Visita al Castello Bolognini di Sant’Angelo Lodigiano

La visita al Castello Bolognini ti porterà alla scoperta del glorioso passato di Sant’Angelo Lodigiano, in provincia di Lodi. Ti spiego cosa vedere e come visitarlo.

Viaggiando nelle terre lodigiane, lungo le sponde del fiume Lambro, potreste imbattervi nell’imponente ed affascinante Castello Bolognini di Sant’Angelo Lodigiano (LO).

 

Breve storia del Castello Bolognini

Realizzato nel XIII secolo secondo lo stile architettonico militare tipico della Lombardia, questo castello di mattoni rossi passò in proprietà alla famiglia Bolognini a partire dal 1452. L’ultimo discedente, il conte Gian Giacomo Morando Bolognini realizzò, all’inizio del 1900, importanti opere di restauro.

Nel 1933, la vedova del conte creò, a nome e ricordo del marito, la Fondazione Morando Bolognini con finalità di ricerca e divulgazione in agricoltura e destinò il castello a Museo.

Visita al Castello Bolognini di Sant'Angelo Lodigiano

 

Visita al Castello Bolognini di Sant’Angelo Lodigiano

Attraversato il suo portone di ingresso, sotto lo sguardo vigile della sua imponente torre di guardia, si accede al grande cortile interno nel quale si affacciano gli spazi riservati al Museo dell’Agricolutra, al Museo del Pane e al Museo Morando Bolognini.
Quest’ultimo è di certo quello più ricco ed interessante.

Una brava e preparata guida ci accompagna per circa un’oretta alla scoperta delle 24 sale riccamente arredate secondo lo stile di “Casa-Museo”, offrendo ai visitatori la possibilità di rivivere antiche e suggestive atmosfere.

Si possono ammirare mobili, quadri e vasellame nel periodo compreso tra il ‘700 e il ‘900. Tra i vari ambienti spiccano di certo la Biblioteca, dove sono raccolti circa 2000 volumi, la fornitissima Armeria, la sala del Trono, la sala degli Specchi e le sale da Pranzo.

cosa vedere Castello Bolognini lodi

 

I musei all’interno del Castello Bolognini

Il Museo dell’Agricoltura è invece collocato nel piano interrato del castello e ripercorre l’evoluzione e le tecniche dell’agricoltura. Gli spazi sono un po’ fastiscenti e avrebbero bisogno di una bella pulizia e di una riorganizzazione del materiale.

Se accompagnati da una brava guida potreste comunque trovare interessante la visita.

Il Museo del Pane, al momento della nostra visita, era invece oggetto di interventi di restauro e, pertanto, non era visitabile. Oltre a tali spazi, i lavori hanno permesso il recupero della sala delle Bandiere (che verrà destinata ai riti civili) e del salone dei Cavalieri che verrà messo a disposizione per matrimoni ed eventi.

 

Dove parcheggiare e come visitare il castello

Non avrete alcuna difficoltà nel trovare parcheggio nei pressi del castello in quanto la domenica i posteggi sono gratuiti e, molto spesso, liberi.

La visita del castello è, al momento, gratuita ma l’edificio è aperto solamente in occasione di particolari eventi (clicca qui per visualizzare la pagina con le news del castello).
E’ comunque prevista l’apertura regolare degli spazi museali.

Per maggiori informazioni consultare il sito internet www.castellobolognini.it

 

Sei alla ricerca di altre cose da fare e vedere in Lombardia? Ecco tutte le mie proposte.

  

Share: