Cosa vedere a JERASH (Giordania) e come visitarla

L’antica città romana di Gerasa, in Giordania, è semplicemente incantevole. Ecco cosa vedere a Jerash, gli orari di apertura e come visitarla.

La bellezza e l’incredibile stato di conservazione delle sue rovine romane, rimaste sotterrate per secoli dalla sabbia, sono davvero rari e la eleggono come uno dei siti romani più interessanti di tutto il Medioriente. Non a caso vanta il nome di “Pompei dell’Asia” ed è la seconda destinazione turistica in Giordania (dopo Petra).

 

BREVE STORIA DI JERASH

Gerasa si trova su una pianura molto fertile e ricca di olivi e piante da frutto. Questo spiega l’interesse che la città suscitò agli occhi degli antichi romani che la conquistarono nel 64 a.C. e la annessero successivamente alla Lega delle Decapoli, l’alleanza delle dieci grandi città romane.

Jerash prosperò per secoli grazie al commercio e, con le ricchezze accumulate, vennero realizzate le grandi opere che il tempo ha conservato fino ai giorni nostri. Strade lastricate, colonnati, templi in cima ad alture, meravigliosi teatri, spaziose piazze pubbliche, bagni termali, fontane e mura interrotte da torri e porte cittadine sono solo alcune delle tante attrazioni che lasciano il visitatore a bocca aperta.

Jerash Gerasa Giordania cosa vedere




COSA VEDERE A JERASH

Di seguito viene riportato l’elenco delle attrazioni più belle e suggestive di Jerash, riportate nell’ordine in cui vi consiglio di visitarle:

Arco di Adriano

Accoglie il visitatore all’ingresso del sito con la sua maestosità e le sue pietre di colore ocra. Rappresenta la promessa di qualcosa di grandioso che vi attende oltre le sue porte. L’arco di trionfo venne edificata nel 129 d.C. in occasione della visita in città dell’imperatore Adriano e ancora oggi non smette di stupire ogni turista.
Jerash Gerasa Giordania arco adriano

Ippodromo

Questo lungo edificio ospitava un tempo fino a 15.000 spettatori. Oggi, un paio di volte al giorno (alle ore 11 e alle 14), uno spettacolo curato dalla Roman Army & Chariot Esperience fa rivivere lo stadio con le sue sfilate di legionari e le gare di bighe.

Porta Sud di Gerasa

Segna l’ingresso vero e proprio al sito archeologico e alla zona a pagamento. Era una delle quattro porte delle città che permettevano l’accesso all’interno delle mura. Le colonne sono decorate da elaborate e ancora nitide foglie d’acanto. Poco prima si trova il centro visitatori nel quale è anche possibile ingaggiare una guida locale (circa 30JD).

Foro ovale di Jerash

E’ una delle attrazioni simbolo di Gerasa in quanto un foro dalla forma ellittica e dal buono stato di conservazione sono piuttosto difficili da trovare. L’ampia spianata, larga 90 per 80 metri, è circondata da colonne, molte delle quali riposizionate grazie all’utilizzo dell’esercito, che regalano uno stupefacente effetto scenografico.

Jerash Gerasa Giordania cosa vedere

Tempio di Zeus

Questo imponente tempio, realizzato sulla sommità di una piccola altura, domina l’ingresso del sito archeologico. Le sue alte colonne e i suoi possenti muri lasciano ancora chiaramente immaginare lo splendore di un tempo.

Si sale al tempio attraverso una monumentale scalinata che conduce ad una terrazza dalla quale si gode una vista spettacolare su tutta la città e, in particolare, sul foro ellittico.

Jerash Gerasa Giordania tempio zeus

Teatro Sud di Gerasa

Non lasciatevi ingannare dall’aspetto esterno di questo edificio perché, una volta raggiunto l’interno, rimarrete stupidi dalla bellezza di questo teatro romano.

Le scalinate, che ospitavano 5.000 spettatori, sono ancora perfettamente conservate e guardano verso un elaborato palcoscenico ancora abbellito da colonne, timpani e portali (una vera rarità).

Jerash Gerasa Giordania teatro

Chiesa dei Santi Cosma e Damiano

Proseguendo verso un sentiero che attraversa il Decumano Sud, una delle strade principali della città romana, si raggiunge la chiesa meglio conservata del sito. Pur essendo stata in buona parte smantellata, al suo interno sono conservati alcuni interessanti mosaici.

Tempo di Artemide

Uno degli elementi di maggior interesse, oltre che uno dei più fotografati di tutta Jerash, è certamente questo grande e prestigioso templio dedicato alla dea Artemide che sorge sulla sommità di una collina. Le undici splendide colonne di raffinata fattura corinzia del peristilio svettano intatte verso il cielo e richiamano a qualcosa di mistico.

Il complesso monumentale, oggetto di numerose modifiche nel corso dei secoli, lo si raggiungeva un tempo attraverso i propilei, dai quali partivano due imponenti scalinate che conducevano ad un ampio cortile porticato in stile corinzio. Ad oggi non rimane molto dell’antico splendore ma è possibile facilmente immaginarlo dalle sue rovine (se proprio non ce la fate, cercate nei pressi del tempio il pannello con la ricostruzione del complesso).

Jerash Gerasa Giordania tempio artemide

Cardo Massimo

Passeggiare lungo la principale via romana che attraversava la città da nord a sud è davvero impagabile. E non è solo perché qui si affacciavano i principali edifici pubblici della città.

Le grandi pietre della pavimentazione, infatti, sono ancora al loro posto e, lungo tutti gli 800 metri di lunghezza, alte colonne fiancheggiano il cammino tra rovine, decorazioni scolpite nel marmo e qualche fiore selvatico che si fa largo tra tanta magnificenza per raggiungere il sole.

Jerash Gerasa Giordania cardo massimo

Ninfeo

Lungo il Cardo Massimo si incontra un maestoso edificio dal grande effetto scenografico che un tempo era il Ninfeo, un fontana monumentale dalla quale l’acqua sgorgava attraverso una cascata.

Le attrazioni non finiscono ovviamente qui. Tra i monumenti sopra elencati vi imbatterete di certo anche nel Porticato a volta, nel Teatro e nella Porta Nord, nei Tetrapli, nelle Terme, nella Cattedrale, nelle varie Chiese, nell’Agorà e in un’infinità di piccole e grandi pietre che hanno una lunga storia da raccontarvi.

 

INFORMAZIONI UTILI PER LA VISITA DI GERASA

Orari di apertura di Jerash

Durante l’inverno dalle 8 alle 16, nei mesi di aprile e maggio dalle 8 alle 18, in estate dalle 8 alle 20, durante il Ramadan dalle 8 alle 15 mentre il venerdì e nelle festività ufficiali dalle 9 alle 16.

ATTENZIONE: le cose possono cambiare nel tempo. Clicca qui per le informazioni ufficiali.

Costo di ingresso a Gerasa

8 JD. La biglietteria si trova nei pressi del parcheggio e del moderno siq situati vicino all’Arco di Adriano.

Jerash Gerasa Giordania cosa fare

Come è strutturata la visita di Jerash

La visita è libera ma, per chi lo desidera, è possibile ingaggiare una guida locale (circa 30 JD).

Tempi di visita di Jerash

Anche se il sito è molto grande, potrete facilmente tornare all’ingresso (unico punto dal quale è possibile uscire) quando sarete stanchi senza nemmeno dover tornare sui vostri passi. Il percorso è infatti circolare e, deviando verso il Cardo Massimo, potrete facilmente tornare verso la Porta Sud (dalla quale si accede a Jerash).

La visita completa della città richiede circa 3-4 ore ma, se siete di corsa (e sarebbe un vero peccato), potrete fermarvi giusto ai primi grandi monumenti limitandovi ad osservare il resto del sito da lontano.

Come arrivare e dove parcheggiare a Gerasa

Jerash dista circa 50 km da Amman ed è possibile raggiungerla in circa 45 minuti di auto lungo una strada a scorrimento veloce. Posteggiate l’auto all’inizio del sito, nei pressi dell’Arco di Adriano e del moderno suq dove troverete numerosi souvenir e dove potrete acquistare il biglietto di ingresso.

 

STAI ORGANIZZANDO IL TOUR DELLA GIORDANIA?

Ho preparato una scheda anche per ciascuna delle seguenti principali attrazioni della Giordania:

PICCOLA PETRA
CASTELLO DI AJLOUN
MONTE NEBO
MADABA
CASTELLO DI KARAK
AQABA
WADI RUM
PETRA
MAR MORTO
WADI MUJIB

Ti racconto tutta l’avventura, le emozioni e gli imprevisti nel Diario di Viaggio in Giordania.

Guarda anche al mio programma di viaggio in Giordania: Presentazione tour Giordania… il tour che ci lascerà di petra!

Jerash Gerasa Giordania cosa fare

 

Share: