visitare mont saint michel cosa vedere

Visitare Mont Saint Michel: cosa vedere e cosa fare

Come visitare Mont Saint Michel in Normandia? Cosa fare e cosa vedere una volta arrivati? In questo articolo ti spiego tutto quello che devi sapere.

Ogni viaggiatore sogna di approdare, un giorno o l’altro, sulle sponde di Mont Saint Michel. Una delle meraviglie dell’occidente per eccellenza e il più prezioso gioiello della Normandia (Francia), il monte è considerato quasi un luogo di pellegrinaggio per il turismo internazionale.

Non a caso è stato dichiarato Patrimonio Universale dall’UNESCO già dal lontano 1979 ed è meta, ogni anno, di oltre 3 milioni di visitatori.

visitare mont saint michel

 

VEDERE LA MAREE A MONT SAINT MICHEL

Gli elementi che rendono unico Mont Saint Michel sono sicuramente il suo fascino senza tempo e la spoglia bellezza del complesso monastico attorno al quale si sviluppò il piccolo ma grazioso villaggio medievale. Ma non dimentichiamo anche l’importante ed impressionante spettacolo delle maree.

Periodicamente, le acque del mare circondano l’isolotto. Oppure, al contrario, si ritraggono scendendo anche di 15 metri collegandolo così alla terraferma tramite un paesaggio suggestivo fatto di sabbia, alghe, acquitrini e pozze.

Sfortuna vuole che il giorno della nostra visita grossi gocce di pioggia si riversavano su di noi e sull’isolotto e grandi nuvole scure riducevano la visibilità. La bellezza del luogo, ovviamente, è immutata ma con un tempo più clemente avremmo certamente avuto la possibilità di goderci maggiormente la visita.

visitare mont saint michel cosa vedere

 

COME RAGGIUNGERE MONT SAINT MICHEL DAL PARCHEGGIO

Per visitare il monte è necessario lasciare l’auto sulla terraferma presso un grande e ben segnalato parcheggio a pagamento (costo 12.30 euro). Dal centro informazioni, nei pressi del parcheggio, è possibile usufruire gratuitamente del servizio navetta che vi condurrà lungo la strada rialzata di 2 chilometri che porta all’isola (il servizio è incluso in quello del parcheggio che salderete al vostro ritorno direttamente alle casse automatiche dell’info point).

Attualmente sono in fase di ultimazione importanti lavori che permetteranno di raggiungere l’isola tramite un nuovo ponte, con il conseguente smantellamento della strada attuale (che pare abbia causato anche qualche problema alla baia ed al naturale flusso delle maree).

Il bus vi lascerà esattamente ai piedi del monte e, non appena avrete messo piede a terra, sono sicuro che l’emozione vi invaderà. Si tratta di un luogo bellissimo, il cui profilo traccia un disegno perfetto ed evocativo.

visitare mont saint michel cosa vedere abbazia

 

VISITARE MONT SAINT MICHEL: COSA VEDERE

Gran Rue

Varcata la porta di ingresso attraverso le mura, accederete ad un piccolo ed incantevole mondo medievale, sicuramente sfruttato turisticamente ad un livello inverosimile, ma assolutamente affascinante. Vi sembrerà di essere i pellegrini dei secoli che furono mentre salirete i 350 gradini della Grand Rue tra negozi, ristoranti, bancarelle ed alberghi. Qui la quantità di turisti è impressionante e si fa persino fatica a camminare. Non vi dico, complice anche la pioggia, le scene a cui abbiamo dovuto assistere.

Complesso Abbaziale

Sulla sommità del monte si trova la biglietteria per l’ingresso al Complesso Abbaziale (costo 9 euro). Dopo esservi messi diligentemente in coda, quando sarà il vostro turno vi verrà proposta l’ora della prossima visita guidata nella lingua da voi desiderata (compresa nel prezzo). Noi siamo fortunati in quanto da lì a poco parte la visita in italiano. In alternativa, con un’aggiunta di 4 euro, potrete prendere l’audioguida disponibile in diverse lingue (compresa la nostra).

Il tour dura circa un’ora e mezza e vi condurrà alla scoperta di questo immenso complesso fatto di saloni, cappelle, cripte, stanze e corridoi senza dimenticare ovviamente la grande chiesa abbaziale, il chiostro e il refettorio. Si tratta, in sostanza, di un susseguirsi di passaggi tra le imponenti mura medievali e di belle vedute sulla baia. Mi chiedo come abbiano fatto a realizzare così tanti spazi dalla cima di una piccola collina. Davvero impressionante!

La struttura, in stile romanico e gotico, è bellissima ma, essendo stata trasformata in prigione durante la Rivoluzione Francese, si tratta sostanzialmente di un contenitore vuoto (non aspettatevi mobilio, arredo o opere d’arte all’interno).

Al termine della visita, vi consiglio di scendere verso la porta di ingresso al borgo tramite la passeggiata sui bastioni che vi regalerà splendide vedute sulla baia e un attimo di pace dall’affollatissima Grand Rue.

La marea

Il tempo non accenna a migliorare così, usciti dall’abbazia, siamo costretti a fuggire sotto il diluvio. Non abbiamo nemmeno il tempo per fermarci ad osservare il flusso della marea (durante la nostra visita si stava ritirando) che facciamo fatica ad ammirare date le nuvole spesse e pesanti che oscurano tutto.

Se volete avventurarvi fuori dalle sicure mura del monte, ricordatevi di consultare prima l’orario della marea e di non allontanarvi troppo. Ogni anno si verificano numerosi casi di persone disperse tra le acque della baia. Sarebbe un vero peccato rovinarvi la vacanza e rovinarla agli altri, quindi prestate attenzione!

visitare mont saint michel cosa vedere chiesa

Musei a Mont Saint Michel

Per chi lo desidera, anche se io non li ho visitati, sull’isola si possono trovare anche alcuni musei: il Museo del Mare e dell’Ecologia, l’Archeoscopio, la Casa di Tiphaine e il Museo Storico. Non credo siano imperdibili e non sono sicuro valga la pena di visitarli (sono anche molto costosi – 9 euro) ma, sicuramente, vi permetteranno di meglio capire i segreti e le curiosità di quest’isola.

Mi allontano da Mont Saint Michel emozionato per lo splendore gotico di questo luogo e per la magica atmosfera creata nei secoli dall’uomo e dalla straordinaria forza della natura. Però mi porto appresso anche un po’ di delusione dovuta al diluvio che non mi ha dato modo di apprezzare appieno il luogo e il curioso fenomeno delle maree.
Il monte, ad ogni modo, non scappa. Chissà se avrò modo di ritornarci un giorno!

grand rue mont saint michel normandia

 

INFORMAZIONI UTILI PER VISITARE MONT SAINT MICHEL

Orari di apertura

Il borgo è sempre aperto perciò potrete accedere liberamente all’isola. L’Abbazia, invece, è aperta tutti i giorni (eccetto 1 Gennaio, 1 Maggio e 25 dicembre) ma a specifici orari: da maggio ad agosto dalle ore 9 alle ore 19 (ultima entrata ore 18) mentre da settembre ad aprile dalle 9:30 alle 18 (ultimo ingresso alle 17). Il Centro Informazioni nei pressi del parcheggio è aperto ogni giorno dalle 10 alle 18 (escluso 25 dicembre e 01 gennaio).

Costi di ingresso

L’accesso al monte è gratuito ma dovrete quasi obbligatoriamente posteggiare la vostra auto nell’immenso parcheggio a pagamento (12.30 euro) dal quale partono poi le navette (incluse nel prezzo) e la camminata sopraelevata. L’accesso all’Abbazia ha un costo di 9 euro (per eventuali riduzioni vi rimando al sito) più 4 euro per l’audioguida in italiano (le visite guidate sono invece comprese nel biglietto). Il prezzo di ingresso a ciascun museo dell’isola è di 9 euro (il biglietto cumulativo per tutti i quattro musei costa 18 euro).

Tempi di visita

Per visitare Mont St-Michel dovete calcolare almeno 4-5 ore in quanto, oltre alla visita del complesso abbaziale (almeno 1.30 ore) dovrete aggiungere i tempi per i collegamenti dal parcheggio al monte, la salita lungo la Grand Rue, una sosta per ammirare la marea e qualche minuto per scattare le fotografie o per uno spuntino.

Come è strutturata la visita

Visitare il monte è piuttosto semplice, nonostante il caos e la moltitudine di gente. Una volta raggiunto il parcheggio (ben segnalato), potrete scegliere se raggiungere il monte a piedi (circa 50 minuti) o, più comodamente, a bordo di una navetta (inclusa nel prezzo del parcheggio) o di  carrozza trainata da cavalli (ad un prezzo aggiuntivo).

Nel borgo potrete vagare liberamente, a vostro piacimento, anche se la strada è sostanzialmente una sola. Raggiunta la sommità del monte, acquistate poi i biglietti per la visita dell’abbazia. Al ritorno, troverete sempre una navetta pronta a partire che vi riporterà al parcheggio.

Come arrivare a Mont Saint Michel

Per arrivare a Mont St-Michel si possono seguire due percorsi autostradali con partenza da Parigi: quello costiero della A13-A84 che lasciata la capitale raggiunge Rouen, supera Caen e conduce nella zona di Pontorson dove poi si raggiunge rapidamente l’isola.

In alternativa, sempre da Parigi, si possono percorrere la A10-A11 fino a Le Mans, per poi proseguire sulla A81 in direzione di Laval e Rennes. Da quest’ultima località si piega a nord in direzione di St-Malo, raggiungendo in pochi chilometri Mont St-Michel. Il parcheggio è facilmente individuabile in quanto ogni cartello che vi segnala la strada per il monte vi porterà inevitabilmente qui.

Per maggiori informazioni visita i seguenti siti internet: www.ot-montsaintmichel.com

 

Il programma del mio viaggio in Normandia e Bretagna: Programma tour Normandia e Bretagna

marea mont saint michel

Share: