sentire come a casa dopo una giornata alla scoperta di cosa vedere a Napoli
Camere del b&b Toledo Relax: dove dormire a Napoli

Camere del b&b Toledo Relax (photo credits Booking.com)

LA PARENTESI DI MISTER G: quanti dolci mangiare a Napoli in un giorno

Forse Fabio sarà stato anche bravo a preparare questo itinerario tra le principali cose da vedere a Napoli in un giorno ma sono sicuro che apprezzerai di più i miei suggerimenti.
Durante la giornata camminerai per circa 15 chilometri per cui, secondo i miei rispettabili calcoli, potrai mangiarti almeno 3 dolci.

Ecco alcune tra le prelibatezze della pasticceria napoletana tra cui dovrai scegliere (lo so è difficile!):

  • babà al rum: se ne trovano di ogni forma e dimensione, anche farciti con qualsiasi ben di Dio
  • sfogliatella: ci sono sia ricce (di sfoglia) che di pasta frolla ma l’importante è che siano ripiene di ricotta
  • zeppole di San Giuseppe: una pasta fritta, ripiena di crema pasticciera, che è tipica della festa del papà ma che potrai trovare facilmente durante tutto l’anno
  • pastiera napoletana: tipica del periodo pasquale, questa torta di pasta frolla è ripiena di ricotta, zucchero, uova e grano bollito nel latte. Il profumo di fiori d’arancio la rende unica!
  • mostaccioli: biscotti natalizi dal sapore speziato e ricoperti di glassa al cioccolato
Alcuni dei dolci tipici di Napoli da mangiare assolutamente

Alcuni dei dolci tipici di Napoli da mangiare assolutamente

Il Golfo di Napoli con il Vesuvio: cosa vedere

Il Golfo di Napoli con il Vesuvio: cosa vedere

Share: