Cose da vedere a Cremona in un giorno: itinerario e cose da fare

COSA VEDERE A CREMONA: itinerario a piedi di un giorno

Che ne dici di scoprire insieme le principali cose da vedere a Cremona in un giorno? Ti propongo un itinerario a piedi del centro storico alla scoperta dei principali luoghi da visitare e delle cose da fare assolutamente in città.

Di motivi per visitare Cremona ce ne sono molti. Prima di tutto perché è una bellissima città, poco conosciuta e facilissima da visitare. Poi perché si trovano delle ottime trattorie in cui assaggiare i piatti locali. Ma non è tutto, ci sono anche dei musei davvero interessanti, botteghe storiche e antichi palazzi.

Cremona dista circa 100 chilometri da Milano e, anche per questo, è una destinazione perfetta per una gita fuori porta in Lombardia.

In questo articolo ti proporrò un semplice itinerario a piedi tra le principali cose da vedere a Cremona in un giorno.

Cosa vedere a Cremona in un giorno: Piazza del Comune

La bellissima Piazza del Comune di Cremona

MAPPA DI CREMONA: itinerario nel centro storico

Cremona è una città relativamente piccola con circa 71.000 abitanti. Il centro storico non è particolarmente esteso per cui le principali cose da vedere a Cremona si trovano a breve distanza tra di loro.

Con un semplice itinerario a piedi che parte da Piazza del Comune e che ti propongo in questa mappa di Cremona, potrai facilmente visitare la città in un giorno.
Ciascuna delle attrazioni riportate nella cartina sarà poi dettagliata nel paragrafo successivo.

COSA VEDERE A CREMONA IN UN GIORNO

Il nostro itinerario a piedi alla scoperta delle cose da vedere a Cremona non poteva che iniziare da Piazza del Comune, il cuore della città. E’ una piazza magnifica dove si concentrano alcune tra le principali attrazioni di Cremona. Spostandosi poi a piedi di poche centinaia di metri, si incontrano musei, piazze, palazzi, botteghe ed edifici religiosi.

Sei pronto per visitare il centro storico di Cremona ed i suoi luoghi di interesse più belli? Bene, allora iniziamo.

L'auditorium del Museo del Violino di Cremona: cosa vedere

L’auditorium del Museo del Violino di Cremona

DUOMO DI CREMONA: la Cattedrale di Santa Maria Assunta

Entrando nella splendida Piazza del Comune, è impossibile non rimanere a bocca aperta. Tra le tante meraviglie, l’attenzione viene catturata sicuramente dall’imponente ed elegante facciata della Cattedrale di Santa Maria Assunta, il Duomo di Cremona.

Edificato a partire dal XII secolo, questo splendido edificio romanico è armoniosamente integrato da elementi gotici. La facciata, in marmo bianco di Carrara e rosso di Verona, è alleggerita da un grande rosone, statue e logge.
L’interno della Cattedrale è ricco di opere d’arte, alcune di epoca rinascimentale e barocca. Da non perdere il coro ligneo, gli affreschi sopra gli archi della navata principale, la cripta e le opere pittoriche del Pordenone sulla controfacciata.

Duomo di Cremona: cosa vedere nel centro storico

Duomo di Cremona: cosa vedere nel centro storico

TORRAZZO: risalire il Museo Verticale

Il Torrazzo, oltre ad essere una delle cose da vedere a Cremona, è anche uno dei simboli della città. E non potrebbe essere diversamente dato che, con i suoi 112 metri di altezza, è una delle torri campanarie più alte di tutta Europa.

Risalendo i suoi 502 gradini, è possibile effettuare delle soste tra gli spazi espositivi del Museo Verticale che ruota attorno al meraviglioso orologio astronomico posto sulla torre. Il diametro è di 8,5 metri ed è addirittura più grande di quello del Big Ben di Londra!

La vista dalla sommità è davvero spettacolare e ripaga della fatica fatta per raggiungerla (ingresso a pagamento).
Concludo con due curiosità: lo sapevi che la sommità della torre è un’aggiunta rinascimentale e che, nella sfera d’oro posta sulla sommità, sono conservate alcune reliquie, tra cui un pezzo della Santa Croce?

Il Torrazzo di Cremona: cosa fare

Il punto più alto del Torrazzo di Cremona

BATTISTERO: cosa vedere a Cremona

Il Battistero, situato a fianco della cattedrale, risale anch’esso al XII secolo ed ha una struttura ottagonale. Il motivo? L’ottavo giorno è quello della resurrezione e della vita eterna che è raggiungere solo con il battesimo.

Il semplice interno (ingresso a pagamento), in cui si trova la fonte battesimale, è dominato dalla straordinaria cupola, un vero capolavoro ingegneristico per l’epoca.

Cose da vedere a Cremona: il Battistero

Il Battistero di Cremona

PALAZZO DEL COMUNE DI CREMONA: visitare la sede del potere politico

Il Palazzo del Comune, situato sul lato opposto della piazza rispetto al Duomo, è stato edificato nel 1206. Risistemato in epoca rinascimentale, l’edificio ospita ancora oggi gli uffici comunali (per questo motivo la domenica è solitamente chiuso).

Gli interni sono aperti al pubblico e, durante la visita, è possibile ammirare la Sala del Consiglio, lo Scalone d’Onore ed alcune belle opere pittoriche.

Il Palazzo del Comune nel centro di Cremona

Il Palazzo del Comune nel centro di Cremona

LOGGIA DEI MILITI: cosa visitare nel centro storico di Cremona

Tra gli edifici della Piazza del Comune merita di essere citata anche la Loggia dei Militi che, come dice il nome, fungeva da punto di raccolta delle milizie cittadine.
Sotto al porticato è presente il simbolo di Cremona: due figure di Ercole che sorreggono lo stemma della città.

Il simbolo di Cremona nella Loggia dei Militi

Il simbolo di Cremona nella Loggia dei Militi

MUSEO DIOCESANO: arte sacra a Cremona

Tra le cose da visitare nel centro storico di Cremona c’è anche l’interessante Museo Diocesano, posto a lato della Cattedrale (ingresso a pagamento).
Recentemente rinnovato, ospita all’interno circa 120 opere di arte sacra tra cui quadri e statue di notevole valore artistico.

Ingresso al Museo Diocesano: cosa vedere a Cremona in un giorno

Ingresso al Museo Diocesano

CHIESA DI SAN GEROLAMO: un piccolo scrigno di tesori

Nonostante sia spesso chiusa e presenti una facciata decisamente sobria, la Chiesa di San Gerolamo sorprende non appena si mette piede all’interno. Il soffitto e le pareti sono stati interamente affrescati in epoca barocca.
Trovandosi nei pressi di Piazza del Comune, prova a fare una piccola deviazione per vedere se riesci a trovarla aperta.

Interno della Chiesa di San Gerolamo da vedere a Cremona

Interno della Chiesa di San Gerolamo

MUSEO DEL VIOLINO: ammirare ed ascoltare i migliori violini al mondo

L’arte del violino, qui a Cremona, è una cosa seria dato che vanta ben 5 secoli di storia. I migliori liutai al mondo hanno lavorato nelle botteghe di questa città per cui una capatina al Museo del Violino è d’obbligo per chi visita Cremona in un giorno.

Il museo è moderno ed interattivo e ripercorre la storia di questo strumento e dei liutai più famosi della città tra cui Stradivari, Amati e Guarneri. E’ possibile ammirare da vicino anche alcune loro preziose creazioni!

All’interno del complesso è stato realizzato anche lo spettacolare Auditorium Giovanni Arvedi, progettato dall’ingegnere del suono Yasuhisa Toyota. Con un prezzo aggiuntivo rispetto al biglietto di ingresso al museo, è possibile assistere ad un breve concerto di circa 30 minuti durante il quale il musicista suonerà uno dei famosi violini realizzati da Stradivari. Un’esperienza unica ed indimenticabile!

Preziosi strumenti nel Museo del Violino di Cremona

Preziosi strumenti nel Museo del Violino di Cremona

PIAZZA STRADIVARI: tra storia e architettura razionalista

Dedicata al grande liutaio, raffigurato in una statua, Piazza Stradivari ricopre da secoli funzioni commerciali. Ancora oggi vi si tengono eventi e manifestazioni.
Su questo ampio spiazzo ad “L” si affacciano sia edifici antichi che diversi palazzi in stile razionalista dei primi decenni del XX secolo.

Visitare Cremona: Piazza Stradivari

Visitare Cremona: Piazza Stradivari

CORSO GARIBALDI E CASA NUZIALE DI STRADIVARI: due passi nel centro storico di Cremona

Corso Garibaldi è una bella via del centro storico di Cremona con negozi e botteghe. Arrivando al numero 57, ti suggerisco di fermarti per osservare la targa posta sull’edificio: questa è la Casa Nuziale di Antonio Stradivari, in cui visse per alcuni anni.
Davanti all’edificio si trova una panchina con una statua che raffigura il famoso liutaio.

Targa sulla Casa Nuziale di Stradivari

Targa sulla Casa Nuziale di Stradivari

MUSEO CIVICO ALA PONZONE: la pinacoteca di Cremona

Tra le cose da vedere a Cremona in un giorno non può assolutamente mancare il Museo Civico Ala Ponzone (ingresso a pagamento). Si tratta della più importante raccolta d’arte della città che, tra le circa 2.000 opere, vanta uno splendido Caravaggio, un curioso quadro di Arcimboldi (la natura morta, riflessa nello specchio, diventa un volto) e tele di Bembo, Crespi, Boccaccino, Cerano, Procaccini e molti altri.

Il museo, ospitato in un bel palazzo a circa 8 minuti a piedi da Piazza del Comune, prevede anche una sezione dedicata alle arti applicate ed una agli strumenti musicali a corda.

Opere da vedere nel Museo Civico di Cremona

Quadro di Caravaggio nel Museo Civico Ala Ponzone

NEGOZIO SPERLARI E BOTTEGHE STORICHE: cosa fare a Cremona

Nel centro storico della città si trovano alcune antiche botteghe in cui è impossibile non fermarsi mentre si passeggia alla scoperta delle cose da vedere a Cremona. La più famosa è sicuramente il negozio Sperlari, situato in via Solferino, che dal 1836 ingolosisce i passanti a suon di torroni, cioccolatini, mostarde, vini e liquori.

Per i più golosi, nei dintorni si trovano anche due storiche pasticcerie: Lanfranchi, in cui assaggiare il Pan di Cremona, ed Ebbli, con interni liberty. Ai confini del centro storico, si trova anche il Negozio Vergani con il suo famoso torrone.

Pasticceria Lanfranchi: botteghe storiche di Cremona

Pasticceria Lanfranchi: botteghe storiche di Cremona

MUSEO ARCHEOLOGICO SAN LORENZO: cosa vedere a Cremona in un giorno

La particolarità del Museo Archeologico San Lorenzo è quella di essere collocato in una ex chiesa risalente al X secolo (ingresso a pagamento). Gli allestimenti sono recenti e la visita, che si sviluppa tra i circa 500 reperti archeologici di epoca romana, si rivelerà essere molto interessante.

Interno del Museo Archeologico San Lorenzo di Cremona

Interno del Museo Archeologico San Lorenzo di Cremona

VISITARE LA BOTTEGA DI UN LIUTAIO: riscoprire un antico mestiere

La passione per i violini non si è mai spenta qui a Cremona. Ancora oggi, a distanza di 500 anni, è facile imbattersi nella bottega di qualche liutaio (ce ne sono circa 150!) e di osservarlo al lavoro. Vengono organizzati dei tour guidati tra le botteghe dei liutai del centro storico. Se il tempo te lo permette, è una delle cose da fare a Cremona.

La bottega di un liutaio di Cremona

La bottega di un liutaio di Cremona

CHIESA DI SAN SIGISMONDO: cosa vedere appena fuori dal centro storico di Cremona

Se il tempo te lo permette e se hai voglia di farti una passeggiata (ma potresti spostarti anche in auto), a circa 30 minuti a piedi da Piazza del Comune si trova la bella Chiesa di San Sigismondo del XV secolo. Per quale motivo vale la pena di arrivare fin qui? Nonostante l’esterno non sia dei più accattivanti (a parte il chiostro), l’interno è una vera meraviglia: affreschi di Boccaccino e Bernardino Campi, decorazioni preziose, un elegante coro ligneo ed un organo dorato.

Interno della Chiesa di San Sigismondo a Cremona

Interno della Chiesa di San Sigismondo

DOVE DORMIRE A CREMONA: b&b e hotel in centro

Trascorrere una notte a Cremona è una buona idea. Avrai l’opportunità di cenare con calma in una delle osterie del centro, scoprire la città dopo il tramonto ed avrai una comoda base d’appoggio per visitare poi i dintorni di Cremona. Nel centro storico non ci sono molte strutture ricettive ma ti posso consigliare queste:

  • Foresteria La Vista: camere moderne ed eleganti situate proprio dietro al Battistero. Struttura perfetta per rilassarsi dopo essere andati alla scoperta di cosa vedere a Cremona
  • Hotel Duomo Cremona: questa struttura di 3 stelle si trova praticamente in Piazza del Comune ed ha camere semplici ma confortevoli
Dove dormire a Cremona nel centro storico

Una camera della Foresteria La Vista (photo credits Booking.com)

DOVE MANGIARE A CREMONA: 3 trattorie tipiche

Chi viene a visitare Cremona troverà una bella sorpresa anche a tavola. I piatti della tradizione sono ricchi e sostanziosi e si trovano piuttosto facilmente anche nelle trattorie del centro storico.
Oltre ai formaggi ed ai salumi del territorio, ci sono i marubini (piccoli ravioli ripieni di carne e serviti in brodo), i tortelli con zucca e amaretti, i cotechini “vaniglia” ed i bolliti che vengono rigorosamente serviti con la famosa mostarda (frutta conservata con zucchero e senape).

Ecco alcune trattorie tradizionali in cui pranzare durante la visita di Cremona:

  • Trattoria del Tempo Perso, locale “sincero” e pieno di carattere
  • Osteria Pane e Salame, situato poco oltre il Battistero
  • Hosteria 700, vicino al Museo Civico Ala Ponzone
Ingresso della Trattoria del Tempo Perso: dove mangiare a Cremona

Ingresso della Trattoria del Tempo Perso

LA PARENTESI DI MISTER G: le tre T di Cremona

Cremona è conosciuta come la città delle tre T: turòon, Turàs e tetàs. Ovvero torrone, Torrazzo e tettone. Si, hai letto bene. Pare che a Cremona, oltre al buonissimo torrone ed alla torre campanaria simbolo della città, ci siano anche una gran quantità di ragazze dalle forme generose.
Per molti viaggiatori anche questo sarà un buon motivo per visitare Cremona!

Le tre T di Cremona: turòon, Turàs e tetàs

Le tre T di Cremona: turòon, Turàs e tetàs

COSA VEDERE NEI DINTORNI DI CREMONA

Nei dintorni di Cremona ci sono molti luoghi che meritano di essere visitati come borghi, castelli e riserve naturali.
Anche spostandosi poco oltre la provincia si trovano interessanti attrazioni che, insieme alla visita di Cremona, possono far nascere bel weekend fuori porta.

Ecco alcune proposte nei dintorni di Cremona:

Il panorama di Cremona visto dal Torrazzo

Il panorama di Cremona visto dal Torrazzo

Share: